NOTIZIE / 14.01.11 / GIOVANI E CREATIVITÀ

Eat me seconda edizione, in arrivo le "sculture di cibo"

Seconda edizione per “Eat me”, la manifestazione promossa da Parmacotto con il patrocinio dell’assessorato al Benessere e alla Creatività giovanile. Con l'obiettivo di promuovere la creatività dei giovani artisti di Parma.
eat me

 

Dieci sculture a tema cibo e alimnetazione commissionate da Parmacotto ad altrettanti giovani artisti parmigiani, selezionati dall’Archivio Giovani Artisti del Comune di Parma, cui si aggiunge un'opera video. Le sculture saranno esposte a Palazzo Pigorini nella seconda metà di aprile e successivamente vendute con asta benefica. Con il ricavato si potrà conferire una borsa di studio a uno studente del Liceo artistico “Paolo Toschi”.
Il regista realizzerà invece un video che rappresenti l'intero lavoro in progress di “Eat me”. Parmacotto rafforza così il ruolo di mecenate per gli artisti dell’Archivio e, allo stesso tempo, offre un ulteriore evento culturale rivolto a una città da sempre attenta alla valorizzazione dell’arte.
"Credo che proprio questa tema, ossia quello del cibo e dell’alimentazione - ha detto l'assessore Lorenzo Lasagna in conferenza stampa - con le sue articolate implicazioni culturali, si presti a un percorso ricco di stimoli di riflessione e di esiti di grande interesse. Soprattutto in una città come la nostra, dove la cultura alimentare costituisce un'eccellenza, oltre che una naturale vocazione”.

Dieci sculture a tema cibo e alimnetazione commissionate da Parmacotto ad altrettanti giovani artisti parmigiani, selezionati dall’Archivio Giovani Artisti del Comune di Parma, cui si aggiunge un'opera video. Le sculture saranno esposte a Palazzo Pigorini nella seconda metà di aprile e successivamente vendute con asta benefica. Con il ricavato si potrà conferire una borsa di studio a uno studente del Liceo artistico “Paolo Toschi”.Il regista realizzerà invece un video che rappresenti l'intero lavoro in progress di “Eat me”. Parmacotto rafforza così il ruolo di mecenate per gli artisti dell’Archivio e, allo stesso tempo, offre un ulteriore evento culturale rivolto a una città da sempre attenta alla valorizzazione dell’arte.

"Credo che proprio questa tema, ossia quello del cibo e dell’alimentazione - ha detto l'assessore Lorenzo Lasagna in conferenza stampa - con le sue articolate implicazioni culturali, si presti a un percorso ricco di stimoli di riflessione e di esiti di grande interesse. Soprattutto in una città come la nostra, dove la cultura alimentare costituisce un'eccellenza, oltre che una naturale vocazione”.

 


Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014