Comunicati Stampa

12.11.19 / CULTURA

Festival “Milleunbambino – Per un'educazione consapevole”

Sabato 23 e domenica 24 novembre un Festival per promuovere l’informazione e la cultura riguardo alla nascita e alla crescita dei figli attraverso un approccio rispettoso dei tempi e dei modi del singolo bambino.


Sabato 23 e domenica 24 novembre nel quartiere Saffi e, in particolare, negli spazi di Casa della Musica, Casa del Suono, in piazzale Salvo D’Acquisto e borgo delle Colonne, si svolgerà la prima edizione del Festival “Mille e un bambino - Per un’educazione consapevole”.

Sabato 23 novembre, a partire dalle 10, sono previste conferenze, laboratori per bambini, atelier genitori, spettacoli musicali ed una visita guidata. Anche domenica 24, sempre dalle 10, è previsto un ricco programma di conferenze, laboratori per bambini, atelier famiglie e genitori e spettacoli musicali (programma dettagliato allegato).

“Questo Festival – ha introdotto l'assessore alla Cultura Michele Guerra – rappresenta una opportunità utile e sicuramente proficua per riflettere su “quale tempo” consegniamo ai nostri bambini, dai quali abbiamo bisogno di ricevere spunti per rallentare e saper recuperare questa dimensione vitale”.

Ad anticipare il fine settimana di festival, tre appuntamenti in anteprimamercoledì 20, alle 11, presso l'auditorium del liceo delle scienze umane, A. Sanvitale, la conferenza sulla giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, dal titolo: “Riflessioni intorno al pensiero di Gianfranco Zavalloni”, con gli interventi di Stefania Fenizi Zavalloni, Mario Turci, Mario Calidoni e Roberto Papetti; giovedì 21, alle 18, presso Humus Bio &Bakery Bistrot, aperitivo conferenza dal titolo: “L'alimentazione sana e naturale per i bambini”, con il dottor Davide Angelucci, medico pediatra e omeopata, e Maurizio Gritta, presidente e cofondatore della Cooperativa agricola Iris; venerdì 22, alle ore 21, al cinema D’Azeglio, proiezione del film-documentario: “Il bambino è maestro. Il metodo Montessori”, diretto da Alexandre Mourot.

Il Festival, come hanno spiegato Marcello Zoni, dell'associazione “Un villaggio per crescere”, Annalisa Bertolo, della libreria “Libri e Formiche” e Luna Carelli, di Studio Grounding, realtà organizzatrici dell'evento, nasce dall’esigenza di promuovere l’informazione e la cultura riguardo al tema della nascita, dello sviluppo e della crescita dei figli attraverso un approccio “naturale”, cioè rispettoso dei tempi e dei modi del singolo bambino e di conseguenza della famiglia.

Una delle idee fondanti del progetto è proprio il concetto legato al “rallentamento”, per restituire il “giusto tempo” al bambino, ma anche alla famiglia quale luogo in cui il processo educativo trova espressione e realizzazione.

Soddisfazione è stata espressa anche dai rappresentanti di alcuni sponsor del Festival, Elisabetta Acerbi, per A.S.T.RA. Bio, e Lorenzo Sartori, per Emilbanca.

Le modalità di svolgimento del festival sono state pensate con l’obiettivo di coinvolgere il maggior numero di persone, individuando eventi adatti a tutti gli attori del processo educativo: bambini, famiglie, educatori e professionisti del settore.

Per realizzare tutto ciò è stato necessario fare rete con una ventina di associazioni locali e nazionali, che saranno presenti al festival, proponendo un calendario di eventi che prevede 10 main conference con autori del calibro di Daniele Novara, Nicoletta Cinotti, Francesco Codello, Alessandro Volta, Davide Angelucci; oltre 30 proposte laboratoriali e attività per bambini; una decina di workshop e atelier per genitori, una decina di spettacoli musicali e artistici e un concerto di pianoforte con il pianista biologo Emiliano Stefano Toso.

Le proposte per i bambini spaziano dalle letture animate a laboratori Montessoriani, yoga e musica; per i genitori, ci saranno numerose aule in cui si parlerà di allattamento, post parto, svezzamento, osteopatia pediatrica.

In piazzale Salvo D’Acquisto troveranno posto, in un padiglione allestito ad hoc, le proposte commerciali – rigorosamente etiche, tracciabili e attente all’ambiente – dei produttori di articoli per l’infanzia. In borgo delle Colonne sarà presente una zona con Truck Food, realtà alimentari in linea con la filosofia del festival: prodotti Bio, a chilometro Zero, per bambini e famiglie ed Healty Food.

Ci saranno spazi dedicati ai piccolissimi, con un angolo morbido per permettere l’allattamento e il riposo dei neonati e delle neomamme e si potrà noleggiare un supporto (fascia o marsupio) per portare i bambini, lasciando in sosta il passeggino. Nell’area esterna sarà allestito anche un percorso per l’educazione stradale e per lo sviluppo delle abilità necessarie all’avviamento alla bicicletta per bambini.

L’evento, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Parma e inserito nelle iniziative di Parma Capitale Italiana della Cultura per il 2020, è organizzato dall’associazione “Un Villaggio Per Crescere”, la libreria dei ragazzi “Libri e Formiche” e lo “Studio Grounding”, tre realtà del territorio che operano da sempre nel settore educativo e la cui mission è di creare cultura e consapevolezza, riguardo i temi della nascita, crescita ed educazione delle future generazioni.

Lo svolgimento dell’evento è possibile grazie ad alcuni main sponsor, come EmilBanca, Azienda IrisBio, Scic Cucine e con le collaborazioni con Drogheria VeroSapore, Mav, Molino Grassi, Farmacia Caberti, Campo dei Frutti, Centro Studi Bioenergetica e Mindfulness, Centro Psico Pedagogico, Associazione Montessori Brescia, BDC 28, Spazio Era Acquario, Centro Eubiotica e Associazione I nostri Borghi.

Gli eventi organizzati si possono prenotare tramite il sito www.milleunbambino.it e sulla piattaforma Eventbrite.it. Si consiglia la prenotazione, in quanto le attività saranno al chiuso ed in spazi a numero limitato.

Per qualsiasi informazione è attiva la segreteria, raggiungibile via mail all’indirizzo info@milleunbambino.it

Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014