Comunicati Stampa

28.04.21 / COMMERCIO

Concessioni occupazione suolo pubblico

Le semplificazioni procedurali previste dal Comune di Parma. Tutte le info.


Continua l’impegno dell’Assessorato al Commercio ed alle Attività Produttive, guidato da Cristiano Casa, a favore delle imprese del territorio in tempo di pandemia. Via libera della Giunta Comunale alle semplificazioni procedurali per il rilascio delle concessioni di occupazione suolo pubblico, così come di seguito precisato, che dureranno fino a cessata emergenza epidemiologica

“In questa difficile situazione è fondamentale che tutti facciano la loro parte. – commenta l’Assessore Cristiano Casa – In tal senso l’amministrazione comunale continua ad essere al fianco delle imprese non solo con sostegni economici, ma anche con iniziative come questa che mira a velocizzare e semplificare per le imprese interessate la concessione di suolo pubblico che è vitale per consentire a molte di loro di lavorare.”

 

COSAP attività di pubblici esercizi (bar, ristoranti).

 

Proroghe e rinnovi SENZA VARIAZIONI della superficie precedentemente occupata.

I titolari di pubblici esercizi (bar e ristoranti) che in passato hanno già ottenuto una concessione di occupazione temporanea di suolo pubblico per posizionamento di dehors di qualunque tipologia potranno, se le condizioni sono rimaste invariate, occupare la stessa superficie già autorizzata negli anni precedenti, con la medesima tipologia di dehors, in modo da consentire ai propri clienti il necessario distanziamento fisico imposto dall’emergenza sanitaria in atto. Gli esercenti dovranno presentare domanda di rinnovo dell’occupazione temporanea di suolo pubblico attraverso le procedure e gli strumenti telematici previsti dal Comune di Parma (piattaforma informatica regionale Accesso Unitario - https://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx) e, in attesa del rilascio della necessaria concessione, sarà possibile iniziare l’occupazione.

Qualora per effettuare l’occupazione, in passato, si sia già resa necessaria l’emanazione di ordinanza di viabilità, sarà necessario attendere l’emissione della stessa da parte del Settore Mobilità ed Energia e seguire le eventuali prescrizioni dallo stesso formulate.

Nel caso in cui l’occupazione sia prevista all’interno di aree verdi, sarà necessario attendere il parere del Settore Manutenzione Verde Pubblico e seguire le eventuali prescrizioni dallo stesso formulate. L’istanza dovrà contenere l’indicazione della precedente concessione che si intende rinnovare/prorogare e riportare in allegato la ricevuta di versamento diritti di segreteria.

 

Proroghe e rinnovi CON AMPLIAMENTO della superficie precedentemente occupata.

I titolari di pubblici esercizi, oltre a rinnovare l’autorizzazione per la superficie già ottenuta negli anni precedenti, compatibilmente con le caratteristiche dell’area sede del dehors, potranno effettuare un ampliamento della stessa con arredi leggeri (tavoli e sedie), previa presentazione della domanda di occupazione temporanea di suolo pubblico attraverso le procedure e gli strumenti telematici previsti dal Comune di Parma (piattaforma informatica regionale Accesso Unitario - https://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx).

L’ampliamento potrà essere effettuato:

- occupando piazzette pedonali in prossimità degli esercizi stessi, a condizione che le stesse siano collocate in zone a scarso traffico veicolare (aree pedonali),

- occupando aree antistanti altre attività commerciali, previo assenso scritto da parte dei titolari delle attività stesse, che dovrà essere allegato all’istanza presentata unitamente alla planimetria dell’area richiesta. Negli orari di chiusura delle attività commerciali davanti alle quali si intende posizionare il dehors, non sarà necessario ottenere l’assenso scritto dei titolari delle stesse.

All’istanza dovranno essere allegate:

1. la planimetria quotata con indicazione dell’occupazione richiesta e dell’inquadramento territoriale;

2. l’autocertificazione che dichiari la conformità degli arredi, per forme, colori e materiali, alla Disciplina di cui all’art. 10 del Regolamento Dehors e del loro posizionamento rispetto alla normativa in materia di sicurezza e viabilità.

