NOTIZIE / 07.03.11 / SICUREZZA

Il Sindaco Vignali scrive al Prefetto: pugno di ferro con chi occupa

Pietro Vignali ha messo nero su bianco le sue preoccupazioni e ha scritto al Prefetto per chiedergli di voler inasprire le misure di vigilanza e controllo nei confronti di chi prevarica i diritti dei cittadini e mette in atto con la forza le occupazioni di case.
Vignali e prefetto

L’invito a inserire la questione “occupazioni” nel prossimo Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica è arrivato, nel pomeriggio, sul tavolo del Prefetto. A chiederlo è il sindaco Pietro Vignali, di fronte alle preoccupazioni espresse da consiglieri, movimenti politici, ma anche associazioni di categoria e comuni cittadini: “Le chiedo di attivare specifiche e idonee misure di vigilanza e controllo per assicurare un maggiore rispetto della legalità e quindi della sicurezza della comunità, nonché strumenti più efficaci per il perseguimento delle responsabilità di tali comportamenti”.

Proprio di rispetto della legalità e di ingiustizia generata dal fenomeno occupazione aveva parlato nei giorni scorsi l’Amministrazione comunale dicendo, per bocca dell’assessore alla Sicurezza Fabio Fecci, che “nel caso di alloggi pubblici l’ingiustizia consiste nel prevaricare le graduatorie pubbliche fatte apposta per tutelare i diritti dei più deboli, quando si occupano alloggi privati si genera un’ingiustizia verso chi compie sacrifici per comprare una casa”.

Questo principio, insieme alle sollecitazioni arrivate da più parti, hanno convinto il sindaco a preoccupare del caso anche il Prefetto, ribadendo la necessità di tutela dei cittadini e soprattutto dei loro diritti, che non devono essere prevaricati dall’uso della forza.