Salta al contenuto

Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Attraverso le DAT è possibile esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari.

La legge 22 dicembre 2017, n. 219 tutela il diritto alla vita, alla salute, alla dignità e all'autodeterminazione della persona, stabilendo iche, salvo i casi espressamente previsti dalla legge, nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata.

Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di una eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle proprie scelte, può, attraverso le DAT, esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari, indicando anche un fiduciario che ne faccia le veci e la rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie.

Le DAT devono possono essere redatte: 

  • per atto pubblico
  • per scrittura privata autenticata
  • per scrittura privata consegnata personalmente presso l'Ufficio di Stato Civile del comune di residenza che la annota in un apposito registro

A chi si rivolge

Cittadini maggiorenni

Chi può presentare

Requisiti:

  • essere maggiorenne
  • essere capace di intendere e volere
  • essere residente nel Comune di Parma
  • possedere un valido documento di identità

Accedere al servizio

Come si fa

Su appuntamento tramite :

Cosa si ottiene

Ricevuta con l'indicazione dei dati anagrafici, data, firma e timbro dell'ufficio, oltre a copia conforme della DAT ricevuta.

Canale digitale
Autenticazione

Per prenotazione tramite l' Agenda on line e' necessario essere in possesso di credenziali SPID, CIE O CNS

Dove rivolgersi

Cosa serve

  • DAT già compilata e pronta
  • Modulo di consenso già compilato
  • Documento di identità

Costi e vincoli

Costi

Nessun costo

Tempi e scadenze

Il rilascio della ricevuta di consegna è immediato

Casi particolari

Se le condizioni fisiche non consentono di rendere la dichiarazione scritta, l'interessato può rendere la propria volontà mediante videoregistrazione o con dispositivi che consentano alla persona di comunicare. In questo caso dovrà essere consegnata una busta contenente, ad esempio, una chiavetta USB o altro supporto di memorizzazione. La consegna dovrà sempre avvenire personalmente e si seguiranno le medesime modalità utilizzate per la consegna delle DAT in forma scritta

In caso di trasferimento della residenza in un altro Comune, l'Ufficio dello Stato Civile provvederà automaticamente alla conseguente trasmissione delle DAT in deposito.

Modulistica

Ulteriori informazioni

Per i contenuti delle DAT si rimanda alla lettura dell'art. 4 della legge 219/2017: eventuali informazioni o chiarimenti sanitari dovranno essere richiesti esclusivamente al medico.

Ultimo aggiornamento

22-04-2022 12:04

Questa pagina ti è stata utile?