Comunicati Stampa

02.04.22 / WELFARE

"La Città a Impatto Positivo"

Parma aderisce al progetto per contribuire allo sviluppo e diffusione di una cultura inclusiva.


Parma è una delle prime città ad aderire a "La Città a Impatto Positivo", progetto di PMG Italia Società Benefit.

La Città a Impatto Positivo è un contenitore di azioni specificamente dedicate alla diffusione e affermazione di una cultura a impatto positivo per il benessere comune e la cura e delle persone più fragili grazie alla salda rete tra Istituzioni, Enti del Terzo Settore, Imprenditori e Cittadini.

L’evento di avvio del progetto si è svolto oggi al Centro Coop. Fiorente di via Bassano del Grappa, con la consegna del veicolo Fiat Ducato in comodato d’uso gratuito. Erano presenti Laura Rossi, assessora al Welfare del Comune di Parma, la dirigenza di PMG Italia Società Benefit, i referenti di ANCeSCAO e molti degli imprenditori ambasciatori dell’iniziativa oltre ai ragazzi del liceo Bertolucci. Il 6 aprile infatti, avrà luogo la sessione formativa nell'istituto, alla presenza di PMG e degli stakeholder del progetto cui seguiranno le operazioni di piantumazione degli alberi e di riqualifica degli orti urbani.

“Questo progetto – ha dichiarato l'assessora al Welfare Laura Rossi – ha il pregio di fare rete nel territorio, sostenere fattivamente chi si occupa di fragilità e porre l’attenzione all’ambiente, alla formazione e al dialogo intergenerazionale. Come Comune siamo orgogliosi di patrocinare un progetto sinergico di collaborazioni con un reale e concreto impatto positivo sulla città”.

“Questi progetti sono per noi fonte di grande soddisfazione. Dalla nostra trasformazione in Società Benefit nel 2020 abbiamo arricchito la nostra progettualità ampliando le nostre aree di intervento, continuando a dedicarci al mondo delle fragilità, di cui ci siamo sempre occupati con i nostri progetti di mobilità, ma unendo una particolare attenzione all’ambiente e coinvolgendo in progetti di formazione e sensibilizzazione le nuove generazioni, che saranno di fatto i cittadini del futuro, oltre che forieri di grande energia positiva” ha dichiarato Marco Mazzoni, amministratore delegato di PMG Italia. “Vedere i nostri stakeholder aderire ai nostri progetti con tanto entusiasmo e con tanto interesse ci gratifica e ci conferma che abbiamo fatto la scelta giusta. Di fatto, la dimensione ‘Benefit’ era già nel nostro DNA prima ancora della trasformazione giuridica.”

“Questo veicolo è fondamentale per garantire l’accompagnamento delle persone di cui ci occupiamo. Garantire un servizio con mezzi sicuri e dignitosi rappresenta una delle nostre priorità”, ha dichiarato Mariantonia Baga, presidente della Cooperativa Sociale Fiorente Onlus.

La stretta collaborazione creatasi tra PMG, il Comune di Parma, ANCeSCAO A.P.S., FIORENTE Cooperativa Sociale Onlus, il Liceo Scientifico Musicale Sportivo “Attilio Bertolucci” e tutti gli imprenditori che hanno aderito al progetto - dimostrando senso di appartenenza al territorio e responsabilità sociale di impresa - ha fatto sì che nella città di Parma fosse possibile intraprendere una serie di attività fortemente mirate alla cura dell’ambiente, all’inclusione delle persone con fragilità e alla formazione delle nuove generazioni a tematiche sensibili.

Le progettualità.

Servizi di inclusione: gli educatori dei due centri diurni gestiti dalla Cooperativa Sociale Fiorente Onlus, Oltretorrente e Fiordaliso, possono ora contare su un veicolo attrezzato dotato di pedana elettrica fruibile da persone con fragilità e ridotta mobilità. Il veicolo servirà per effettuare servizi di accompagnamento gratuiti e continuativi a favore degli utenti dei due Centri Diurni da e presso i Centri, e per tutte le attività lavorative ed educative svolte nell’ambito della Cooperativa, al fine di far loro raggiungere il massimo livello possibile di autonomia e integrazione attraverso la formazione al lavoro e laboratori di assemblaggio. Tutte attività che in particolare dopo gli accadimenti pandemici si sono rivelate sempre più di fondamentale importanza.

Formazione: Gli studenti del Liceo Bertolucci parteciperanno il 6 aprile ad una sessione formativa sui temi della responsabilità sociale, dell’attenzione verso l’ambiente e le persone più fragili. Saranno loro i primi cittadini della Città ad Impatto Positivo, ed è quindi a loro che si chiede di contribuire alla sua crescita proponendo progetti da realizzare in Città.

Tutela della salute: al Liceo Bertolucci è inoltre stato donato un defibrillatore, dispositivo salvavita indispensabile in situazioni di alto affollamento.

Riqualificazione ambientale: verranno realizzati boschi urbani attraverso la piantumazione di alberi. Inoltre gli studenti del Liceo Bertolucci verranno stimolati a collaborare con ANCeSCAO all’interno degli orti sociali. Operazioni per nulla simboliche fortemente voluta da tutti gli stakeholder, per contribuire all’ossigenazione dell’ambiente e creare uno spazio di ristoro di cui ogni cittadino potrà usufruire.