Comunicati Stampa

21.05.14 / COMMERCIO

Imparare la sostenibilità viaggiando, ospitare “green” e scoprire l’Alta Via dei Parchi con lentezza, inizia così il Festival del Turismo Responsabile

Parma, 21 maggio 2014


In Europa, come nella stessa Italia, il turismo genera il 10% del PIL e fornisce circa il 10% dell’occupazione totale. Lo stesso turismo che spesso inquina l’ambiente, distrugge paesaggi e ci trasforma in fruitori di “cose da fare” e “luoghi da non perdere”.

“Fare turismo” non è solo svago e vacanza ma anche responsabilità verso i luoghi visitati e la comunità locale. A rivelarcelo è IT.A.CÀ migranti e viaggiatori: Festival del turismo responsabile, giunto quest’anno alla sua VI edizione, organizzato a Parma da ViaggiVerdi (associazione Le Città Invisibili), con il patrocinio del Comune di Parma e con il contributo dell’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità Emilia-Occidentale, che partirà a fine maggio da Parma, coinvolgendo diversi luoghi dell’Emilia Romagna e si concluderà a Bologna l’8 giugno.

“Parma sta vivendo un momento importante per il turismo – ha esordito l’assessore al Commercio e Turismo Cristiano Casa – i dati sono confortanti (tra marzo 2013 e marzo 2014 l’incremento è stato dell’8%) e questo Festival può far scoprire nuove modalità responsabili anche per i privati nel pensare a innovative strutture recettive: uno stimolo per investire”.

“I Parchi del Ducato – ha detto Agostino Maggiali in qualità di presidente – aderiscono da sempre ad It.a.cà. Questa è un’occasione per valorizzare l’Alta via dei Parchi, ma anche per dare un input al turismo: salvaguardare il territorio significa avere un ottimo ritorno anche da questo punto di vista”.

A spiegare nel dettaglio il programma del Festival è intervenuto Simone Riccardi, presidente dell’associazione Le Città Invisibili:

Attraverso seminari, trekking, percorsi su due ruote o su rotaia, itinerari urbani, cinema, enogastronomia e tanti premi per le idee più innovative nel campo del turismo sostenibile, il Festival invita tutti ad intraprendere un viaggio che parte dal locale per esplorare, scoprire e sognare i diritti e rovesci del globale.

I dodici giorni di eventi inizieranno tra il centro storico e tra i magnifici Parchi Naturali della provincia di Parma, all’insegna del cinema, del viaggio lento e dell’ospitalità “green”.

Si parte giovedì 22 maggio alle 21.00 con una rassegna cinematografica ad ingresso libero al Cinema Astra d’Essai, dal titolo “Paesaggi e sguardi. Emozioni in cammino”. Quattro pellicole recenti di giovani registi italiani per raccontare con uno sguardo nuovo angoli meno noti del nostro paese: “In grazia di Dio”, di Edoardo Winspeare (giovedì 22 maggio), “Alta via dei Parchi – Viaggio a piedi in Emilia Romagna”, di Serena Tommasini Degna (giovedì 29 maggio), “Piazza Garibaldi”, di Davide Ferrario (martedì 3 giugno) e “La prima neve”, di Andrea Segre (martedì 10 giugno).

Si prosegue mercoledì 28 maggio, con un educational gratuito rivolto alle strutture ricettive che si svolgerà tra il Parco del Taro e il Parco dei Boschi di Carrega, dal titolo “Come offrire un’ospitalità sostenibile, risparmiando e migliorando l’ambiente”. L’appuntamento è alle 10.00 nella sala conferenze della Corte di Giarola, il suggestivo insediamento medievale che oggi ospita la sede del Parco del Taro, a Collecchio (Parma), per parlare di strategie per ridurre l’impronta ecologica delle strutture ricettive, Softeconomy nei Parchi e nelle Aree Protette dell’Appennino Emiliano, architettura sostenibile, promozione e marketing online. Il seminario, rivolto a B&B, agriturismi, hotel, rifugi e case vacanza, si concluderà verso 17.00 con la visita al “Richiamo del bosco”, una struttura ricettiva eco-friendly immersa nel verde del Parco regionale dei Boschi di Carrega (prenotazioni entro il 25 maggio: http://blog.viaggiverdi.it/educational-come-offrire-ospitalita-sostenibile-risparmiando/, tel. 327-2262120, info@viaggiverdi.it).

Sarà venerdì 30 maggio alle 17.00 l’appuntamento centrale e imperdibile del Festival IT.A.CÀ, nel cuore di Parma, tra le antiche mura del Palazzo del Governatore, con “Imparare la sostenibilità viaggiando”, la conferenza che vedrà interventi di interessanti ospiti di scala nazionale (da Jacopo Fo a Ivan Stomeo) sul tema del turismo sostenibile, oltre alla premiazione dei due contest Adotta un turista (http://adottaunturista.org/) e Racconta la tua città (http://www.raccontalatuacitta.it).  Info e registrazioni: http://blog.viaggiverdi.it/conferenza-imparare-la-sostenibilita-viaggiando/. Venerdì sera, alle 20.00, appuntamento nel Parco Ducale della città per scoprire le basi del Nordic Walking al chiaror di luna, insieme all’insegnante Francesco Bonini di Camminafacile ANWI Parma (partecipazione gratuita con iscrizione entro domenica 25 maggio, info@camminafacile.it).

Il giorno seguente, sabato 31 maggio, parte il trekking lento, anche con i bastoncini da nordic walking, alla scoperta di uno dei percorsi più suggestivi dell’Appennino italiano, l’Alta via dei Parchi, che attraversa tutta la Regione Emilia Romagna. Dal 31 maggio al 2 giugno, nel weekend lento dalla Val Cedra (Appennino Parmense) alla Valle dei Cavalieri (Appennino Reggiano) si scopriranno circhi glaciali, immense praterie d'alta quota, laghi e limpidi torrenti, calanchi e timide fioriture primaverili, ma anche antichi borghi fortificati, ricette e cibi tipici della cucina locale, comunità coraggiose che hanno fatto del territorio una risorsa contro lo spopolamento dell’appennino, come quella dei Briganti di Cerreto, uno dei migliori esempi al mondo di turismo di comunità (ancora pochi posti disponibili: http://blog.viaggiverdi.it/alta-via-dei-parchi-turismo-responsabile, tel. 327-2262120, info@viaggiverdi.it)

Dal cuore di Parma all’Alta via dei Parchi, il Festival confluirà così verso Bologna, con tanti altri appuntamenti per conoscere luoghi meno noti dell’Emilia Romagna, per godere nelle loro specificità artistiche, naturali e culturali insieme alle comunità ospitanti, e fuori dai circuiti tradizionali.

Una manifestazione in movimento da non perdere, per vivere l’emozione del viaggio responsabile, dove più che la meta conta il percorso e il modo con cui ci si mette in cammino.

In occasione del festival è possibile usufruire di uno sconto del 40% su tutti i treni Freccia nazionali di Trenitalia.

Programma completo del festival su: www.festivalitaca.net

 

Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014