Comunicati Stampa

03.03.22 / SICUREZZA

Attività della Polizia Locale

Identificati tre individui che avevano acquistano crack in via Trento e tentavano di consumarlo in auto.


Tre individui sono stati fermati ieri pomeriggio e sottoposti a controlli accurati da parte degli agenti della Polizia Locale: a bordo della loro auto sono stati rinvenuti 0,37 grammi crack.

Nell’ambito delle attività di controllo del territorio, contrasto alla criminalità e allo spaccio, gli agenti di via del Taglio si sono concentrati ieri nella zona della stazione e in quelle limitrofe, spesso oggetto di segnalazioni da parte dei cittadini per episodi di delinquenza e di spaccio.  

Verso le 17.45 gli agenti hanno notato un veicolo che si è avvicinato a un gruppetto di giovani in via Trento: dal veicolo è sceso il passeggero che, con fare sospetto, si è avvicinato a un giovane in strada. È poi risalito a bordo del mezzo, che è stato notato e seguito da una pattuglia, fino in strada Benedetta, dove i tre occupanti si sono appartati. Alla prima pattuglia, nel frattempo, se ne sono aggiunte altre due.

I tre uomini sono stati fermati e identificati. Il conducente ha esibito i documenti con ostentata indifferenza, mentre gli altri due passeggeri hanno mostrato un certo nervosismo.

Gli agenti hanno quindi perquisito l’auto e rinvenuto due dosi di crack, per un peso complessivo di 0,37 grammi, occultate nel vano posteriore e nella portiera laterale. I due sono stati pertanto segnalati alla Prefettura di Parma per la detenzione di sostanze stupefacenti, che sono state poste sotto sequestro. Sono state inoltre accertate due violazioni al Codice della Strada in quanto il conducente trasportava uno dei passeggeri nel vano posteriore, con i sedili abbassati, e quest’ultimo era seduto sopra a due pneumatici senza indossare la cintura di sicurezza.  

Soddisfazione è stata espressa dall’assessore alla Sicurezza Cristiano Casa, che ha dichiarato: “Continueremo a presidiare l'area della stazione anche nelle prossime settimane, la situazione è assolutamente sotto controllo. Purtroppo il mercato della droga è alimentato dalla domanda di persone che non si curano della loro salute psicofisica: siamo sempre in attesa di un provvedimento del legislatore nazionale che dia più consistenza all’attività di contrasto allo spaccio e uso di sostanza stupefacenti per rendere più efficaci le azioni messe in atto dalle Forze di Polizia e dalla Magistratura, a tutela della salute delle persone e di contrasto all’illegalità”.