Salta al contenuto

Rettifica dati personali

La rettifica di dati personali riguarda la correzione di eventuali errori di dati anagrafici o la correzione di dati di stato civile della persona.

La rettifica di dati personali riguarda la correzione di eventuali errori di dati anagrafici (nome, cognome, luogo e data di nascita) o la correzione di dati di stato civile della persona (matrimonio, vedovanza, divorzio, ecc).

Se la rettifica riguarda un cittadino minorenne, la richiesta deve essere presentata da chi esercita la patria potestà.
Cittadini Italiani

I cittadini italiani nati in Italia o, se nati all'estero, con gli atti di stato civile trascritti in Italia, possono richiedere le variazioni di dati anagrafici o di stato civile ai sensi dell'art 98.  L'ufficio richiede agli eventuali altri comuni coinvolti,  gli atti necessari  

Cittadini Stranieri

Il cittadino straniero deve presentare :

  • una dichiarazione consolare che indichi i dati di cui si chiede la variazione. La firma del pubblico ufficiale straniero deve essere legalizzata in Prefettura, tranne nel caso di particolari convenzioni internazionali che non richiedono la legalizzazione;
  • documento originale emesso dallo stato straniero di appartenenza ( ad es. atto di nascita, matrimonio, divorzio, vedovanza.). I documenti devono essere rilasciati dalle autorità straniere competenti, tradotti legalizzati o apostillati.

A chi si rivolge

Cittadini italiani e stranieri che devono fare correggere errori anagrafici e di stato civile

Accedere al servizio

Come si fa

Su appuntamento

Modalità di prenotazione dell'appuntamento :

  • tel. 052140521
Cosa si ottiene

La rettifica di eventuali dati anagrafici o di stato civile.

Cosa serve

  • Documento di identità
  • Dichiarazione consolare legalizzata in prefettura con indicazione dei dati da correggere (per cittadini stranieri)
  • Documenti in originale tradotti e legalizzati (per cittadini stranieri)

Costi e vincoli

Costi

Nessun costo

Tempi e scadenze

Entro 30 giorni dalla richiesta.

- Se la pratica ha dato esito positivo, il cittadino riceve comunicazione scritta 

- Se la pratica ha dato esito negativo, il cittadino riceve comunicazione scritta con le cause del rigetto della domanda

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

18-03-2022 10:03

Questa pagina ti è stata utile?