Comunicati Stampa

17.10.21 / WELFARE

Al Montanara la facciata bianca diventa arte

Un nuovo murale realizzato dall'urban artist Luogo Comune nelle case popolari di via Bersaglieri


Un nuovo murale, promosso da Acer Parma con il patrocinio del Comune, è stato realizzato dall'urban artist "Luogo Comune" nelle case popolari di via Bersaglieri

A distanza di due anni, dopo la sospensione forzata dei mesi passati, è stato inaugurato un altro gigantesco murale sulla facciata di una casa popolare all'interno del progetto “Sulla via per una casa più vivibile e visibile”: prosegue così il contributo che l'Azienda Casa ha deciso di fornire a Parma 2020+21 Capitale italiana della Cultura, un progetto che grazie alla street art vuole rendere più attraenti e identitari sotto il profilo sociale i caseggiati di edilizia residenziale pubblica gestiti nella città capoluogo e in provincia di Parma.


E' stato infatti ultimato nelle scorse settimane un grande disegno in via dei Bersaglieri, nel cuore del quartiere Montanara, un'opera d'arte ispirata al rigoglioso panorama fitomorfo che l'artista conosciuto con lo pseudonimo “Luogo Comune” ha realizzato su commissione: dopo l'opera compiuta da Andrea Tarli nel 2019 in viale Piacenza, un altro settore della città è stato così interessato dalla produzione di un urban astist italiano tra i più apprezzati.


Luogo Comune, selezionato da un'apposita giuria mista formata da personale Acer e del Comune di Parma all'interno del bando di gara lanciato nel 2019, si è messo all'opera alla fine di settembre e grazie ad un cestello mobile che lo ha portato ad oltre dieci metri di altezza ha realizzato, nell'arco di una settimana un'opera di grande impatto, capace di dare una forte caratterizzazione a quella che in precedenza era solo una parete bianca. “Proseguiamo con gioia questo progetto, anche perché il nostro obiettivo resta quello di mettere al centro dell’attenzione il tema delle case popolari come parte integrante del tessuto cittadino, – spiega Bruno Mambriani, Presidente di Acer Parma – Si tratta di caseggiati che spesso vengono descritti o pensati come una piccola enclave a se stante, priva di interesse o da tenere separata, mentre la nostra convinzione è che il valore sociale delle case destinate ad edilizia residenziale pubblica si possa esprimere anche figurativamente, che spazi altrimenti dimenticati possano acquisire bellezza e quindi valore grazie ai murales che stiamo realizzando. Credo infatti che contrapporre il colore al grigio, l'arte all'incuria, il bello al brutto, abbia un significato che va al di là della semplice apparenza: è un modo per dire ai nostri inquilini che devono essere orgogliosi del fabbricato in cui abitano e che questo debba essere tenuto in maniera corretta, anche perché il fabbricato stesso diventa, come dice il nostro progetto, visibile alla città. Questo significa consolidare le comunità condominiali che sono presenti. Si tratta di una strada che abbiamo tracciato con queste iniziative e con tante altre per migliorare la vita nei nostri fabbricati, una strada che continueremo a perseguire anche dopo Parma 2020+21.”.


Il Comune di Parma, che per quest'opera ha fornito il patrocinio gratuito e la disponibilità della facciata del palazzo, sta dimostrando grande attenzione nei confronti della street art e delle positive implicazioni che questa comporta; con la recente approvazione del nuovo regolamento per la realizzazione di murales che prevede un elenco di spazi cittadini destinati ad hoc, la Giunta comunale ha infatti ribadito la volontà di promuovere questa arte di strada come strumento di valorizzazione degli spazi pubblici. “Come Giunta abbiamo assolutamente sposato questo progetto di Acer, ovvero l'andare a riqualificare le case popolari con i murales, – ha detto l'Assessore al Welfare del Comune di Parma, Laura Rossi - La street art in generale è un ottimo strumento per coniugare l'esigenza delle amministrazioni comunali di rigenerare le case e in particolare le Erp. La rigenerazione dei quartieri, oltre alla riqualificazione degli stabili e al loro efficientamento energetico, passa anche dalla visione immediata del cambiamento in essere che la parte esterna degli edifici è in grado di offrire; la street art offre infatti positivi strumenti che aiutano ad aprire la strada alla rigenerazione dei luoghi che viviamo in un'ottica di socialità”.


“Oggi inauguriamo il secondo murales realizzato con il bando Acer che si pone l'obiettivo di riqualificare i propri edifici, – è stato l'intervento di Leonardo Spadi, Consigliere delegato alla Creatività giovanile del Comune di Parma – Si tratta di un'azione che si inserisce all'interno di in una politica più ampia dedicata alla street art cittadina e che ha preso piede negli ultimi mesi anche con la rassegna “Around Bansky” costruita con la Fondazione archivio Ligabue. Con oggi viviamo un'altra tappa importante in tal senso e per questo bisogna ringraziare Acer per la collaborazione che sta offrendo in questo percorso”.

SCHEDA DELL'ARTISTA. Luogo Comune è un illustratore e urban artist italiano. Attualmente vive e lavora a Bologna. Dal 2017 lavora come freelance. La sua pratica artistica abbraccia sia il lavoro in esterno che quello in interno utilizzando una grande varietà di medium. Come urban artist ha dipinto in diverse città italiane e all’estero in paesi tra cui Polonia, Austria, Inghilterra, Spagna e Marocco. Dall’esperienza iniziale che affonda le sue radici nei graffiti ed essendo attivo da diversi anni, un suo grande interesse è quello di lavorare e mettere in discussione gli aspetti degli spazi pubblici e urbani per produrre grandi opere site-specific (Fonte: www.luogocom.com).

Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014