Salta al contenuto

Il cittadino comunitario residente che ha soggiornato regolarmente e in modo continuativo per cinque anni in Italia può richiedere l'attestazione di regolaritaà del soggiorno permanente.

Ai fini del calcolo dei cinque anni, biosgna considerare  anche il periodo di soggiorno regolare precedente l'entrata in vigore del Decreto Legislativo 6 febbraio 2007, n. 30. 

La continuità di soggiorno non viene interrotta da:

  • assenze che non superino complessivamente sei mesi l'anno
  • assenze di durata superiore a sei mesi per l'assolvimento degli obblighi militari
  • assenze fino a dodici mesi consecutivi per motivi rilevanti, quali la gravidanza e la maternità, malattie gravi, studi o formazione professionale o distacco per motivi di lavoro in un altro Stato membro o in un Paese terzo

Il diritto di soggiorno permanente si perde, invece sempre, a seguito di assenze dal territorio nazionale di durata superiore a due anni consecutivi. 

E' necessario inoltre dimostrare di avere uno tra i requisiti specifici elencati nell'allegato

Requisiti per rilascio dell'attestato di soggiorno permanente

A chi si rivolge

Cittadini comunitari che hanno soggiornato regolarmente e in modo continuativo per cinque anni in Italia

Cosa serve

  • passaporto o carta di identità
  • documenti che attestano il possesso dei requisiti

E' necessario inoltre compilare il modulo allegato

  • domanda di rilascio attestazione di soggiorno permanente

Costi e vincoli

Costi

2 marche da bollo da 16 Euro

Tempi e scadenze

Il rilascio dell'attestazione avviene decorsi 30 giorni dalla data di ricevimento della domanda

Allegati

Modulistica

Ultimo aggiornamento

21-09-2022 13:09

Questa pagina ti è stata utile?