NOTIZIE / 22.07.14 / LAVORI PUBBLICI

Sottopasso ponte romano: importante opera di risanamento strutturale

Sopralluogo dell’assessore Alinovi.
PONTE ROMANO

Presto verrà rimossa la cabina elettrica in borgo Paggeria – Dopo il consolidamento,  il sottopasso resterà chiuso per essere trasformato a spazio espositivo e universitario, con accesso diretto al futuro mercato in via Romagnosi.

E’ in piena attività il cantiere nel sottopassaggio del ponte romano.

“Questo è il primo atto per il rilancio di un luogo abbandonato da troppo tempo a sé stesso – ha esordito l’assessore ai lavori pubblici Michele Alinovi durante il sopralluogo al cantiere nel sottopasso di via Mazzini – l’intervento di consolidamento era assolutamente urgente, come si è avuto modo di constatare dal degrado delle strutture portanti, che si è ben evidenziato in queste prime settimane di lavoro. Nell’immediato futuro – ha poi proseguito l’assessore – il sottopasso diventerà un centro socio – culturale destinato ai giovani e alla mostra di reperti archeologici  venuti alla luce nel cantiere della Ghiaia, anche grazie ad una convenzione che vede il Comune impegnato insieme all’Università e alle Soprintendenze. Nel contempo – ha annunciato ancora Alinovi – procederemo ad abbassare via Romagnosi per creare un continuum mercatale con la Ghiaia e realizzeremo una passerella pedonale che collegherà il Lungo Parma con Galleria Polidoro. Per il momento – ha  concluso - abbiamo solo un progetto di massima, che diventerà oggetto di un concorso per realizzare le idee già elaborate”.

Intanto procedono i lavori di spostamento della cabina elettrica e di messa in sicurezza del sottopasso, che si concluderanno entro il mese di settembre.

 

Cabina elettrica

Come da convenzione, la società “Progetto Ghiaia” sta procedendo  alle operazioni preliminari al trasloco della cabina elettrica da borgo Paggeria al sottopassaggio di via Mazzini, in una piccola porzione dei locali a suo tempo occupati dal negozio “Perry Calzature”. Entro una decina di giorni verranno ultimate le opere murarie, quindi Iren procederà all’allestimento della cabina elettrica e allo spostamento dei cavi, per consentire la rimozione della struttura a servizio della Ghiaia ancora operativa in borgo Paggeria.

L’intervento comporta anche la realizzazione di un accesso tramite una botola dal Lungo parma (marciapiedi di via Toscanini.

La spesa a carico della società Progetto Ghiaia è quantificata in 35.000 euro.

 

Risanamento strutturale del sottopassaggio

Il Comune sta attuando l’importante opera di risanamento strutturale del sottopassaggio che collega il comparto Ghiaia a via Mazzini, ponte di Mezzo e viale Romagnosi.

L’intervento era assolutamente indispensabile per preservare la sicurezza della struttura, minacciata da copiose infiltrazioni di acqua, che hanno  logorato il ferro e sgretolato il cemento.

La ditta incaricata dal Comune sta ora provvedendo a risanare sia le parti in ferro che quelle in cemento, che verranno rivestiti con malte speciali per restituire  consistenza alle parti deteriorate e per proteggerle  da eventuali infiltrazioni in futuro. L’intervento – che non toccherà per nulla il ponte romano, comporterà ancora poco più di un mese di lavoro.

Inoltre, in concomitanza con la chiusura della strada per la ripavimentazione del ponte di Mezzo, si procederà anche a modificare l’impermeabilizzazione dal tratto terminale di via Mazzini.

L’opera di consolidamento avrà un costo complessivo di 330.000 euro a carico del Comune.

 

Il futuro del sottopasso

Alla conclusione dei lavori di consolidamento il sottopassaggio di via Mazzini resterà chiuso, in attesa di essere restituito alla città con nuove importanti funzioni.

In futuro il sottopasso, oltre a garantire l’accesso a viale Romagnosi quando verrà estesa l’area mercatale, sarà oggetto di un progetto di riqualificazione denominato “Aemilia 187 a.c.”, la cui attuazione comporterà una spesa di 780.000 euro.

L’intervento prevede la realizzazione di uno spazio socioculturale “AEMILIA 187 A.C.” attraverso la riqualificazione del sottopasso del ponte romano che sarà destinato ad hub universitario dove verranno collocati anche alcuni reperti archeologici all’interno del primo piano del sottopasso di via Mazzini accessibile da piazza Ghiaia.

In proposito  l’amministrazione comunale ha intenzione di attivare uno specifico concorso di idee/progettazione sulla realizzazione complessiva dell’opera di rigenerazione urbana dopo aver siglato un Accordo di programma tra Comune di Parma, Università e le Sovrintendenze che confluirà in uno studio di fattibilità, di progettualità urbana da cui partire per il rilancio di piazza Ghiaia.

Partecipano | Alinovi Michele

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014