NOTIZIE / 17.01.14 / CULTURA

“La favola delle teste di legno”

Domenica 19 al Castello dei Burattini.
Burattini int

Domenica 19 gennaio 2014, alle ore 15.30, al Castello dei Burattini / Museo Giordano Ferrari (via Melloni 3) la compagnia de I burattini dei Ferrari  presenta La favola delle teste di legno. Questo spettacolo, nato grazie al grande burattinaio Francesco Campogalliani e ripreso da Italo Ferrari negli anni ’30 del Novecento, è stato elaborato dai pronipoti di Italo e viene attualmente proposto come corollario ideale alla visita al museo.

Nello spettacolo vengono mostrate alcune delle tecniche del teatro delle figure animate come i burattini, che vengono inguantati e mossi dal basso attraverso la mano del burattinaio che viene celata dal vestito del personaggio, oppure le marionette, mosse invece dall’alto tramite un sistema più o meno complesso di fili; o ancora i pupi che sono diventati famosissimi in Sicilia portando in scena le gesta dei Paladini di Francia, ma che nel XIX secolo erano diffusi in gran parte della penisola italiana (tanto che furono “esportati” a Liège grazie ad un puparo toscano); e poi i fantocci, i pupazzi, ognuno caratterizzato da particolarità che influenzano inevitabilmente le messe in scena degli spettacoli. Sempre nella Favola ampio spazio è dedicato ai  burattini che rappresentano le principali maschere della Commedia dell’Arte (Arlecchino, Brighella, Pantalone ecc) e i personaggi nati a cavallo tra il ’700 e l’800, come Fagiolino Fanfani e Sandrone Pavirone; chiude la carrellata un dialogo tra la presentatrice e Wladimiro Falesi detto Bargnocla, il burattino nato a Parma nel 1914 grazie ad Italo Ferrari che lo usò per la prima volta al Caffè Gainotti che era attiguo al monastero di San Paolo, dove ora sorge il museo dei burattini.

Il prezzo intero per l’ingresso (comprensivo della vista al museo e della visione della Favola) è di 3 euro.

Ridotto a 2 euro (ragazzi fino a 18 anni e adulti oltre i 65, studenti universitari, gruppi di almeno 10 persone, possessori tessere Verdi Card, Touring Club o Viviparchi).


Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014