Comunicati Stampa

14.07.20 / CULTURA

Federico Zampaglione a “I Giardini della Paura”

Mercoledì 15 luglio prima serata della 21a edizione della rassegna nell'arena estiva del cinema Astra: Federico Zampaglione, frontman dei Tiromancino e regista fra i più noti del panorama thriller/horror, presenta "Bianca e Bianca - Fase 2" e "Shadow".


Al via “Duri a morire”, la 21a edizione della rassegna “I Giardini della Paura”, organizzata dal Comune di Parma - assessorato alla Cultura-Ufficio Cinema, nell’ambito di Parma Capitale della Cultura 2020-21, con il contributo di Emilia Romagna Film Commission, che si apre, mercoledì 15 luglio, ore 21,30, al cinema Astra arena estiva, con un ospite d’eccezione: Federico Zampaglione.

Zampaglione, frontman dei Tiromancino e regista fra i più noti del panorama thriller/horror italiano di questa generazione, grazie a pellicole come “Shadow “(2010) e “Tulpa-Perdizioni mortali” (2012), ha voluto, durante il periodo di lockdown, dare un messaggio di speranza, producendo, dirigendo e montando due corti, “Bianca e Bianca - Fase 2”,avvalendosi solo di un iPad per le riprese, scrivendoli con Gianluigi Perrone e musicandoli con i Tiromancino.

Si tratta di due riuscitissimi divertissement, homemade thriller ricchi di creatività nella costruzione delle inquadrature, capaci di tenere alta la tensione, con i dovuti rimandi alla “scuola” italiana degli anni d’oro ("Lo strano vizio della signora Wardh", "Quattro mosche di velluto grigio") ritagliandosi anche una fugace, irriconoscibile apparizione.

I corti, interpretati dalla talentuosa figlia undicenne Linda e dalla compagna, che verranno presentati per la prima volta su grande schermo dell'Astra, in compagnia del regista e di una delle protagoniste, l’attrice e futura moglie Giglia Marra, sono stati acquisiti in esclusiva e uniti in un unico mediometraggio (durata 26’) dalla piattaforma HODTV.NET.

A seguire verrà proiettato “Shadow" (Italia, 80’), film dal cast internazionale che mescola sopravvivenza, tortura e traumi bellici con magnifici gli esterni girati nella regione alpina della Carnia tra Italia e Slovenia.

Zampaglione riceverà in questa occasione il premio “King of Horror” dei Giardini della Paura, disegnato e modellato in 3D da Alessandro Canu, Andrea Bazzini e Davide Quagliarini.

A causa della disponibilità limitata, l’accesso alle proiezioni sarà consentito con prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento posti,collegandosi alla web-app https://www.comune.parma.it/prenota oppure inviando sms o whatsapp al n. 3662376453, attendendo sempre la conferma dei posti prenotati. 

Ingresso vietato ai minori di anni 18 e visione del film sconsigliata ad un pubblico impressionabile.

In caso di maltempo le proiezioni si svolgeranno nella sala al chiuso. 

Info: Ufficio Cinema 0521031035, www.facebook.com/giardinidellapaura

Si ringraziano Midnight Factory e Nocturno.

Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014