Salta al contenuto

Sopralluogo al Ponte sul Taro di Maria Luigia

Al via il II Lotto di Lavori volti al consolidamento e la messa in sicurezza strutturale.

Data:

07-04-2022

Parma, 7 aprile 2022. Sopralluogo ai lavori del secondo lotto di lavori al Ponte di Maria Luigia sul Taro che realizzerà la messa in sicurezza idraulica dei piloni. I lavori che interessano il ponte si svolgono per stralci (il primo si è concluso lo scorso autunno con l'asfaltatura della sede viaria per una spesa di 205.000 euro limitando ad un breve periodo la chiusura al traffico) per un totale di 2 milioni di euro di finanziamenti, di cui 1 milione e mezzo a carico della Regione, 250 mila del Comune di Parma, 125 mila del Comune di Noceto e altri 125 mila del Comune di Fontevivo.

In mattinata sono stati visionati gli interventi avviati con il secondo lotto che  prevedono la messa in sicurezza idraulica dei piloni (per risorse pari a 1 milione e 477 mila euro) dal Sindaco Federico Pizzarotti, l’Assessore alle Politiche di Pianificazione e Sviluppo del Territorio e delle Opere Pubbliche Michele Alinovi, l’Assessore a Mobilità e trasporti e Infrastrutture dela Regione Emilia Romagna Andrea CorsiniMaria Luisa Laddago, Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza, il Sindaco di Noceto Fabio Fecci, e Tommaso Fiazza Sindaco di Fontevivo insieme e da Agostino Maggiali Presidente  Parco Fluviale Regionale del Taro. 

"Si tratta di un intervento significativo per il territorio" ha sottolineato Federico Pizzarotti "Se le asfaltature sono state più visibili non meno importante è questa fase di consolidamento delle arcate che metterà in sicurezza un'opera strategica a cui stanno lavorando insieme tre Comuni del territorio con l'appoggio della Regione, fatto che ne sottolinea la sua importanza storica ed infrastrutturale". 

 "Siamo venuti a fare un punto della situazione" ha commentato Andrea Corsini "una constatazione del buon andamento dei lavori su un'opera che svolge un'importante funzione di collegamento e rappresenta un'infrastruttura di interesse storico per la cui riqualificazione e consolidamento la Regione ha messo un milione e mezzo di euro con i Fondi FSC - Fondo Sviluppo e Coesione. La Regione si è impegnata con convinzione nel sostenere le amministrazioni comunali nei loro progetti di messa in sicurezza delle infrastrutture e nel disegno di nuove e moderne soluzioni nei loro territori. Non solo con i Fondi del Pnrr,  ma anche con  nuovi bandi, che cominceremo a pubblicare da giugno, ulteriori Fondi strutturali europei apriranno ulteriori possibilità di finanziamento e di potenziamento ad esempio delle piste ciclabili. E' un momento importante, abbiamo strumenti di programmazione e di sostegno allo sviluppo dei territori, per guardare al futuro con ottimismo    ".    

Michele Alinovi è entrato del dettaglio del percorso dei lavori "entro l'estate terminerà l'intervento di consolidamento che metterà in sicurezza la struttura del ponte. Le risorse messe in campo ammontano a 1 milione e 477 mila euro.  La protezione dei piloni verrà realizzata mediante la collocazione di massi naturali di cava non cementati che verranno posizionati in alveo, con la contestuale asportazione dei materiali ghiaiosi presenti.  Le lavorazioni prevedono lo scavo di sbancamento ed il successivo riempimento con i massi di cava; il materiale di risulta delle escavazioni, come concordato con l’Autorità Idraulica competente, (AIPO), verrà spostato all’interno dell’alveo a protezione delle sponda sinistra a monte." 

Il felice gioco di squadra che ha permesso di intervenire in maniera importante sul Ponte di Maria Luigia è stato rimarcato dai Sindaci Fabio Fecci e Tommaso Fiazza "Abbiamo agito sull'unica struttura che, per tanti anni, hanno utilizzato i pendolari e la cui chiusura poteva rappresentare una criticità. Al contrario, il brillante lavoro dei tecnici comunali, dei progettisti e delle ditte appaltatrici ha accolto le istanze dei cittadini e portato avanti un intervento nel migliore dei modi. Speriamo di inseguire nuovi risultati, anche grazie alle risorse concesse dalla Regione, partecipi insieme di un percorso che porti ad un nuovo splendore e alla massima sicurezza di questa arteria che unisce i nostri territori".     

"Abbiamo partecipato, Comune di Parma capofila, ma sempre in squadra con il Comuni di Noceto e Fontevivo, ad un Bando del Ministero delle Infrastrutture che potrebbe finanziare la progettazione esecutiva relativa ad interventi per 10 milioni di euro di messa in sicurezza di grandi opere strutturali anche vincolate, come è il caso del Ponte di Maria Luigia " Ha aggiunto Michele Alinovi " Con il progetto esecutivo sarà possibile chiedere i finanziamenti necessari per il proseguimento del consolidamento delle ulteriori arcate, e si andrebbe ad interventi risolutivi sulla carreggiata, sull'extradosso del ponte e volti all'impermeabilizzazione definitiva della sede viaria. Inoltre si potrebbe prospettare un nuovo ed atteso intervento per il movimento di pedoni e ciclisti: quello della realizzazione di una passerella ciclopedonale a sbalzo. Si otterrebbe l'importante risultato di mettere in sicurezza un tratto di passaggio sulla via Francigena e il flusso dei pellegrinaggi a piedi verso il Santuario di Fontanellato". 

Il successivo terzo lotto dei lavori comprenderà il restauro di alcuni paramenti murari, per un importo di circa 318 mila euro. Partendo dalle spalle del ponte, verranno restaurate tre arcate in sponda idraulica destra e tre arcate in sponda idraulica sinistra. 




A cura di

Questa pagina è gestita da

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

08-04-2022 10:04

Questa pagina ti è stata utile?