Comunicati Stampa

14.12.21 / GIOVANI E CREATIVITÀ

“La città che cresce”, i progetti vincitori

La presentazione dei due progetti vincitori del bando per under 35 di Parma.


I due progetti vincitori del bando “La città che cresce”, rivolto agli under 35 di Parma, sono stati presentati oggi da Michele Guerra, assessore alla Cultura e alle Politiche giovanili del Comune di Parma, e da Enrica Pizzarotti, presidente di Fondazione Pizzarotti.

Il bando, frutto dell’Accordo di collaborazione siglato tra Comune di Parma e Fondazione Pizzarotti, prevedeva di erogare fino a 20.000 euro a favore di progetti ideati per valorizzare spazi e luoghi della città attraverso proposte culturali finalizzate a stimolare la cittadinanza attiva e la coesione sociale.

L’iniziativa, rivolta agli under 35 di Parma, si pone l’obiettivo di promuovere e consolidare i rapporti tra le comunità dei diversi quartieri cittadini, con particolare riguardo alle diverse componenti generazionali e culturali, rafforzando il significato di reciprocità e il valore di appartenenza per arrivare ad un più ampio processo di partecipazione alla vita collettiva.

Un’opportunità quindi per i giovani di esprimere creativamente le proprie necessità, stimolandoli a far emergere e dare vita ai loro desideri, attraverso un senso di comunità responsabile.

I progetti vincitori, selezionati dalla Commissione Tecnica nominata e composta da Fondazione Pizzarotti, Comune di Parma e Associazione Giovani Artisti Emilia Romagna – GAER, tra le diverse proposte ricevute, sono Parmnials, presentato da Studio Miral, Mauro Diez Concari, Giulia Triani e Marco Valesi e Giovani in Circo-Lo dell’associazione Circolarmente.

Parmnials si propone di realizzare un'interazione tra i giovani e le varie anime del territorio cittadino con la finalità di trasformare le aree meno vive, periferiche ma non solo, della città.

Il progetto si articolerà in diverse azioni, tra le quali, una mappatura del territorio e dei suoi abitanti ottenuta attraverso video-interviste, "attraversamenti urbani", esperienze vissute in collaborazione con associazioni e realtà già presenti sul "campo", la realizzazione di un corso gratuito di stop-motion e film-making, incontri nelle scuole e la realizzazione di un documentario partecipato.

Giovani in Circo-lo trae origine dall’esperienza di formazione e animazione sociale dell’Associazione e si prefigge di organizzare una serie di interventi di animazione eseguiti da una compagnia di giovani artisti con l’obiettivo di promuovere l’integrazione sociale, la relazione intergenerazionale, la crescita personale.

La compagnia sarà costituita da ragazzi e ragazze tra I 17 e I 35 anni che frequenterà una percorso di formazione specifica. 

Al termine dell’esperienza sul campo verranno premiati i 3 ragazzi più meritevoli con una borsa di studio e l’opportunità di affiancamento lavorativo all’equipe di circolarmente nella stagione 2022/2023.