NOTIZIE / 03.04.13 / FAMIGLIA E PERSONA

Nota del Presidente del Consiglio Marco Vagnozzi in riferimento al Consiglio Comunale di giovedì 28 marzo

Il Consiglio Comunale di giovedì 28 marzo si è distinto dai precedenti, caratterizzandosi per la totale assenza di senso e rispetto delle Istituzioni e dignità, che dovrebbero essere sempre proprie dell’organo di rappresentanza democratica del Comune di Parma.
consigliocomunale_web

 

"Il Consiglio Comunale di giovedì 28 marzo si è distinto dai precedenti, caratterizzandosi per la totale assenza di senso e rispetto delle Istituzioni e dignità, che dovrebbero essere sempre proprie dell’organo di rappresentanza democratica del Comune di Parma. Dai banchi di Maggioranza e Minoranza sono stati utilizzati termini ed atteggiamenti assolutamente esecrabili, forse specchio di una società che sta attraversando un periodo di forte crisi morale, sociale ed economica. Ma il Consiglio Comunale, che è chiamato a rappresentare le istanze e le esigenze dei cittadini di Parma, ha comunque l’assoluto dovere morale di dare l’esempio. Un esempio di onorabilità, integrità e decoro: in nessun modo il nostro atteggiamento deve discostarsi da queste qualità. Offese alla persona, volgari appellativi rivolti a colleghi consiglieri, e mancanza di reciproco rispetto tra i diversi schieramenti politici non possono essere più tollerati nella sala del Consiglio. Auspico in futuro che tra gli organi rappresentativi di Maggioranza e Minoranza si instauri una sana competizione volta a costruire e non a distruggere, senza inseguire la polemica e cercando il più possibile di attenersi agli argomenti in discussione. Il mio è un invito all’ordine rivolto a tutti i colleghi Consiglieri, senza alcuna distinzione politica. Il nostro ruolo, in virtù degli ideali democratici e liberali che rappresentiamo, richiede un più alto senso delle Istituzioni". Dai banchi di Maggioranza e Minoranza sono stati utilizzati termini ed atteggiamenti assolutamente esecrabili, forse specchio di una società che sta attraversando un periodo di forte crisi morale, sociale ed economica. Ma il Consiglio Comunale, che è chiamato a rappresentare le istanze e le esigenze dei cittadini di Parma, ha comunque l’assoluto dovere morale di dare l’esempio. Un esempio di onorabilità, integrità e decoro: in nessun modo il nostro atteggiamento deve discostarsi da queste qualità. Offese alla persona, volgari appellativi rivolti a colleghi consiglieri, e mancanza di reciproco rispetto tra i diversi schieramenti politici non possono essere più tollerati nella sala del Consiglio. Auspico in futuro che tra gli organi rappresentativi di Maggioranza e Minoranza si instauri una sana competizione volta a costruire e non a distruggere, senza inseguire la polemica e cercando il più possibile di attenersi agli argomenti in discussione. Il mio è un invito all’ordine rivolto a tutti i colleghi Consiglieri, senza alcuna distinzione politica. Il nostro ruolo, in virtù degli ideali democratici e liberali che rappresentiamo, richiede un più alto senso delle Istituzioni".

 

Dai banchi di Maggioranza e Minoranza sono stati utilizzati termini ed atteggiamenti assolutamente esecrabili, forse specchio di una società che sta attraversando un periodo di forte crisi morale, sociale ed economica.

Ma il Consiglio Comunale, che è chiamato a rappresentare le istanze e le esigenze dei cittadini di Parma, ha comunque l’assoluto dovere morale di dare l’esempio. Un esempio di onorabilità, integrità e decoro: in nessun modo il nostro atteggiamento deve discostarsi da queste qualità.

Offese alla persona, volgari appellativi rivolti a colleghi consiglieri, e mancanza di reciproco rispetto tra i diversi schieramenti politici non possono essere più tollerati nella sala del Consiglio. Auspico in futuro che tra gli organi rappresentativi di Maggioranza e Minoranza si instauri una sana competizione volta a costruire e non a distruggere, senza inseguire la polemica e cercando il più possibile di attenersi agli argomenti in discussione.

Il mio è un invito all’ordine rivolto a tutti i colleghi Consiglieri, senza alcuna distinzione politica. Il nostro ruolo, in virtù degli ideali democratici e liberali che rappresentiamo, richiede un più alto senso delle Istituzioni.

 


Usiamo i cookie
Questo sito utilizza i cookie tecnici di navigazione e di sessione per garantire un miglior servizio di navigazione del sito, e cookie analitici per raccogliere informazioni sull'uso del sito da parte degli utenti. Utilizza anche cookie di profilazione dell'utente per fini statistici. Per i cookie di profilazione puoi decidere se abilitarli o meno cliccando sul pulsante 'Impostazioni'. Per saperne di più, su come disabilitare i cookie oppure abilitarne solo alcuni, consulta la nostra Cookie Policy.
Il sito utilizza cookie tecnici per analizzare il traffico da e verso il sito. I cookie tecnici consento anche di fornire un migliore servizio di navigazione sul sito, e raccolgono informazioni di navigazione a questo scopo.
I cookie di Web Analytics Italia sono usati per analizzare la navigazione sul sito al fine di migliorarla e fornire all'utente un'esperienza di navigazione migliore possibile.
I cookie di Matomo sono usati per analizzare la navigazione sul sito al fine di migliorarla e fornire all'utente un'esperienza di navigazione migliore possibile.
I cookie di Google Re-Captcha sono usati per analizzare la navigazione sul sito al fine di migliorarla e fornire all'utente un'esperienza di navigazione migliore possibile.
Il sito utilizza cookie di profilazione per analizzare il comportamento e le scelte degli utenti al fine di proporre contenuti mirati corrispondenti al profilo dell'utente
I cookie di profilazione di Youtube permettono di mostrarti le pubblicità che potrebbero interessarti di più, fare analisi di accesso alla pagina e sul comportamento dell'utente, facilitare l'accesso ai servizi di Google.
I cookie di profilazione di Google permettono di fare analisi di accesso alla pagina e sul comportamento dell'utente, e di mostrarti le pubblicità che potrebbero interessarti di più.