Salta al contenuto

E' stata raccolta dalla lampada sempre accesa nella Grotta della Natività, dove arde con l'olio donato da tutte le Nazioni cristiane della Terra. La fiammella di Betlemme, la luce della Grotta della Natività, simbolo di riconciliazione viene portata in tutta Europa, in Ucraina e nel mondo. Ad accenderla a Parma, nella Sala del Consiglio Comunale è stata l’Assessora alla Pace, Associazionismo, Comunità Religiose e Cooperazione Internazionale Daria Jacopozzi, insieme al Presidente del Consiglio Comunale Michele Alinovi e Alberto Giovetti in rappresentanza del Movimento Scout di Parma.

Alla cerimonia si è unita la classe IV Scenografie del Liceo D’Arte Toschi accompagnata dalle insegnanti Caterina Paterlini ed Enrica Ferro.

La fiammella, arrivata a Parma da Trieste e portata in treno dai volontari Scout, quest’anno porta l’invito “Uniamo tutte le nostre forze per costruire la Pace”.

“Un messaggio particolarmente importante in questo Natale ferito da un conflitto così vicino e un simbolo che ci unisce a Betlemme, insieme ad un progetto per quale è appena terminata una missione istituzionale si muove nel segno della sostenibilità al rinnovamento di quel territorio anch'esso ancora in conflitto. Un progetto che investirà in maniera significativa un ambito che guarda al futuro, nel rispetto dell’ambiente e di chi lo abita” ha commentato l’Assessora Jacopozzi.

“Le parole che porta questa con sè questa luce e l’azione degli Scout in ogni città, e particolarmente nella nostra” ha detto il Presidente Alinovi “vengono felicemente accolte dal Consiglio Comunale che è il luogo di democrazia deputato a stabilire rapporti e confronti tra idee diverse e quindi un luogo di costruzione di pace”.

La luce della pace segue un rito consolidato che si ripete in Municipio da 32 anni.

Anche quest'anno si è accesa a pochi giorni dal Natale, come simbolo di fratellanza capace di unire popoli e nazioni grazie alle associazioni del movimento Scout AGESCI, AISA, CNGAEI FOULARD BIANCHI, MASCI rappresentate da Ida Cavalieri, Chantal Franc e Luigi Vignoli.

Ultimo aggiornamento

19-12-2022 12:12

Questa pagina ti è stata utile?