Comunicati Stampa

17.06.21 / CULTURA

I LIKE PARMA BY NIGHT

Sabato 26 giugno - dalle 18 alle 23 - la notte speciale nella bellezza di Parma.


SABATO 26 GIUGNO 2021 -“I Like Parma by night” - dalle 18 alle 23 - Nel primo sabato d'estate decine di tour guidati gratuiti all’interno affascinanti monumenti e tante mostre aperte con ingresso speciale per l’occasione.

I like Parma By Night propone un’edizione speciale del format turistico culturale più amato dai parmigiani. Nel primo sabato d’estate, le bellezze e la storia del ricco patrimonio artistico di Parma sotto una luce diversa, quella della luce e delle notti estive, grazie alle aperture straordinarie di chiese, chiostri, palazzi, mostre e musei.

Tra i gioielli da visitare: la Camera di San Paolo, la Basilica della Steccata, il Teatro Farnese, il Convento e la Chiesa della Santissima Annunziata, il Teatro Regio, il Circolo di Lettura, il Palazzo dell’Agricoltore, il Duomo di Parma e la Chiesa di San Francesco del Prato.

Decine di tour guidati gratuiti per la città all’interno affascinanti monumenti e tante mostre aperte con ingresso speciale per l’occasione.

Sabato 26 giugno 2021 l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma organizza, con il sostegno di MIC – Ministero della Cultura e “Parma, io ci sto!”, “I Like Parma by night”: un’esperienza unica e indimenticabile che permetterà a turisti e cittadini di ammirare il grande patrimonio artistico della città nella suggestiva atmosfera notturna grazie al ricco programma di aperture straordinarie, prevalentemente gratuite, di palazzi, teatri, conventi, chiese, chiostri e spazi culturali della Capitale Italiana della Cultura.

Il programma di aperture straordinarie prevede dalle 18 alle 23 la visita di luoghi di ineccepibile bellezza dalla splendida Camera di San Paolo con la sua volta ad ombrello magnificamente affrescata dal Correggio ad inizio Cinquecento riaperta gratuitamente per l’occasione; il Convento e la Chiesa della Santissima Annunziata, gioiello del Quartiere Oltretorrente, con il suo maestoso e silenzioso chiostro dedicato a Padre Lino Maupas e la ricchissima biblioteca; il Palazzo dell’Agricoltore, edificio dal grande valore storico e architettonico inaugurato nel 1940 in stile modernista, aperto grazie alla collaborazione della Delegazione FAI di Parma; il Duomo di Parma, una delle più alte espressioni dell’architettura romanica dentro cui sono racchiusi la grande cupola affrescata da Correggio con l’Assunzione della Vergine e la celebre Deposizione di Benedetto Antelami; la Chiesa di San Francesco del Prato, capolavoro gotico nel cuore della città; il Teatro Farnese, una delle più straordinarie architetture teatrali del Seicento che conserva ancor oggi il ricordo della fastosa vita di corte dei Duchi Farnese; l’incantevole Teatro Regio, uno dei luoghi simbolo della tradizione operistica italiana e il raffinato Circolo di Lettura e Conversazione ospitato all'interno di Palazzo di Riserva.

Per arricchire l’offerta culturale del programma il Comune ha indetto un avviso pubblico a sostegno delle guide turistiche e ambientali accreditate della Regione Emilia – Romagna che accompagneranno il pubblico in luoghi insoliti della città, con trenta tour guidati gratuiti alla scoperta della storia di Parma attraverso luoghi di straordinaria bellezza tra cui Piazza Duomo e la Cattedrale, Palazzo Tarasconi, la Crociera dell’Ospedale Vecchio, l’Oratorio di San Tiburzio, l’Antica Farmacia San Filippo Neri e l’Oratorio di Sant’Ilario.

Infine per la serata di sabato 26 giugno 2021 decine di mostre aperte accoglieranno il pubblico, nella fascia oraria straordinaria serale: “Ligabue & Vitaloni. Dare voce alla natura” a Palazzo Tarasconi, “Mode nel mondo. I vestiti raccontano la vita dei popoli. Dal kimono al burqa” e “Tribes. The last breath on earth di Arturo Delle Donne” al Museo d'arte cinese ed etnografico, “Attraverso le avanguardie. Giuseppe Niccoli/visione e coraggio di una Galleria”,

“I colori degli affetti. Ritratti familiari nelle collezioni Amedeo Bocchi e Renato Vernizzi della Fondazione Monteparma” e “Parma la città del PROFUMO. L’evoluzione e la modernità” all’APE Museo, “Antelami a Parma – il lavoro dell’uomo, il tempo della terra” al Battistero, “Dalle Ceramiche persiane alle maioliche rinascimentali italiane” a Palazzo Bossi Bocchi, “Design! Oggetti, processi, esperienze” all’Abbazia di Valserena e a Palazzo Pigorini, “Amedeo Modigliani. Opere dal Musée de Grenoble” alla Fondazione Magnani Rocca, “Napoleone 1821. La morte di Bonaparte: scenari, reazioni, conseguenze nel ducato di Parma” al Museo Glauco Lombardi, “Parma: il tempo avanti” al Torrione Visconteo, “Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento” al Museo Renato Brozzi; “Abecedario d’Artista” a Palazzo del Governatore “La via delle forme. Viaggio tra i mestieri di Parma” alla Galleria San Ludovico, “Mapping the stars / Light and shadow” alla Stazione di Parma, “Dinamica/Güéngo – Evoluzione della specie” allo Spazio Vetreria di Italia Veloce e “Safar: viaggio In Medio Oriente” con le fotografie di Farian Sabahi allo Spazio A.

Inoltre altri appuntamenti in programma da momenti musicali a presentazioni di libri, da passeggiate en plein air a incontri con intermezzi di teatro e lettura.

 

Tutte le aperture e le visite saranno organizzate con prenotazione obbligatoria e nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza.

 

L’iniziativa è realizzata dal Comune di Parma con la collaborazione della Delegazione FAI Parma, con il sostegno del MIC – Ministero della Cultura e di “Parma, io ci sto!”.

In collaborazione con: Amici di Padre Lino, ASP Ad Personam, Associazione Kinoki, Associazione Kwa Dunìa, Associazione Parma Color Viola, Associazione Parma 360, Comitato per San Francesco, CSAC - Centro Studi e Archivio della Comunicazione, Circolo di Lettura e Conversazione, Complesso Monumentale della Pilotta, Diocesi di Parma, Fabbriceria della Basilica Cattedrale di Parma, Fondazione Archivio Ligabue, Fondazione Cariparma, Fondazione Magnani Rocca, Fondazione Monteparma, Fondazione Teatro Regio, Frati Minori del Convento della Santissima Annunziata, La Toscanini, Museo d’arte cinese ed etnografico, Museo Glauco Lombardi e l’Ordine Costantiniano.

Si allega il programma completo dell’iniziativa, consultabile anche su: www.parma2021.it www.comune.parma.it/cultura

 

Info e prenotazioni: 

APP Parma 2020 + 21 salvo dove diversamente indicato

FAI – Fondo Ambiente Italiano (solo per Palazzo dell’Agricoltore) https://faiprenotazioni.fondoambiente.it/

Info generali e supporto alle prenotazioni a partire da lunedì 21 giugno: 0521/218297 0521/218252 (da lunedì a venerdì 10-13 e 15-18, sabato 26 giugno 10 -13).

Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014