Salta al contenuto

Assistenza Domiciliare per persone con disabilità

Servizi domiciliari a favore di persone con disabilità.

Argomenti
Welfare

Il Servizio di Assistenza Domiciliare è finalizzato al sostegno della domiciliarità e, quindi, a permettere alle persone con disabilità di continuare a vivere nella propria casa evitando, o comunque ritardando, il ricorso a servizi socio-sanitari residenziali. Può essere attivato in modo stabile per soddisfare i bisogni socio-educativo-assistenziali della persona disabile, in integrazione con altri servizi, oppure temporaneamente in risposta a un bisogno definito, a supporto della realizzazione di un progetto, a integrazione o completamento di altri sostegni.

Il Servizio è fornito esclusivamente da Gestori "accreditati”, cioè legittimati all'offerta di interventi assistenziali ed educativi domiciliari in base al possesso di requisiti predefiniti dalla normativa regionale, a garanzia del livello di qualità.

Gli obiettivi generali del servizio sono:

- la tutela delle condizioni fisiche, attraverso un’attenzione particolare alle autonomie motorie, alle capacità sensoriali e agli stati delle patologie degenerative;

- la promozione delle autonomie individuali, soprattutto riferite ai bisogni personali e domiciliari;

- la prevenzione dell’isolamento sociale e degli stati di emarginazione, anche attraverso la "cura" delle relazioni sociali e affettive;

- il supporto alle famiglie e del caregiver nella gestione assistenziale della persona non autosufficiente in tutte le fasi facendo fronte alle difficoltà e alle necessità che si presentano nel corso del tempo.

A chi si rivolge

Chi può presentare

A persone adulte con disabilità che necessitano di interventi socio-assistenziali e/o educativi presso il proprio domicilio.

Accedere al servizio

Come si fa

La progettualità di attivazione del servizio di assistenza domiciliare viene valutata dall’ Assistente Sociale e dalla preposta Unità di Valutazione Multidimensionale, che predispongono il "Progetto di Vita", insieme alla persona con disabilità, al legale rappresentante, se presente, alla famiglia al caregiver ed ai professionisti dei servizi coinvolti.

Il "Progetto di Vita" si declina come documento programmatico a medio-lungo termine che pianifica la realizzazione esistenziale della persona con disabilità, organizzando l'insieme dei sostegni e delle opportunità che la accompagnano lungo il corso della vita, sulla base dell'evoluzione dei bisogni, delle aspettative e dei desideri personali.

Per informazioni rivolgersi presso il Servizio Sociale Territoriale del quartiere di residenza:

- Parma Centro San Leonardo Cortile San Martino Via Verona, 36/a - tel. 0521/218589

- Pablo Golese San Pancrazio Oltretorrente Via Bocchi, 1/a- tel. 0521/218300

- Lubiana San Lazzaro Cittadella P.le della Pace, 1/a - tel. 0521/218108

- Montanara Molinetto Vigatto Via Carmignani, 9/a - tel. 0521/031250

Cosa serve

Residenza anagrafica nel Comune di Parma

Riconoscimento art.3 comma 3, L.104/92

Costi e vincoli

Costi

Il Servizio non prevede alcun costo di compartecipazione per la persona con disabilità

Contenuti correlati

Welfare
Politiche sociali, abitative e assegnazione alloggi, per la famiglia, per l’accoglienza e l’inclusione, sostegno economico, progetti solidali.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

16-05-2022 14:05

Questa pagina ti è stata utile?