NOTIZIE / 29.07.19 / MOBILITÀ E TRASPORTI

"A Parma Pedaliamo di gusto"

Lanciata la campagna di sensibilizzazione del Comune di Parma per incentivare l’uso della bicicletta in città.

PedaliamoFoto w

Il Comune di Parma, nei giorni scorsi, ha dato avvio alla campagna pubblicitaria “A Parma Pedaliamo di gusto”, allo scopo di sensibilizzare i cittadini, con toni chiaramente ironici, sui vantaggi che la comunità può trarre da un maggior utilizzo della bici per gli spostamenti in città. Allo stesso tempo si vorrebbe aprire gli occhi agli automobilisti più incalliti, che proprio non vogliono rinunciare all'auto privata anche per brevi tragitti, e indurli a provare  l’ebbrezza di inforcare la bicicletta e arrivare a scuola o in ufficio in orario e senza stress.

Parma è la città delle biciclette, la Copenaghen italiana - spiega l’Assessore alle Politiche di Sostenibilità Ambientale del Comune di Parma, Tiziana Benassi – con questa campagna di sensibilizzazione intendiamo incentivare e favorire l’utilizzo della bicicletta, mezzo sostenibile che fa parte dell’identità e della tradizione cittadina, in particolare per gli spostamenti quotidiani, casa – lavoro, casa-scuola. Nel contempo vorremmo portare a conoscenza dei cittadini le nuove infrastrutture e le varie iniziative per la mobilità ciclabile che sono in fase di realizzazione, grazie anche a un cofinanziamento del Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare.

La campagna “A Parma Pedaliamo di gusto” si inserisce nell'ambito del progetto “Parma, Mobilità sostenibile in azione!” del Comune di Parma che, insieme ad altri dodici partner sia pubblici che privati, promuove la mobilità sostenibile negli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro con investimenti per 1,7 milioni di euro. Il progetto è cofinanziato per un importo di 967 mila euro dal Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare provenienti dal Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro. L’obiettivo del progetto, nel suo complesso, è quello di incrementare la mobilità ciclabile in ambito urbano, attraverso lo sviluppo di infrastrutture, l’implementazione dei servizi dedicati e l’investimento in formazione dedicata alle scuole e alle aziende.

Gli interventi infrastrutturali hanno portato alla riqualificazione dell’asse ciclabile nord-sud che tocca i principali snodi della mobilità locale, allo scopo di rafforzare le relazioni con l’area a nord del centro cittadino, sede di numerose aziende, il polo intermodale della stazione, il centro, il polo scolastico di viale Maria Luigia, i quartieri residenziali a sud ovest e infine il Campus universitario.

Tra gli altri interventi in fase di realizzazione parcheggi sicuri per le biciclette in corrispondenza dei principali poli scolastici cittadini realizzati a breve da Bicincittà,mentre sono già terminati i 50 parcheggi coperti per biciclette, realizzati per i dipendenti di AUSL Parma e Azienda Ospedaliera Universitaria. Nel progetto viene dato forte impulso ai servizi di mobilità condivisa, con nuove postazioni del Parma Bike Sharing e del Car Sharing oltre ad agevolazioni tariffarie per alcune categorie di utenti: 450 buoni mobilità erogati da Infomobility a favore di studenti e dipendenti dell’Università degli Studi di Parma.

Sono state realizzate inoltre numerose attività di sensibilizzazione e percorsi didattici sulla mobilità sostenibile a favore di circa 4000 studenti di numerosi istituti scolastici, grazie al contributo di Arpae Parma, Fiab-Bicinsieme e Cooperativa Sociale Cigno Verde. La formazione è stata rivolta grazie a Euromobility anche ai mobility manager di 15 aziende del territorio che avranno anche a disposizione un portale realizzato da Movesion per lo scambio di buone pratiche per incentivare gli spostamenti casa-lavoro con mezzi sostenibili. Gruppo Gesin Proges, AUSL e Ospedale hanno organizzato corsi di guida sicura ed ecoguida per i dipendenti che utilizzano le auto aziendali. Per tutte le informazioni sui progetti www.pedaliamodigusto.it


Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati

ordina per

|
Buongiorno,
pedalerei molto molto volentieri e farei pedalare molto volentieri mia figlia ad esempio per mandarla a scuola…..peccato che dove abito io l'alternativa all'auto è farsi stirare su via La spezia.
Sono uno dei fortunatissimi che abita a Vigheffio e il tratto di via La spezia dall'ovale della Sidel alla tangenziale è :
Pericolosissimo , senza ciclabile, senza banchina, senza marciapiedi, stretto e con una ovvia frequentazione di camion.
BUIO: non c'è illuminazione.
Non sto nemmeno a dirvi in che condizioni sono le 2 fermate del BUS….praticamente si scende dentro il fosso.
Qui l'ebrezza è restare vivi, mica inforcare la bici.
Niente sono un vero salame.
Grazie
un saluto
|
mi fa piacere che il comune si interessi dei ciclisti però non vorrei che le parole restino vuote - fintanto che si va sulle piste ciclabili va tutto bene - i problemi sorgono quando si va su piste ibride fatte di pietre o cubetti di porfido (vedi centro città) perchè qui si saltella allegramente mettendo a dura prova i reni - pazienza per i muscoli ma i reni no : ci sono dei danni ! - peggio ancora quando si deve scendere in strada e allora è una maledizione causata dai tombini, dalle buche, dalle "piastre metalliche", dagli avallamenti - è tutta una sofferenza - con buona pace per la salute !! SOS !
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014