Salta al contenuto

Progetto "Oltre la strada"

Sistema di interventi integrato per la lotta contro la tratta degli esseri umani e le forme di grave sfruttamento.

Argomenti
Welfare

Gli interventi sono rivolti a persone vittime di tratta e gravi forme di sfruttamento in ambito sessuale, lavorativo, dell’accattonaggio, del coinvolgimento in attività illegali (furti, spaccio, borseggi) e si pongono l’obiettivo di favorirne l’emersione e di progettare successivi interventi di assistenza e di integrazione sociale (così come previsto dall’art. 18 D.lgs. 286/98) o di rientro assistito nel paese.

Il programma di interventi finalizzati alla emersione del fenomeno, alla prevenzione socio-sanitaria e alla riduzione del danno, promosso e finanziato dalla Regione Emilia Romagna e dal Dipartimento per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, si articolano in:

- Unità di Strada, equipe specializzata di personale che con interventi e azioni di prossimità e di contatto, incontrano i/le sex worker sulla strada e/o nei luoghi della prostituzione.

Le principali attività consistono in:

  • attività di contatto con persone che si prostituiscono in strada e nei luoghi chiusi attraverso uscite diurne e notturne e telefonate ai numeri degli annunci con l’offerta di informazioni;
  • la diffusione di materiali informativi e di materiale sanitario di prevenzione;
  • la promozione della tutela dei diritti, l’orientamento e accompagnamento ai servizi del territorio, consulenza legale, sostegno psicologico, accompagnamento nella ricerca del lavoro; l'apertura di uno sportello/drop ogni giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 17.30 (presso…..);
  • l'istituzione di un numero verde di reperibilità telefonica 800 977992 per segnalazioni e richieste di aiuto.

- Progetto Invisibile con attività finalizzate al monitoraggio del fenomeno della prostituzione indoor e alla sperimentazione di forme di contatto specifiche con il target.

Interventi di protezione e integrazione sociale ai sensi dell’art.18 D.lgs 286/98, finalizzati a garantire percorsi di accoglienza, protezione e inclusione sociale alle vittime di tratta degli esseri umani e di sfruttamento nelle sue varie forme. Il progetto, condiviso con la persona, si struttura in tempi e obiettivi individualizzati e prevede la realizzazione di azioni di alfabetizzazione, assistenza sanitaria e legale, formazione professionale, inserimento lavorativo, raccordo con i soggetti territoriali che operano in materia di inclusione attiva. La finalità degli interventi è il raggiungimento di una piena autonomia personale delle vittime al fine di consentire loro un reinserimento nel tessuto sociale.

A chi si rivolge

Persone (uomini e/o donne) vittime di tratta e di sfruttamento nelle sue diverse forme.

Cosa serve

Le persone, per poter accedere al programma di protezione sociale devono essere state, o essere ancora, vittime di tratta e/o sfruttamento sessuale.

Costi e vincoli

Costi

Il progetto non prevede costi a carico dell’utenza.

Tempi e scadenze

I tempi dipendono dal progetto individuale che viene condiviso con la persona e che deve essere orientato al raggiungimento di un’autonomia personale e devono rispettare la vigente legislazione.

Contenuti correlati

Welfare
Politiche sociali, abitative e assegnazione alloggi, per la famiglia, per l’accoglienza e l’inclusione, sostegno economico, progetti solidali.

Questa pagina ti è stata utile?