Comunicati Stampa

08.01.21 / ISTITUZIONE

Sant'Ilario 2021

Sant’Ilario, cerimonia straordinaria per una anno straordinario: niente pubblico nella Crociera dell’Ospedale Vecchio, solo i premiati. Diretta sulla tv locale e sulla pagina Facebook del Comune.


Parma si appresta a celebrare il proprio patrono, Sant’Ilario, mercoledì 13 gennaio 2021. In un anno particolare, in cui la città ducale è stata segnata dalla pandemia, la cerimonia, senza la presenza di pubblico e di autorità, ma solo dei premiati, del Sindaco, Federico Pizzarotti, e del Presidente del Consiglio Comunale, Alessandro Tassi Carboni, si svolgerà all’interno della Grande Crociera dell’Ospedale Vecchio.

La scelta di una location straordinaria come la Grande Crociera dell’Ospedale Vecchio è legata alle implicazioni storico e culturali del luogo, che fu ospedale cittadino dal XV secolo al 1926, in un anno straordinario come quello appena trascorso.

Sarà quindi una cerimonia essenziale, improntata all’austerità nel rispetto non solo delle normative anticontagio vigenti, ma anche come momento di riflessione collettiva su una circostanza inedita quale la pandemia.

Sarà un premio ai cittadini, a tutte le categorie che si sono impegnate nel tempo dell’emergenza Covid per affrontare una situazione sconvolgente, in un circostanza dalla quale “o se ne esce tutti insieme o non ne esce nessuno”, parafrasando Papa Francesco: “Dalla crisi si esce tutti insieme e da fratelli”. Nessun personalismo, quindi, ma un riconoscimento alla comunità nelle sue diverse sfaccettature. Per questo le proposte di candidatura giunte al Comune di Parma entro il 31 dicembre 2020 sono state sospese e verranno riconsiderate il prossimo anno. 

La cerimonia sarà trasmessa, mercoledì 13 gennaio, a partire dalle 12 circa, in diretta da 12 TV Parma e sulla pagina Facebook del Comune.  

Modificate le modalità di assegnazione delle civiche benemerenze. La pandemia ha avuto riflessi di grande portata e significato per il tessuto sociale, economico, culturale della città; da qui la decisione dell’Amministrazione di modificare il Regolamento per la concessione delle civiche dichiarazioni di benemerenza e della cittadinanza civica del 1986. E’ stata prevista la sospensione, per il 2021, degli articoli 2 e 7: con la possibilità di ampliare la platea dei soggetti destinatari delle civiche benemerenze ed andando oltre le limitazioni numeriche previste dall’articolo 7. (Delibera di Consiglio Comunale n. 100 del 29/12/2020)

Sempre mercoledì 13 gennaio, sono in programma la Santa Messa nella Chiesa di Santa Croce, alle 9.15 e la solenne celebrazione del Santo Patrono, in Cattedrale, con la Santa Messa, alle 17, officiata dal vescovo monsignor Enrico Solmi.

Il premio Sant’Ilario fu istituito nel 1986, dalla Giunta guidata dall’allora sindaco Lauro Grossi. La prima edizione del Premio si tenne nel 1987.

Sant’Ilario di Poitiers - (Poitiers, 315 circa – Poitiers, 367). E' il Santo Patrono della città di Parma, teologo, filosofo e scrittore, è stato proclamato Dottore della Chiesa da papa Pio IX nel 1851. La leggenda narra che un calzolaio, vedendo Sant’Ilario attraversare Parma scalzo durante una giornata di neve, impietosito, gli regalò un paio di scarpe. Il giorno dopo, l’uomo, ritrovò un paio di scarpe d’oro proprio dove si trovavano le scarpe donate a Sant'Ilario. Questa è la leggenda che ha dato origine alla tradizione secondo cui nel giorno del patrono vengono preparate le famose “scarpette”, tipici dolci legati alla festività del patrono.

 

Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014