NOTIZIE / 12.09.13 / MOBILITÀ E TRASPORTI

Dodicesima edizione della settimana europea della mobilità sostenibile

Tutte le iniziative del Comune dal 16 al 22 settembre.
folli int

Anche quest'anno Parma aderisce alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, promossa dalla Commissione Europea e giunta alla sua XII edizione, si svolgerà dal 16 al 22 settembre. Ed è stata illustrata questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, da parte dell’assessore alla mobilità e ambiente Gabriele Folli, con lui il dirigente del settore mobilità del Comune Nicola Ferioli, accanto a Pierdomenico Belli amministratore unico di Smpt, Mauro Pizza direttore tecnico di Tep ed Annalisa Mussini responsabile bike e car sharing di Informobility.

“L’Amministrazione comunale ha aderito con convinzione – ha spiegato l’assessore Folli – alla dodicesima edizione della settimana europea della mobilità che vedrà la realizzazione di diverse iniziative, grazie al coinvolgimento di Tep, Smtp, Infomobility e Fiab, fra gli altri.

Un’iniziativa – ha spiegato Folli – che prevede la promozione di servizi quali il carsharing ed il bikesharing, di progetti per l’installazione delle colonnine elettriche per le auto e che sarà anche l’occasione per illustrare le novità previste in questo ambito”. Ed ha fatto riferimento all’applicazione per smartphone che presto verrà presentata per migliorare l’uso delle piste ciclabili sul territorio, a cui si aggiungerà un sistema integrato che fornirà informazioni su come spostarsi a Parma. “Fra i progetti a medio termine – ha concluso Folli – quello legato al sistema della viabilità del trasporto pubblico in stazione dove confluiranno circa 12 linee di bus e dove, lungo i viali Falcone e Borsellino, una volta aperti, verranno realizzate delle corsie preferenziali come è accaduto di recente nei viali Rustici, via Abbeveratoia, viale Usberti e viale San Michele”.

 

Pierdomenico Belli ha fatto riferimento agli ultimi interventi legati alla realizzazione di nuove corsie preferenziali. Mauro Piazza ha spiegato che Tep aderisce alla settimana europea della mobilità con l’intento di promuovere i propri servizi ed il trasporto pubblico locale. Mentre Annalisa Mussini ha illustrato le promozioni legati all’utilizzo del bikesharing e dal carsharing durante la settimana europea della mobilità e meglio dettagliati nel comunicato stampa di Informoblity.

 

Nel corso degli  anni la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile è diventata un appuntamento internazionale che ha l'obiettivo di incoraggiare i cittadini all'utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all'auto privata per gli spostamenti quotidiani: a piedi, in bicicletta o con mezzi pubblici.

Modalità di trasporto sostenibile che, soprattutto per chi vive in città, possono giocare un ruolo importante per il benessere fisico e mentale di tutti, oltre a ridurre le emissioni di gas climalteranti, l'inquinamento acustico e la congestione.


Quest'anno l'argomento scelto dalla Comunità Europea è "Aria pulita: ora tocca a te!", che intende evidenziare il ruolo e la responsabilità del singolo individuo nel perseguire l’obiettivo di migliorare l’ambiente scegliendo modalità di trasporto ecocompatibili.

IL PROGRAMMA DELLA SETTIMANA

 

È prevista l’istituzione di un INFOPOINT in piazza Garibaldi, nei pressi dell’innesto di strada Farini, per le giornate di venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 settembre, con apertura e presenza di personale dalle ore 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.30, gestito da TEP e Infomobility, con l’impiego di un pulmino TEP Puntobus e l’esposizione di un’auto Car Sharing.

 

Lunedì 16, alle ore 16:00, alla presenza del Sindaco in Sala del Consiglio Comunale avranno luogo le premiazioni per i migliori utilizzatori del Servizio Car Sharing e per le aziende che hanno completato l’accreditamento delle proprie flotte relativamente al  progetto Ecostars.

 

Martedì 17, dalle ore 10:00 alle 13:00, presso la sala al piano terra della Casa della Musica, si terrà un convegno con dibattito relativo a tematiche di Mobility Management, come i Piani di Spostamento Casa-Lavoro e Casa-scuola, con la presentazione del nuovo software per la redazione dei Piani stessi, acquisito dal Comune di Parma e da altre aziende cittadine, e il nuovo progetto di piattaforma online per il Car Pooling. Sono previste anche alcune premiazioni per utilizzo virtuoso del TPL e del Servizio Piedibus Scuola Europea.

