Le Notizie In Primo Piano

08.12.16 / FAMIGLIA E PERSONA
Si è acceso l’Albero di Natale di piazza Garibaldi

Tanti parmigiani hanno partecipato alla tradizionale accensione dell'Albero di Natale in piazza, alla presenza del sindaco Pizzarotti, dell'assessore Casa e degli assessori di Asiago Dalle Ave e Stefani.

>> Leggi tutto
07.12.16 / TURISMO
Al via la Terza edizione di "Come una volta"

Da mercoledì 7 a domenica 18 dicembre a Parma in piazza Garibaldi dalle 10 alle 20.

>> Leggi tutto
30.11.16 / ISTITUZIONE
Premio Sant’Ilario 2017

Presentazione candidature premio e assegnazione attestati civiche benemerenze entro venerdì 30 dicembre 2016.

>> Leggi tutto
>> Leggi tutte le Notizie

Entra in Comune

S.O. Tributi ed Entrate

Il servizio gestisce le seguenti entrate:
F24 - Info e precisazioni

Il pagamento dell’ ICI – IMU – TASI –TARES – TARI tramite modello F24, può aver generato errori sia da parte dell’intermediario (ad esempio Banche, Poste) sia da parte dei contribuenti che hanno compilato il modulo in autonomia .

I contribuenti possono presentare una richiesta di rettifica, utilizzando i modelli allegati, e indicando gli elementi necessari per consentire la correzione dell’errore.

Il versamento dell’imposta può essere sanato con le seguenti modalità:

 

MODALITA’ CASO 1: Necessità di rettifica dell’errato codice catastale indicato sul modello di delega F24

Istanza da presentare da parte del contribuente all’intermediario (Banca-Posta)

e per conoscenza al Comune di Parma

 

Nel caso in cui il contribuente presenta all’intermediario (ad esempio Banche, Poste) il modello F24 precompilato per pagare l’imposta ICI, IMU, TASI, TARES o TARI, nel quale è correttamente indicato il codice G337, corrispondente al Comune di Parma, ma per un errore di digitazione, l’operatore dell’intermediario inserisce nel terminale un codice differente, e pertanto il pagamento viene imputato ad altro Comune (spesso con un codice differente per un solo numero), deve essere presentata istanza scritta di correzione da parte del contribuente al proprio intermediario (Banca o Posta) per ottenere la correzione così come da modello F24 cartaceo in proprio possesso, senza alcun costo.

La richiesta del contribuente all’intermediario genera l’avvio della correzione del codice Comune: il pagamento viene rettificato e, conseguentemente, riversato al Comune di Parma.

In questi casi gli intermediari (sia le Banche che le Poste), ai sensi della Risoluzione n.2/DF del 13 dicembre 2012 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, procedono alla rettifica del codice comune su esplicita richiesta del cittadino che ripresenta il modello F24 in proprio possesso contenente l’indicazione del codice corretto G337 e la relativa quietanza che riporta l’indicazione di un codice errato.

Si chiarisce che il Comune non può chiedere direttamente la correzione alla banca o alla posta, in quanto si tratta di un rapporto privatistico tra il cittadino e la banca/posta e pertanto è quest’ultimo che deve chiedere la correzione presentando il cartaceo con indicato il codice corretto a prova dell’errore.

Nel caso gli organi preposti abbiano già emesso avviso di accertamento per omesso o parziale pagamento, è opportuno che il contribuente chieda agli stessi la sospensione del procedimento inviando tutta la documentazione in proprio possesso in attesa che la banca/posta effettui la correzione

 

Clicca qui per aprire il modulo di richiesta all’intermediario bancario per correzione codice tributo (1richINTERMEDIARIO)

MODALITA’ CASO 2: Erroneo versamento a favore di altro Comune non destinatario dell’imposta anziché al Comune di Parma

Istanza da presentare da parte del contribuente ai due Comuni coinvolti

 

Nel caso in cui il contribuente abbia indicato nel modello F24, per il pagamento dell’imposta ICI, IMU, TASI, TARES, TASI, il codice Comune errato e quindi abbia sbagliato l’indicazione del Comune  destinatario dell’imposta, la richiesta di correzione di riversamento deve essere presentata ai due Comuni coinvolti

Clicca qui per aprire il modulo di richiesta di riversamento ICI/IMU/TASI da parte di altro Comune al Comune di Parma (2richImuALTROCOMUNE) 

Clicca qui per aprire il modulo di richiesta di riversamento TARES/TARI da parte di altro Comune al Comune di Parma (2richTariALTROCOMUNE)

 

 

MODALITA’ CASO 3: Erroneo versamento a favore del Comune di Parma non destinatario dell’imposta

Istanza da presentare da parte del contribuente ai due Comuni coinvolti

 

Nel caso in cui il contribuente abbia indicato erroneamente nel modello F24, per il pagamento dell’imposta ICI, IMU, TASI, TARES, TASI, il codice del Comune di Parma G337, non destinatario dell’imposta, la richiesta di correzione di riversamento deve essere presentata ai due Comuni coinvolti

Clicca qui per aprire il modulo di richiesta di riversamento ICI/IMU/TASI/TARES/TARI da parte del Comune di Parma al Comune corretto (3richCOMUNEPARMA)

 

Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014