Salta al contenuto

L'Assegno di cura è una risorsa della rete dei servizi socio-assistenziali finalizzata a mantenere il più a lungo possibile la persona anziana all'interno del proprio contesto ambientale e sociale, evitando o posticipando l'accoglienza presso le strutture socio-sanitarie residenziali.

Viene erogato un sostegno economico mensile, sulla base della valutazione dell’Assistente Sociale Responsabile del Caso e dell'Unità di Valutazione Geriatrica (UVG) che condividono il programma di assistenza personalizzato con la persona e/o il caregiver.

L'entità del contributo giornaliero è definito in base alla gravità della condizione di non autosufficienza dell’anziano, alle sue necessità assistenziali e alle attività socio-sanitarie garantite da chi lo accudisce.

Si può accedere anche al contributo aggiuntivo, se usufruendo dell'assegno di cura, è stato stipulato un regolare contratto di lavoro con l’assistente familiare.

L’attivazione avviene in conformità a quanto previsto dall'apposito regolamento comunale vigente.

Regolamento per la gestione degli Assegni di cura a favore di anziani ed adulti ad essi assimilabili - approvato con Delibera di CC n. 33 del 20.04.2022

A chi si rivolge

Alle persone anziane e/o adulte con patologie equiparabili a quelle geriatriche.

Accedere al servizio

Come si fa

L’attivazione dell’assegno di cura avviene dopo la valutazione da parte dall'Assistente Sociale del Comune e della preposta Unità di Valutazione Geriatrica, che condividono il Progetto personalizzato insieme all'anziano e/o alla sua famiglia.

Per informazioni rivolgersi presso il Servizio Sociale Territoriale del quartiere di residenza:

Dove rivolgersi
Polo Sociale San Leonardo

via Verona, 36/a - Parma - 43122

Polo Sociale Pablo

Via Renzo Ildebrando Bocchi, 1/A - Parma - 43126

Polo Sociale Lubiana

Presso Casa di Comunità Lubiana – San Lazzaro Via XXIV Maggio, 63 - Parma - 43123

Polo Sociale Montanara

via Giulio e Guido Carmignani, 9/A - Parma - 43124

Cosa serve

Per beneficiare dell’assegno di cura devono sussistere specifici criteri e requisiti tra cui stato di non autosufficienza valutato dall'UVG e importo della dichiarazione ISEE uguale o inferiore al limite determinato dalla Regione Emilia Romagna.

Il titolare dell’assegno di cura è tenuto a rispettare gli interventi individuati nel Progetto personalizzato e sottoscritto al momento della firma del contratto di Assegno di Cura

Residenza anagrafica nel Comune di Parma.

Costi e vincoli

Vincoli

Per l'attivazione dell'assegno di cura è occorre essere in possesso di certificazione ISEE socio-sanitario in corso di validità pari o inferiore a € 25.000,00.

Per l'attivazione del contributo aggiuntivo occorre:
- essere in possesso di certificazione ISEE socio-sanitario in corso di validità pari o inferiore a € 20.000,00;
- documentare l’assunzione dell'assistente familiare che presta le cure per un minimo di 20 ore settimanali.

Contenuti correlati

Welfare
Politiche sociali, abitative e assegnazione alloggi, per la famiglia, per l’accoglienza e l’inclusione, sostegno economico, progetti solidali.

Ultimo aggiornamento

04-10-2022 09:10

Questa pagina ti è stata utile?