Salta al contenuto

Messa in esercizio di ascensori/montacarichi/piattaforme elevatrici per diversamente abili

La messa in esercizio degli ascensori e dei montacarichi nonché delle piattaforme elevatrici per diversamente abili è soggetta a comunicazione da parte del proprietario o del suo legale rappresentante, al Comune competente per territorio.
La comunicazione deve essere effettuata entro dieci giorni dalla data della dichiarazione di conformità dell'impianto di cui all'art. 6, comma 5, lettera a) del DPR 24 luglio 1996, n. 459 e deve contenere:
- l'indirizzo dello stabile ove è installato l'impianto
- la velocità , la portata, la corsa, il numero delle fermate e il tipo di azionamento
- il nominativo o la regione sociale dell'installatore dell'ascensore o del costruttore del montacarichi, ai sensi dell'art. 2, comma 2, del DPR 24 luglio 1996, n. 459
- la copia della dichiarazione di conformità della Ditta installatrice ai sensi dell'art. 6, comma 5 del D.P.R. 162/99 (per ascensori/montacarichi); dichiarazione di conformità da parte della Ditta costruttrice ai sensi dell’art. 2 del D.P.R. n. 459/1996
- l'indicazione della ditta, abilitata ai sensi della legge 5 marzo 1990, n. 46 a cui il proprietario ha affidato la manutenzione dell'impianto
- l'indicazione del soggetto incaricato di effettuare le ispezioni periodiche dell'impianto ai sensi dell'art. 13, comma 1, che abbia accettato l'incarico. Il proprietario dello stabile o il suo legale rappresentante, sono tenuti ad effettuare regolari manutenzioni dell'impianto ivi installato, nonché a sottoporre lo stesso a verifica periodica ogni due anni. Il soggetto che ha eseguito la verifica rilascia al proprietario e alla ditta incaricata della manutenzione, il verbale relativo e, ove negativo, ne comunica l'esito al competente ufficio comunale per i provvedimenti di competenza.
Nel caso in cui il manutentore rilevi un pericolo in atto, deve fermare l'impianto, fino a quando esso non sia stato riparato informandone, tempestivamente, il proprietario o il suo legale rappresentante e il soggetto incaricato delle verifiche periodiche, nonché il Comune per l'adozione di eventuali provvedimenti di competenza.
Alla verifica (periodica e straordinaria) provvedono tecnici forniti di laurea in ingegneria, l'Azienda sanitaria locale competente per territorio, ovvero l'ARPAE, quando le disposizioni regionali attribuiscano ad essa tale competenza, la Direzione provinciale del lavoro del Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale competente per territorio.

Eventuali modifiche costruttive all'impianto già funzionante non rientranti nell'ordinaria o straordinaria manutenzione (art. 2, comma 1, lettera i del DPR 162/1999) e variazioni del proprietario/legale rappresentante del proprietario dello stabile ove è posto in esercizio l’impianto, variazione della Ditta manutentrice o dell'Ente competente per le verifiche periodiche, dovranno essere comunicate al Comune competente per territorio.

Il Comune una volta ricevuta la comunicazione di aggiornamento , redatta dal proprietario/legale rappresentante dello stabile ove è posto in esercizio l’impianto, provvederà alla relativa comunicazione a tutti i soggetti interessati sopra menzionati.

Accedere al servizio

Come si fa

La COMUNICAZIONE deve essere presentata esclusivamente utilizzando la piattaforma regionale disponibile sul portale Accesso Unitario, tramite il link sotto indicato.

Canale digitale
Autenticazione

Credenziali SPID, CIE o CNS

Tempi e scadenze

La comunicazione di messa in esercizio completa in tutte le sue parti e di tutti gli elementi e gli allegati obbligatori ai sensi del comma 2 art. 12 del D.P.R. 162/99 darà seguito ad un rilascio immediato del numero di matricola. Il Comune contestualmente ne dà comunicazione al soggetto competente per l'effettuazione delle verifiche periodiche.

Contenuti correlati

Salute
Valorizzazione delle tematiche relative alla sanità e alla promozione della salute e del benessere delle cittadine e dei cittadini.
SUAPE
Domande, dichiarazioni, segnalazioni e comunicazioni concernenti l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi.
Urbanistica, Edilizia e Lavori Pubblici
Informazioni e documenti sulle attività di edilizia privata, produttiva e pubblica. In questa sezione è possibile accedere ai materiali resi disponibili dalla pianificazione territoriale.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

24-03-2022 16:03

Questa pagina ti è stata utile?