NOTIZIE / 02.02.18 / SCUOLA

Educare alle differenze 2017-2018

Progetto, per le scuole del primo ciclo, per educare al riconoscimento e al rispetto delle differenze.

 

Seletti educare alle differenze w

Il progetto “Educare alle differenze” è promosso dall’Assessorato all’Educazione e Inclusione ed è rivolto alle Scuole del primo ciclo; si pone l’obiettivo di aiutare i ragazzi a riconoscere e rispettare le differenze, a valorizzare l’unicità e la diversità, a superare gli stereotipi e i pregiudizi che condizionano i rapporti di genere e loro rappresentazioni.

Il progetto è stato presentato dall'Assessora all'Educazione e Inclusione, Ines Seletti; da Armanda Borghetti di ZonaFranca Parma, in rappresentanza dei teatri coinvolti; da Cristina Quagliotti del Servizio Educativo del Complesso Monumentale della Pilotta; da Erika Azzali responsabile della Struttura Operativa Servizi per la Scuola del Comune e da Chiara Rossi dei Servizi Educativi del Comune.

“Il senso di “Educare alle differenze” - ha spiegato l'assessore Ines Seletti – è quello di insegnare a ragazze e ragazzi a vedere le differenze come un arricchimento personale. Le differenze possono essere di genere, di razza e di cultura e bisogna imparae a rispettarle, per combattere l'intolleranza. Quest'anno il progetto si concentrerà sulle differenze di genere e si volge grazie alla collaborazione con i Teatri di Parma e con il Servizio Educativo del Complesso Monumentale della Pilotta”. 

Chiara Rossi dei Servizi Educativi del Comune ha ricordato come la “quarta edizione del progetto si basi su un gruppo di lavoro forte. Abbiamo aumentato il numero di laboratori per ragazzi, sfruttando il linguaggio teatrale e dell'arte”.

Armanda Borghetti di ZonaFranca Parma, in rappresentanza dei teatri coinvolti, ha ricordato che “i laboratori teatrali sono il cuore del progetto e sono aumentati di numero a fronte delle richieste crescenti delle scuole. Il teatro, quindi, si conferma un punto di forza del progetto perché ogni realtà teatrale coinvolta porta la propria identità e l'esperienza maturata nel tempo”.

Cristina Quagliotti del Servizio Educativo del Complesso Monumentale della Pilotta ha ricordato come la Galleria Nazionale, che fa parte del Complesso Monumentale della Pilotta, collabori ormai da 4 anni al progetto che permetterà ai partecipanti di approfondire il discorso del ritratto e della rappresentazione umana al maschile e al femminile; l'analisi delle figure di eroine ed eroi in pittura ed affronterà la tematica del colore legato alle emozioni. 

Per arrivare a riconoscere il valore delle differenze e a sviluppare la comprensione e l’accettazione dell’altro, verranno utilizzati i linguaggi del teatro e dell’arte figurativa, grazie alla collaborazione con alcune importanti realtà culturali del territorio, che metteranno a disposizione la propria esperienza e professionalità. 

La realizzazione di Educare alle differenze sarà seguita da una rete di Teatri di Parma (ZonaFranca, Teatro del Cerchio, Teatro delle Briciole, Europa Teatri, Teatro Lenz Rifrazioni, Teatro del Tempo) e il Servizio Educativo del Complesso Monumentale della Pilotta. 

Il progetto, giunto alla sua quarta edizione e arricchito di nuovi contributi, ha suscitato notevole interesse nelle scuole, che riconoscono il valore del linguaggio artistico come veicolo educativo particolarmente potente. Quest’anno parteciperanno a Educare alle Differenze circa 830 ragazzi (33 classi) di 8 scuole primarie (Adorni, Albertelli, Anna Frank, Don Milani, Maria Luigia, Micheli, Racagni, Sanvitale) e 7 scuole secondarie di primo grado (Ferrari, Parmigianino, Puccini, Salvo D’Acquisto, Verdi, Vicini)

Il progetto, che si svolge da gennaio a maggio, è articolato in una serie di Laboratori Teatrali e Laboratori Museali e prevede due momenti conclusivi di restituzione alla cittadinanza del percorso fatto dalle classi 

I laboratori teatrali - I ragazzi vengono coinvolti in un percorso di avvicinamento al linguaggio del teatro, con costruzioni di storie, musica, ritmo, danza, con improvvisazioni per stimolare la consapevolezza del proprio corpo e della propria voce nello spazio. In questo modo si impara a migliorare le proprie capacità di ascolto, confronto, ad avere maggior fiducia e sicurezza in sé, a riappropriarsi della spontaneità e creatività, a lavorare in gruppo. Durante i laboratori, attraverso la scrittura creativa, i ragazzi elaborano un testo per la messa in scena finale.

 

I laboratori Museali - Vengono realizzati percorsi guidati,condotti da esperti in didattica museale, che, insieme ai ragazzi, esploreranno il tema della differenza, utilizzando gli spunti offerti da alcune delle opere esposte in Galleria Nazionale e negli altri -Istituti che costituiscono il Complesso monumentale della Pilotta. Le classi saranno accompagnate lungo un itinerario coinvolgente e interattivo alla scoperta dei modi di rappresentare il maschile e il femminile in opere di periodi storici diversi.

 

Le tematiche dei percorsi:

Il ritratto e la rappresentazione della figura umana, maschile e femminile: la rappresentazione artistica del maschile e del femminile nel corso dei secoli come espressione di genere ma anche della personalità, del ruolo sociale e del contesto culturale in cui si colloca il personaggio raffigurato

Racconti in pittura: storie di eroi ed eroine e altri personaggi. Simbologia e rappresentazione del maschile e del femminile nelle figure eroiche e mitologiche

I colori: storia, utilizzo, simbologia. L’analisi dei colori, della loro preparazione, del loro significato simbolico ed espressivo, come linguaggio per comunicare emozioni e contenuti sociali e culturali nelle varie epoche dell’arte figurativa fino ad oggi

EVENTI FINALI

 

Il 18-19-20 aprile 2018 è prevista una messa in scena dei lavori delle classi partecipanti ai laboratori teatrali presso il “Teatro al Parco”, a cui saranno invitati scuole, docenti, genitori,

il 5 maggio 2018 è programmata una “Camminata per educare alle differenze”, che si svolgerà su un circuito del centro cittadino in cui saranno coinvolti tutti gli alunni delle scuole che hanno partecipato al progetto

Partecipano | Seletti Ines

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014