3. L’eventuale assenso scritto da parte dei titolari delle attività davanti alle quali si intende posizionare i dehor in orario di apertura delle stesse.

4. la ricevuta di versamento diritti di segreteria.

 

Qualora più pubblici esercizi siano interessati alla medesima area, la stessa dovrà essere suddivisa in parti uguali tra i diversi interessati, dando la priorità a coloro che non hanno altre occupazioni.

In linea generale, gli ampliamenti:

- non potranno essere previsti davanti a passi carrai, accessi pedonali di abitazioni, ingressi di attività commerciali (salvo quanto previsto sopra);

- non potranno prevedere la chiusura di strade, fatta salva diversa valutazione da parte del competente Settore Viabilità;

- dovranno sempre lasciare uno spazio transitabile di almeno 1,5 metri per i pedoni sui marciapiedi e uno spazio di almeno 3 metri sulla carreggiata per il transito dei mezzi di soccorso ed emergenza;

- non potranno avvenire nelle aree di intersezione stradale e sugli attraversamenti pedonali e ciclabili;

Qualora debbano avvenire all’interno di stalli di sosta veicoli, sarà necessario attendere l’emissione della necessaria ordinanza da parte del Settore Mobilità ed Energia e seguire le eventuali prescrizioni dallo stesso formulate.

Qualora, all’interno di aree pedonali, debbano avvenire sulla carreggiata, sarà necessario attendere l’emissione della necessaria ordinanza da parte del Settore Mobilità ed Energia eseguire le eventuali prescrizioni dallo stesso formulate.

Qualora debbano avvenire all’interno di aree verdi, sarà necessario attendere il parere del Settore Manutenzione Verde Pubblico e seguire le eventuali prescrizioni dallo stesso formulate.

 

Nuove occupazioni con dehors.

I titolari di pubblici esercizi che non hanno mai ottenuto precedentemente autorizzazioni per dehors, o che intendano modificare la superficie occupata in passato, o la tipologia di dehors, dovranno presentare nuova istanza di autorizzazione attraverso le procedure e gli strumenti telematici previsti dal Comune di Parma (piattaforma informatica regionale Accesso Unitario - https://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx).

All’istanza dovranno essere allegate:

1. la planimetria quotata con indicazione dell’occupazione richiesta e dell’inquadramento territoriale.

2. l’autocertificazione del titolare che dichiari la conformità degli arredi, per forme, colori e materiali, alla Disciplina di cui all’art. 10 del Regolamento Dehors e del loro posizionamento rispetto alla normativa in materia di sicurezza e viabilità.

3. L’eventuale assenso scritto da parte dei titolari delle attività davanti alle quali si intende posizionare i dehor in orario di apertura delle stesse.

4. ricevuta di versamento diritti di segreteria.

Presentate le istanze come sopra descritte, in attesa della conclusione dell’iter finalizzato al rilascio della nuova autorizzazione, i titolari dei pubblici esercizi, ove le condizioni del traffico lo consentano e fermo restando il rispetto dei diritti di terzi, del vigente Codice della Strada, del relativo Regolamento di esecuzione e di quanto sopra già indicato, potranno occupare un’area massima di mq 10 con arredi leggeri (tavoli e sedie), da rimuovere completamente alla chiusura dei locali. In linea generale, qualora le nuove occupazioni debbano avvenire all’interno di stalli di sosta veicoli, sarà necessario attendere l’emissione della necessaria ordinanza da parte del Settore Mobilità ed Energia e seguire le eventuali prescrizioni dallo stesso formulate.  Se all’interno di aree pedonali, debbano avvenire sulla carreggiata, sarà necessario attendere l’emissione della necessaria ordinanza da parte del Settore Mobilità ed Energia e seguire le eventuali prescrizioni dallo stesso formulate. Nel caso debbano avvenire all’interno di aree verdi, sarà necessario attendere il parere del Settore Manutenzione Verde Pubblico e seguire le eventuali prescrizioni dallo stesso formulate.

 

COSAP attività artigianali alimentari (per es. pasticcerie, gelaterie, pizzerie d’asporto, gastronomie e similari):

 

Proroghe e rinnovi.

