Salta al contenuto

Valutazione della sicurezza

per le situazioni di cui al par. 8.3 delle NTC 2018

La valutazione della sicurezza di un edificio o di un'infrastruttura esistente è un procedimento quantitativo volto a determinare l'entità delle azioni che la struttura è in grado di sostenere con il livello di sicurezza minimo richiesto dalle Norme Tecniche per le Costruzioni allegate al d.m. 17/01/2018

La valutazione della sicurezza va condotta nel rispetto del par. 8.3. delle Norme Tecniche per le Costruzioni allegate al d.m. 17/01/2018

A chi si rivolge

Proprietari (pubblici e privati) avente titolo su edifici e infrastrutture esistenti

Chi può presentare
  • Proprietario, se in possesso di firma digitale
  • Delegato del Proprietario munito di procura speciale e di firma digitale
Copertura geografica del servizio

Territorio del Comune di Parma

Accedere al servizio

Come si fa

Il Proprietario autocompila il modulo di deposito e ricevuta di valutazione della sicurezza (MUR V.1) tramite l'applicativo on line collegandosi all'apposito canale digitale

Cosa si ottiene

Ricevuta di protocollazione dell'avvenuto deposito di valutazione della sicurezza

Canale digitale
Autenticazione

Accesso con SPID, CIE o CNS

Cosa serve

  • valutazione della sicurezza dell'edificio o dell'infrastruttura ai sensi delle Norme Tecniche per le Costruzioni allegate al d.m. 17/01/2018, firmata digitalmente dal Tecnico Valutatore
  • analisi storico-critica, elaborati grafici del rilievo geometrico-strutturale e documentazione fotografica, firmati digitalmente dal Tecnico Valutatore
  • rapporto di prova indagini diagnostiche su elementi strutturali e non strutturali, firmato digitalmente dal Responsabile del Laboratorio e dal Tecnico Valutatore
  • relazione geologica sulle indagini, caratterizzazione e modellazione geologica del sito, firmata digitalmente dal Tecnico Abilitato e dal Tecnico Valutatore
  • relazione geotecnica sulle indagini, caratterizzazione e modellazione del volume significativo di terreno, firmata digitalmente dal Tecnico Abilitato e dal Tecnico Valutatore
  • relazione sulla modellazione sismica concernente la "pericolosità sismica di base" del sito di costruzione, firmata digitalmente dal Tecnico Abilitato e dal Tecnico Valutatore

Costi e vincoli

Costi
  • gratuito
Vincoli

La valutazione della sicurezza deve effettuarsi quando ricorra anche una sola delle seguenti situazioni:

  • riduzione evidente della capacità resistente e/o deformativa della struttura o di alcune sue parti dovuta a significativo degrado e decadimento delle caratteristiche meccaniche dei materiali, deformazioni significative conseguenti anche a problemi in fondazione, danneggiamenti prodotti da azioni ambientali (sisma, vento, neve e temperatura), da azioni eccezionali (urti, incendi, esplosioni), da situazioni di funzionamento ed uso anomali;
  • provati gravi errori di progetto o di costruzione;
  • cambio della destinazione d’uso della costruzione o di parti di essa, con variazione significativa dei carichi variabili e/o passaggio ad una classe d’uso superiore;
  • esecuzione di interventi non dichiaratamente strutturali, qualora essi interagiscano, anche solo in parte, con elementi aventi funzione strutturale e, in modo consistente, ne riducano la capacità e/o ne modifichino la rigidezza;
  • ogni qualvolta si eseguano gli interventi strutturali di adeguamento, di miglioramento o locali di cui al par. 8.4 delle Norme Tecniche per le Costruzioni allegate al d.m. 17/01/2018;
  • opere realizzate in assenza o difformità dal titolo abitativo, ove necessario al momento della costruzione, o in difformità alle Norme Tecniche per le Costruzioni vigenti al momento della costruzione.

Tempi e scadenze

  • immediatamente efficace, a meno che lo Sportello Unico non comunichi entro 5 giorni lavorativi l'inammissibilità a seguito di esito negativo della verifica di completezza formale

Modulistica

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

17-05-2022 09:05

Questa pagina ti è stata utile?