Salta al contenuto

Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà

E' una dichiarazione riguardante stati, qualità personali o fatti a conoscenza dell'interessato

La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà consiste in una libera dichiarazione riguardante stati, qualità personali o fatti a diretta conoscenza dell'interessato e per i quali non è prevista la dichiarazione sostitutiva di certificazione.

La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, resa nell'interesse proprio del dichiarante, può riguardare anche stati, fatti e qualità personali relative ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza.

Con questa dichiarazione si può altresì attestare che la copia di una pubblicazione, di titoli di studio o altri documenti, sono conformi all'originale.

Se la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà è presentata alle amministrazioni e ai servizi pubblici, la firma non deve essere autenticata ma deve essere apposta in presenza del dipendente addetto a riceverla oppure presentata od inviata allegando la fotocopia di un documento di identità.

Rimane la richiesta di autentica della firma per le domande che riguardano la riscossione di benefici economici (pensioni, contributi, ecc) da parte di altre persone.

La dichiarazione sostitutiva di atto notorio è estesa anche ai privati (ad esempio banche ed assicurazioni) che decidono di accettarla. Per i privati, infatti, accettare la dichiarazione non è un obbligo ma una facoltà. In questo caso è necessario autenticare la firma del dichiarante.

Cosa serve

Documento di identità

Costi e vincoli

Costi

Marca da bollo da 16 Euro tranne i casi di esenzione previsti dalla legge

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

22-04-2022 12:04

Questa pagina ti è stata utile?