Comunicati Stampa

16.03.22 / MOBILITÀ E TRASPORTI

Sharing a postazione libera

Al via nuovo bando di Infomobility per gestori


Prosegue l’impegno del Comune di Parmanella valorizzazione delle politiche di Mobilità Sostenibile: è stata approvata la messa a bando da parte di Infomobility della gestione dei nuovi ciclomotori elettrici e del servizio di bike in sharing a postazione libera. La sperimentazione prevede l’introduzione sul territorio comunale di un massimo di 100 ciclomotori elettrici e 300 bike, di cui almeno il 50% di tipo E-bike a pedalata assistita, in sharing a postazione libera (free floating).  

Viene così rinnovato l’impegno a promuovere e sostenere le modalità di spostamento maggiormente innovative: Parma è infatti una fra le prime città italiane, di medie dimensioni, a promuovere un servizio di scooter sharing come sottolinea l'Assessora alle Politiche di Sostenibilità Ambientale del Comune di ParmaTiziana Benassi: "La Riforma della Mobilità passa ancheattraverso un'offerta flessibile di mezzi attrattivi, di servizi comodi ed economici.Inostri progetti vanno nella direzione di rispondere alle diverse esigenze di spostamentodi ciascuna persona,con una retedi servizi sartoriali di mobilità in gradodisoddisfare le singole necessitàe che rappresentino, nel contempo, una nuova dimensione culturale e di abitudini quotidiane."

gestori di tali servizi verranno individuati, attraverso procedura di selezione, da Infomobilty nelle prossime settimane.

L’introduzione di questi nuovi mezzi rimarca la volontà del Comune di Parma di promuovere servizi alternativi all’auto privata, così come testimoniato dal rilevante sviluppo dei servizi già esistenti sul territorio cittadino come il bike sharing o il car sharing.  

Ad oggi sono presenti a Parma per il servizio di bike sharing, all’interno del circuito MI MUOVO, 42 postazioni, 350 colonnine e più di 250 bici sempre disponibili. Il car sharing a postazione fissa conta 13 postazioni, mentre il servizio free floating, gestito da AllWays, può contare su una flotta di circa 30 auto. Prosegue inoltre l’incentivazione a nuovi sistemi di micromobilità elettrica, grazie a più di 900 monopattini in sharing presenti sul tessuto urbano.