Salta al contenuto

Sabato 10 settembre alle 16.30, nella sala dei concerti della Casa della Musica (piazzale San Francesco 1), si terrà la presentazione del libro “La tragedia della Talidomide – Aspetti medici, scientifici e giuridici” (A. Ciuffreda, F. Picucci – Florence Art Edizioni 2022, 2a edizione rivista e aggiornata).

A presentare il libro saranno gli autori Antonio Ciuffreda e Francesco Picucci, entrambe persone con disabilità a causa della Talidomide, un farmaco somministrato negli anni Cinquanta e Sessanta che veniva consigliato alle donne in gravidanza contro le nausee, ma che, per l’insufficiente sperimentazione clinica e ricerche malcondotte, causò ai nascituri gravi malformazioni e problemi congeniti, senza contare i casi di aborto spontaneo e morti fetali.

L’appuntamento, aperto alla cittadinanza, sarà un momento pubblico di approfondimento sul percorso tracciato dal volume che si pone l’obiettivo di fare chiarezza nella storia del dramma vissuto da tante famiglie che non sono riuscite a affrontare il dolore e la sofferenza di bambini nati con deformazioni e gravi problematiche, spesso affidati agli istituti.

All’incontro interverranno, tra gli altri, Luisa Guerrini, docente di Biologia molecolare presso il dipartimento di Bioscienze dell’Università degli Studi di Milano, che ha dimostrato per la prima volta al mondo il meccanismo dell’azione teratogena della Talidomide; Benedetto Terracini, tra i fondatori dell’epidemiologia italiana, che ha revisionato i numeri di bambini talidomidici; inoltre, dalla Scozia, parteciperà il noto biologo Neil Vargesson, tra i maggiori esperti al mondo sui danni causati dalla Talidomide. Porteranno infine il loro contributo anche il parmigiano Franco Lori, ricercatore internazionale, nominato nel 2000 “Eroe in Medicina” per i suoi successi nella terapia contro l’Hiv, con oltre trent’anni di esperienza nelle terapie antivirali, e Dimitris Argiropoulos, docente di Pedagogia Speciale dell’Università di Parma.

L’evento è organizzato dalle associazioni VITA (Vittime Italiane Talidomide) e ANMIC Parma (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili), in collaborazione con l’Università di Parma e l’Università degli Studi di Milano e con il patrocinio e contributo del Comune di Parma.

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ultimo aggiornamento

21-09-2022 13:09

Questa pagina ti è stata utile?