Salta al contenuto

Il libretto di famiglia è richiesto per l'utilizzo all’estero. E' esente da legalizzazione ed è riconosciuto nei paesi che hanno aderito alla Convenzione di Vienna ( Austria, Belgio, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Svizzera e Turchia ). In caso di utilizzo in altri paesi, l'interessato deve provvedere a farlo legalizzare o apostillare secondo la legislazione vigente in materia.

L’esibizione del libretto internazionale di famiglia è utile ai coniugi che trasferiscono la loro residenza all’estero, in quanto evita di richiedere certificati in Italia. E' talvolta una condizione indispensabile per la costituzione di rapporti di diritto pubblico e privato come ad esempio contratti di locazione di abitazioni, assicurazioni, documentazione scolastica.

Gli interessati possono richiedere il libretto al momento delle pubblicazioni di matrimonio, della celebrazione del matrimonio, della costituzione dell'unione civile, della sua trascrizione oppure successivamente presso il comune in cui è stato celebrato o trascritto l'atto. Può essere richiesto anche tramite il Consolato Italiano del paese dove il cittadino risiede.

A chi si rivolge

Cittadini maggiorenni

Accedere al servizio

Come si fa

Il libretto di famiglia può essere ritirato, senza appuntamento, presso il DUC, sportello Ritiro Documenti Prenotati.

Cosa si ottiene

Libretto internazionale di famiglia

Dove rivolgersi
Direzionale uffici comunali (DUC)

Largo Torello de Strada, 11/a - Parma - 43121

Telefono: 052140521

Cosa serve

Documento di identità

Costi e vincoli

Costi

Nessun costo

Casi particolari

Il libretto di famiglia non può essere rilasciato in caso di separazione di fatto o legale, divorzio, scioglimento dell'unione civile, decesso del coniuge o unito civilmente

Modulistica

Contenuti correlati

Anagrafe, Stato Civile e Procedura Elettorale
Tutte le procedure di anagrafe, stato civile, elettorale, rilascio certificati, carta di identità e servizi a sportello.
Informastranieri
Servizio del Distretto di Parma per l’informazione e la consulenza sulle opportunità di inserimento e integrazione per stranieri, Enti e Associazioni che incontrano il fenomeno migratorio.

Ulteriori informazioni

In caso di variazioni della situazione famigliare è obbligatorio richiedere l'aggiornamento presso l’Ufficio di  Stato Civile che ha redatto l'atto di cui si richiede l'aggiornamento sul libretto. Ad esempio, se nasce un figlio,  è necessario rivolgersi al comune che ne ha registrato la nascita.

Ultimo aggiornamento

21-09-2022 13:09

Questa pagina ti è stata utile?