Salta al contenuto

ll Comune di Parma aderisce, anche quest’anno, alla PerugiAssisi Marcia della Pace e della Fraternità.

Se ne è parlato oggi, nel corso della conferenza stampa di presentazione a cui hanno preso parte il Vice Presidente Vicario del Consiglio Comunale, Sandro Maria Campanini, l’Assessora alla Partecipazione e Diritti dei Cittadini Nicoletta Paci, il Coordinatore della Rete Nazionale delle Scuole di Pace e Dirigente scolastico, Aluisi Tosolini, la Consigliera Comunale e Presidente della Commissione temporanea contro intolleranza, odio razziale e discriminazioni, Cristiana Di Patria. Con loro anche la studentessa della 5^B del Liceo Bertolucci, Ludovica Pancaro.



“La marcia – ha spiegato Nicoletta Paci – è un’occasione per dire no alla guerra. Comune e scuole sono uniti in nome della pace. La Marcia del 24 darà l’avvio ad una intera settimana dedicata alla Pacecon letture, iniziative, eventi e rappresentazioni in tutta la città”.

Sandro Maria Campanini ha ricordato che “si tratta di una Marcia straordinaria per dire no alla guerra in Ucraina. L’importante è che le armi tacciano e si torni a dialogare”.

Aluisi Tosolini ha spiegato: “la guerra ci spinge sulle posizioni di Papa Francesco per fermare la guerra e la follia. Alla marcia saranno presenti studenti, docenti e genitori di Ulivi, Romagnosi, Marconi, Melloni Bertolucci e Toschi”.

Cristiana Di Patria ha citato Madre Teresa di Calcutta: “Se vogliamo la pace, la dobbiamo costruire”.

Ludovica Pancaro ha ricordato che “per gli studenti di Parma partecipare alla Marcia significa non rimanere indifferenti ed essere più consapevoli verso questo tema. Non bisogna voltare le spalle all’altro, ma prendersi cura dell’altro”

Leggi il comunicato stampa

Ultimo aggiornamento

21-09-2022 13:09

Questa pagina ti è stata utile?