Comunicati Stampa

17.09.14 / BILANCIO

Domani sera all'Astra i conti del Comune

Su quante risorse può contare il Comune di Parma per far funzionare la città ed erogare i servizi?


Da dove vengono i soldi? Come vengono spesi? A che punto siamo con la situazione finanziaria del Gruppo Parma, cioè del Comune  e delle società partecipate? Quali investimenti si faranno in opere pubbliche?

A tutte queste domande risponderanno domani sera (giovedì 18 settembre) alle ore 21 al cinema Astra il sindaco Federico Pizzarotti e gli assessori della sua Giunta, in un’operazione di trasparenza rivolta a tutta la città. A che punto siamo con

 

“Riteniamo doveroso rendere conto direttamente ai cittadini di ciò che stiamo facendo”, ribadisce il sindaco, ricordando che la tardiva approvazione del bilancio 2014 non è in alcun modo imputabile al Comune, ma è un effetto dei dubbi e delle incertezze generati dalla politica nazionale, che hanno messo in grave difficoltà tutti gli enti locali.

Nonostante tutto ciò, nonostante i tagli, gli effetti della crisi e la pesante situazione ereditata, oggi  il Comune di Parma  ha i conti in ordine, non aumenta le tasse a carico dei cittadini, e soprattutto continua nell’azione di rientro dal debito ereditato e paga regolarmente  i fornitori.

Domani sera, dopo la presentazione politica da parte del sindaco, sarà l’assessore alle finanze Marco Ferretti a presentare il documento contabile, peraltro pubblicato integralmente sul sito del Comune, e oggetto di un pieghevole tascabile con il quale i cittadini saranno informati di come vengono impiegati i loro soldi.

Toccherà invece all’assessore ai lavori pubblici Michele Alinovi  presentare il piano degli investimenti sul patrimonio pubblico programmati e finanziati con il bilancio 2014, previsti per un totale di 31 milioni di euro: fra questi, manutenzione del verde e delle strade, dell’illuminazione pubblica e della segnaletica; nuovo ingresso al parco Ducale da Viale Piacenza; interventi sugli edifici scolastici con l’eliminazione dell’ultima copertura di amianto dalla scuola Einaudi – Toscanini, realizzazione di nuovi alloggi destinati all’edilizia residenziale pubblica e sociale; contributo alla realizzazione del polo socio-sanitario Lubiana - San Lazzaro; riqualificazione del sottopasso del  Ponte Romano;  riqualificazione Ex Ostello della Cittadella; interventi per il restauro e la valorizzazione del complesso monumentale di San Paolo e dell’Ospedale Vecchio; e, infine, completamento del DUC  - B, che diventerà tra l’atro sede delle partecipate comunali.