Le attività che in passato hanno già ottenuto una concessione di occupazione temporanea di suolo pubblico per posizionamento di panche/sedute/espositori merci, etc., potranno presentare la domanda di rinnovo dell’occupazione temporanea di suolo pubblico attraverso le procedure e gli strumenti telematici previsti dal Comune di Parma (piattaforma informatica regionale Accesso Unitario https://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx) e, se le condizioni sono rimaste

 

invariate, in attesa del rilascio della concessione, potranno occupare la superficie già autorizzata negli anni precedenti, con la medesima tipologia di attrezzature. L’istanza dovrà contenere l’indicazione della precedente concessione che si intende rinnovare/prorogare e riportare in allegato la ricevuta di versamento diritti di segreteria.

 

Nuove occupazioni.

Le attività che non hanno mai ottenuto una concessione di occupazione temporanea di suolo pubblico, dovranno presentare nuova domanda di autorizzazione attraverso le procedure e gli strumenti telematici previsti dal Comune di Parma (piattaforma informatica regionale Accesso Unitario - https://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx).

Alla domanda dovranno essere allegate:

1) la planimetria quotata con indicazione dell’occupazione richiesta e dell’inquadramento territoriale.

2) l’asseverazione da parte di tecnico abilitato che dichiari la conformità dell'occupazione al Codice della Strada e relativo Regolamento di Esecuzione ed al rispetto della normativa in materia di sicurezza e viabilità.

3) ricevuta di versamento diritti di segreteria.

4) in aree sottoposte a tutela sarà necessario acquisire la necessaria autorizzazione della locale Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza, fatti salvi i casi nei quali gli arredi vengono esposti e ritirati quotidianamente.

I titolari di tali attività, ove le condizioni del traffico lo consentano e fermo restando il rispetto di quanto sopra, dopo aver presentato la domanda, in attesa della conclusione dell’iter finalizzato al rilascio della nuova autorizzazione, potranno occupare un’area massima di mq 5 con panche, sedute, botti, espositori per merci e similari, per rimuoverli completamente alla chiusura dei locali.

Non è consentita l’occupazione di aree verdi, della sede stradale, se non all’interno di aree pedonali e lasciando sempre uno spazio minimo di m. 3 per il transito di mezzi di soccorso e di emergenza e comunque evitando il posizionamento di qualsiasi occupazione nelle aree di intersezione e sugli attraversamenti pedonali e ciclabili.

 

COSAP esercizi di vicinato non alimentari (a titolo esemplificativo negozi di abbigliamento, parrucchieri, estetisti e similari

 

Nuove occupazioni.

Le attività che non hanno mai ottenuto una concessione di occupazione temporanea di suolo pubblico, dovranno presentare nuova domanda di autorizzazione attraverso le procedure e gli strumenti telematici previsti dal Comune di Parma (piattaforma informatica regionale Accesso Unitario - https://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx).

All’istanza dovranno essere allegate:

1) la planimetria;

2) l’asseverazione da parte di tecnico abilitato che dichiari la conformità dell'occupazione alla normativa in materia di sicurezza e viabilità;

3) ricevuta di versamento diritti di segreteria.

4) in aree sottoposte a tutela sarà necessario acquisire la necessaria autorizzazione della locale Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Parma e Piacenza, fatti salvi i casi nei quali gli arredi vengono esposti e ritirati quotidianamente;

I titolari di tali attività, ove le condizioni del traffico lo consentano e fermo restando il rispetto di quanto sopra, dopo aver presentato la domanda, in attesa della conclusione dell’iter finalizzato al rilascio della nuova autorizzazione, potranno occupare lo spazio prospiciente la propria attività con larghezza massima quanto la vetrina della propria attività, lasciando sempre uno spazio minimo di m. 1,5 per il passaggio di persone diversamente abili.

Tutte le occupazioni dovranno comunque essere conformi con quanto previsto dal vigente Codice della Strada e dal relativo Regolamento di esecuzione.

Non è consentita l’occupazione di aree verdi, della sede stradale, se non all’interno di aree pedonali e lasciando sempre uno spazio minimo di m. 3 per il transito di mezzi di soccorso e di emergenza e comunque evitando il posizionamento di qualsiasi occupazione nelle aree di intersezione e sugli attraversamenti pedonali e ciclabili.

Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014