Banner Giusy 3 Comune di Parma

Ti trovi in Home page>La me citè di Bruno Lanfranchi

La me citè di Bruno Lanfranchi

Stampa la notiziaCondividi su facebook

Elisa Schiena, della Compagnia teatrale della Famija Pramzana, legge "La me citè" di Bruno Lanfranchi. 

 

Nato nell'Oltretorrente nel 1917, Bruno Lanfranchi è stato sicuramente uno dei migliori attori dialettali di Parma.
Il padre, Paride, anch'esso attore fin dal lontano 1915, aveva una compagnia filodrammatica, che recitava in lingua, che, dalla fine della prima guerra mondiale, prese il nome di "Filippo Corridoni" e della quale fece parte anche Guido Picelli.
La madre, Anita Zerbini, sorella del poeta Alfredo, gestiva un'osteria, in borgo San Giacomo al n. 12, chiamata affettuosamente "Giamaica". 

 

PER SAPERNE DI PIU':

 

La voce biografica dal Dizionario dei Parmigiani di Roberto Lasagni;


Bruno Lanfranchi nel ricordo di Giuseppe Mezzadri;


Nel Catalogo del Sistema Bibliotecario Parmense;

 

Ricerca:

Dialetto Biblioteche del Comune di Parma - V.lo Santa Maria 5, 43125 Parma (PR)