Salta al contenuto

Verifica tecnica

per edifici e infrastrutture strategici e rilevanti in caso di collasso

Gli edifici e le opere infrastrutturali di interesse strategico la cui funzionalità durante gli eventi sismici assume rilievo fondamentale per le finalità di Protezione Civile e che possono assumere rilevanza in relazione alle conseguenze di un eventuale collasso elencati nella d.G.R. 1661/2009 devono essere sottoposti a verifica tecnica

Per lo svolgimento delle verifiche tecniche trovano utile riferimento le istruzioni riportate in allegato alla d.G.R. 936/2008

La verifica tecnica va condotta nel rispetto del par. 8.3. delle Norme Tecniche per le Costruzioni allegate al d.m. 17/01/2018

Per quanto riguarda l'esito della verifica tecnica, si faccia utile riferimento al parere n. 6/2010 del Comitato Tecnico-Scientifico della Regione Emilia-Romagna

A chi si rivolge

Proprietari (pubblici e privati) avente titolo su edifici e infrastrutture esistenti

Chi può presentare
  • Proprietario, se in possesso di firma digitale
  • Delegato del Proprietario munito di procura speciale e di firma digitale
Copertura geografica del servizio

Territorio del Comune di Parma

Accedere al servizio

Come si fa

Il Proprietario autocompila il modulo di deposito e ricevuta di verifica tecnica (MUR V.1) tramite l'applicativo on line collegandosi all'apposito canale digitale

Cosa si ottiene

Ricevuta di protocollazione dell'avvenuto deposito di verifica tecnica

Canale digitale
Autenticazione

Accesso con SPID, CIE o CNS

Cosa serve

  • verifica tecnica dell'edificio o dell'infrastruttura ai sensi delle Norme Tecniche per le Costruzioni allegate al d.m. 17/01/2018, firmata digitalmente dal Tecnico Verificatore
  • analisi storico-critica, elaborati grafici del rilievo geometrico-strutturale e documentazione fotografica, firmati digitalmente dal Tecnico Verificatore
  • rapporto di prova indagini diagnostiche su elementi strutturali e non strutturali, firmato digitalmente dal Responsabile del Laboratorio e dal Tecnico Verificatore
  • relazione geologica sulle indagini, caratterizzazione e modellazione geologica del sito, firmata digitalmente dal Tecnico Abilitato e dal Tecnico Verificatore
  • relazione geotecnica sulle indagini, caratterizzazione e modellazione del volume significativo di terreno, firmata digitalmente dal Tecnico Abilitato e dal Tecnico Verificatore
  • relazione sulla modellazione sismica concernente la "pericolosità sismica di base" del sito di costruzione, firmata digitalmente dal Tecnico Abilitato e dal Tecnico Verificatore

Costi e vincoli

Costi
  • gratuito
Vincoli

La verifica tecnica va presentata entro il 31 dicembre 2022 ai sensi dell'art. 10-bis del d.l. 30 dicembre 2021, n. 228, coordinato con la legge di conversione 25 febbraio 2022, n. 15

Tempi e scadenze

  • immediatamente efficace, a meno che lo Sportello Unico non comunichi entro 5 giorni lavorativi l'inammissibilità a seguito di esito negativo della verifica di completezza formale

Casi particolari

Rimangono escluse le opere progettate secondo le Norme Tecniche per le Costruzioni in zona sismica vigenti successivamente al 1984 e relative alla terza categoria per quelle in zona 3

Modulistica

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

17-05-2022 09:05

Questa pagina ti è stata utile?