NOTIZIE / 21.11.20 / LAVORI PUBBLICI

Forestazione urbana

Concluso il progetto di forestazione lungo la tangenziale Nord, grazie agli alberi donati da Lanzi Trasporti. Messi a dimora 65 alberi e centinaia di cespugli.

w1 Sindaco Alinovi Lanzi  (32).jpg

Si è concluso oggi, in occasione della “Giornata Nazionale dell’Albero”, il progetto di forestazione lungo la tangenziale Nord, con la messa a dimora delle ultime essenze arboree incluse nel progetto di piantumazione di 65 alberi e centinaia di cespugli donati dalla ditta Lanzi Trasporti. E’ stata creata una barriera verde che separa il quartiere San Leonardo dalla tangenziale, con positive ricadute di tipo ambientale non solo in questo quadrante, ma per tutta la città.

Al momento hanno preso parte, fra gli altri, il Sindaco, Federico Pizzarotti; Leonardo Lanzi, Presidente della Lanzi Traporti e i famigliari tra cui la madre Anna e la sorella Carlotta; Michele Alinovi, Assessore alle Politiche di pianificazione e sviluppo del territorio e delle opere pubbliche del Comune di Parma; Antonio Maria Tedeschi, Delegato al Decoro Urbano del Comune di Parma; Mauro Carboni, Agronomo progettista; Davide Passera, Esecutore dell'intervento e Don Mauro Pongolini, Parroco di San Leonardo, che ha officiato la benedizione. 

Il Sindaco, Federico Pizzarotti, ha ringraziato la famiglia Lanzi che ha creduto in progetto di sostenibilità ambientale a favore del Quartiere San Leonardo e della città.

L’Assessore alle Politiche di pianificazione e sviluppo del territorio e delle opere pubbliche, Michele Alinovi ha sottolineato: “Il progetto costituisce un esempio virtuoso di partenariato pubblico – privato, per una città sempre più verde. In occasione della Festa Nazionale dell’albero, celebriamo la conclusione di un percorso che ha visto la piantumazione di 65 alberi e centinaia di cespugli lungo la tangenziale, con positive ricadute per la riduzione di inquinanti nell’aria. L’Amministrazione è impegnata a incrementare il patrimonio arboreo cittadino: tra il 2020 e il 2021 verranno messi a dimora 8 mila alberi. Un progetto su cui l’Amministrazione sta investendo molte energie”.

Soddisfazione è stata espressa da Leonardo Lanzi. “Giunge a conclusione oggi un progetto che abbiamo portato a termine con caparbietà e convinzione in un tempo non facile come quello legato all’emergenza Covid. Il 10 maggio del 2020, giorno in cui è stata fondata la Lanzi trasporti, 65 anni fa, abbiamo dato avvio alla piantumazione che si è conclusa oggi in concomitanza con la celebrazione della Festa Nazionale dell’Albero. Il nostro è stato un dono al Quartiere San Leonardo dove l’azienda è nata e si è sviluppata ed al quale è molto legata”.

La cerimonia si è conclusa con la lettura di un testo in rima dialettale composto per l’occasione da Luigi Sturma.

Attraverso questo progetto finanziato dalla famiglia Lanzi, l’azienda ha voluto così celebrare il 65mo anniversario della fondazione dell’Azienda di trasporti. Un modo per ricordare ed onorare la figura di Egidio Lanzi, grande appassionato di piante e fondatore, nel 1955, dell’importante realtà imprenditoriale parmigiana. Una realtà che è nata e si è sviluppata tenendo conto delle sfide ambientali, promuovendo il trasporto su gomma con automezzi moderni (Euro5 e 6) e sviluppando il trasporto merci su rotaia mediante il proprio terminal ferroviario situato all’interno della sede all’Interporto.

La donazione è stato un atto di generosità nel segno della sostenibilità ambientale che il Comune ha indirizzato nel quartiere San Leonardo, particolarmente interessato al potenziamento del verde e dove dagli inizi degli anni ’70 la famiglia Lanzi è cresciuta con la propria attività.

La scelta del Comune di Parma di piantare gli alberi nella fascia verde tra la tangenziale ed il Quartiere San Leonardo è nata dall’accoglimento delle istanze espresse da cittadini, Consiglio dei Cittadini Volontari del Quartiere di San Leonardo e dal gruppo Manifesto per San Leonardo, che hanno individuato nel potenziamento del verde pubblico una delle priorità da mettere in atto per migliorare la vivibilità del quartiere stesso.

L’allestimento del verde è stato fatto sulla base di uno studio progettuale di Equa Srl a cura di Mauro Carboni, Alessandro Spinabelli, Ribamar Poletti. Le piante messe a dimora sono: 22 aceri campestri; 9 agrifogli; 2 bagolari; 6 carpini; 20 ornielli; 3 platani, 3 alberi di giuda, 11 gledizie, 7 gelsi; 200 cespugli di iperico; 300 di lavanda e 200 di ginestra. La superficie complessivamente interessata è di oltre 13.000 mq. Le specie sono state scelte per le loro caratteristiche di assorbimento degli inquinanti, di qualità estetica e di bellezza. Lo studio ha previsto basse esigenze manutentive e soprattutto di fabbisogno idrico che è ridotto al minimo in modo che le piante abbiano uno sviluppo compatibile con lo spazio a disposizione.

Le piante sono state messe a dimora nella parte a verde compresa tra l’Euro Torri e la tangenziale, più precisamente, nella parte a verde tra via San Leonardo, la tangenziale, l’Euro Torri, e via Paradigna. Incluse due rotonde: quella su via San Leonardo all’altezza dell’incrocio con via Rodolfi e quella tra via Paradigna e via Silva e gli svincoli di ingresso dalla tangenziale a sud, in via Paradigna. A corredo del progetto, alcuni pannelli ad evidenziare le attività della Lanzi Trasporti srl

Partecipano | Antonio Maria Tedeschi Antonio Maria Tedeschi - Alinovi Michele - Pizzarotti Federico

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014