I Progetti

2.02 - Sviluppo e promozione artigianato e piccole e medie imprese

Il progetto in breve
Revisione dei regolamenti in funzione dello sviluppo dell'artigianato e delle PMI

Assessori responsabili: Casa Cristiano
Avvio progetto previsto: 01/03/2013
Conclusione progetto prevista entro il: 31/12/2016
Descrizione del Progetto
  • 2.02.01 Revisione dei regolamenti in funzione della semplificazione
    Aggiornamento dei regolamenti aventi incidenza in ambito commerciale
  • Note

    Stato di avanzamento sottoprogetti

    2.02.01 La nuova regolazione delle attività economiche

    Stato di avanzamento a dicembre 2014:

    Grado di attuazione al 31/12/2014 :Sono stati elaborati e sono in corso di presentazione alla discussione le modifiche al regolamento su estetisti e acconciatori; al regolamento sulla somministrazione di alimenti e bevande. E’ inoltre in elaborazione un nuovo regolamento per il commercio sulle aree pubbliche relativo ai posteggi isolati.Nell’anno 2014 sono stati sviluppate le tematiche programmate intervenendo sulla Regolazione amministrativa e sull’adeguamento procedurale attraverso:• l’approvazione del Regolamento per la convivenza in formulazione definitiva e della connessa disciplina procedimentale con cui sono state introdotte nuove norme di condotta dirette a disciplinare anche il comportamento degli avventori dei pubblici esercizi (in connessione agli obblighi in capo agli esercenti), sono state introdotte notevoli semplificazioni rispetto agli adempimenti procedurali, in particolare per i piccoli trattenimenti, è stato rafforzato il regime sanzionatorio in caso di violazioni recidive ed introdotto un regime speciale per il comparto D’Azeglio motivato dalla sussistenza di problematiche di ordine e sicurezza pubblica.• la predisposizione del nuovo Regolamento per la somministrazione di alimenti e bevande (approvato agli inizi del 2015), in cui sono state recepite le innovazioni legislative intervenute in materia ed introdotte notevoli semplificazioni, in specie in materia di riduzione delle tipologie autorizzatorie (progressivamente sostituite dalla Segnalazione Certificata di Inizio Attività, fatto salvo all’interno della città storica dove permane il regime autorizzatorio a fini di salvaguardia delle peculiarità storiche, architettoniche ed ambientali), di riduzioni della tempistica autorizzatoria (che da 60 gg. passa a 30 gg.) e di manifestazioni musicali accessorie alla somministrazione;• La predisposizione del Regolamento per il commercio su aree pubbliche in posteggi isolati (approvato agli inizi del 2015), diretta ad offrire una disciplina specifica a tale forma di distribuzione commerciale finora del tutto assente nel quadro normativo comunale.Dal punto di vista della necessaria integrazione delle normative settoriali con quelle urbanistico-edilizie , ambientale e culturale al fine di introdurre una regolazione improntata alla verifica di sostenibilità degli insediamenti commerciali, è stato affidato al Politecnico di Milano incarico ai fini della redazione di una nuova regolamentazione comunale dele medie strutture di vendita fondata su criteri qualitativi di sostenibilità.L’attività di revisione normativa e procedimentale proseguirà negli anni 2015 e 2016 secondo la programmazione indicata nel PEG.


    Numero Unico 0521 40521
    Scopri i canali tematici
    del Comune di Parma
    Paes >> PAES_PORTALE2014