NOTIZIE / 02.07.12 / FAMIGLIA E PERSONA

Presa di posizione del vice sindaco, Nicoletta Paci, in merito alla polemica: “Scuole di serie A e scuole di serie B”

"Non esistono, per quanto mi riguarda, scuole di serie A o scuole di serie B, ma esistono luoghi di formazione e di crescita per le giovani generazioni di Parma".
scuola europea

Presa di posizione del vice sindaco Nicoletta Paci in merito alle affermazioni fatte dal maestro elementare della scuola Corazza, Giordano Mancastroppa, circa i progetti di realizzazione della nuova scuola Racagni e della Scuola Europea.

“Vorrei innanzitutto partire da un dato di fatto – precisa il vice sindaco- : sia la situazione della Racagni che quella della Scuola Europea sono due emergenze che il Commissario straordinario del Comune di Parma, prefetto Mario Ciclosi, ha cercato di gestire al meglio in un momento transitorio. 

I progetti che riguardano sia la Racagni che la Scuola Europea sono entrambi alla nostra attenzione.

Essi hanno però diverse implicazioni in quanto, mentre il primo è di stretta competenza dell’Amministrazione Comunale, il secondo coinvolge diversi soggetti istituzionali che vedono l’utilizzo di contributi ministeriali vincolati. 

Posso garantire che la nostra attenzione è focalizzata su entrambi con l’obiettivo di portarli a termine nel minor tempo possibile. Si tratta, però, di progetti con aspetti procedurali che non sono immediati.

Penso che sia meglio valutare con attenzione le singole problematiche e non essere precipitosi ed affrettati.

 Per la scuola Racagni è stato approvato un progetto preliminare ad uso gara dallo stesso prefetto Mario Ciclosi- conclude il vice sindaco - che stiamo al momento valutando in vista di condividerlo con gli utenti della scuola stessa. Un percorso che richiederà  tempo anche alla luce delle indagini relative ai costi, per verificare la possibilità di effettuare eventuali economie”.

TAG | scuola