 

Venerdì 20 settembre alle ore 10, presso l’Infopoint Tep di piazza Garibaldi, avrà luogo una Conferenza Stampa nella quale verranno presentate le iniziative di Sabato 21 e Domenica 22

 

settembre da attuarsi in collaborazione con FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta). Nella stessa Conferenza Stampa TEP presenterà la nuova App QR CODE per utenti del Trasporto Pubblico Locale;

 

Sabato 21 settembre dalle ore 13:00 avrà luogo in piazza Garibaldi il raduno dei veicoli elettrici Twizy nell’ambito del Piano di Sviluppo della Mobilità Elettrica;

 

Per la giornata di domenica 22 settembre 2013 è prevista l’adesione alla Giornata Europea Senz’auto, con la pedonalizzazione del centro storico (area interna ai viali di circonvallazione) e la promozione di iniziative tra le quali la biciclettata organizzata dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta, e patrocinata dal Comune di Parma.

 

PRESENTAZIONE PROGETTI MOBILITA’ SOSTENIBILE

 

NUOVE CORSIE RISERVATE BUS 2013

 

Allegato: Planimetria


L’Amministrazione Comunale ha approvato un progetto di realizzazione di nuove corsie riservate al bus che verranno realizzate tra Agosto e Settembre di quest’anno. 

"Questi interventi - spiega l'Assessore alla Mobilità Gabriele Folli – sono un'ulteriore dimostrazione della volontà di agevolare il trasporto pubblico a salvaguardia dell'ambiente: infatti, se da una parte si vuole garantire un miglioramento del servizio attraverso la protezione delle vie di corsa, con conseguente aumento della velocità commerciale del mezzo pubblico, dall'altra l'utilizzo degli autobus rappresenta una delle più valide alternative al trasporto privato, con notevole calo del numero di auto in circolazione e conseguente miglioramento della qualità dell'aria. Con questo
provvedimento vogliamo sempre più convincere la gente a lasciare a casa la macchina e
preferire l'autobus”.

Gli interventi riguarderanno le seguenti strade:

 

  1. Str. Abbeveratoia, corsia est, da via Colli a ingresso Ospedale

La corsia est, da via Colli fino all’ingresso dell’Ospedale (circa 400 m) sarà resa corsia preferenziale.

Sarà pertanto inibito il traffico di attraversamento che finora ha utilizzato questa via per portarsi dalla zona sud fino a viale Gramsci.

La corsia riservata, oltre che da bus e taxi e alle altre categorie ammesse, sarà percorribile da tutti i mezzi di soccorso e dai veicoli diretti al parcheggio Upcoa denominato “Abbeveratoia”.

E’ fondamentale sottolineare che questo intervento è stato concertato con il Settore tecnico dell’Azienda Ospedaliera e con la Centrale Operativa 118 che hanno manifestato il loro pieno assenso all’iniziativa in quanto la misura indirettamente velocizzerà molto l’uscita dei mezzi di emergenza dal pronto soccorso e migliorerà l’accesso all’ospedale da nord in quanto sarà favorita la svolta a sinistra.

La corsia riguarderà la più importante linea urbana di Parma, ovvero la n.5, che a breve utilizzerà nuovi mezzi filo-snodati da 18 metri che, con questa protezione, saranno decisamente agevolati, oltre alla linea 12.

 

  1. Viale Rustici, corsia est, da viale Magenta a viale Berenini       

Per velocizzare l’attraversamento del nodo del Ponte Italia delle linee 13 e 21 provenienti dalla zona sud, sarà riservata al bus la corsia di attestazione esterna di viale Rustici all’altezza del semaforo di Ponte Italia.

La lunghezza della corsia è di circa 100 m e, limitando a due le corsie di attestazione del traffico privato, permetterà ai mezzi pubblici di evitare la coda al semaforo e di attraversarlo più celermente.

 

  1. Viale Usberti, corsia sud, dalla fermata a rotatoria via Langhirano    

Nel periodo invernale, soprattutto durante gli orari di uscita degli studenti dal Campus universitario, si producono su via Usberti rilevanti accodamenti che inglobano anche i bus delle linee 7, 14 e 21.

Per evitare questo perditempo ai bus sarà istituita una corsia riservata, lunga circa 200 m, dall’ultima fermata fronte al Conad fino alla maxi rotatoria all’altezza di via Langhirano, comprendendo anche la realizzazione di una nuova bretella dedicata di immissione in rotatoria.

 

  1. Viale San Michele, corsia ovest

Viale San Michele, da P.le Vittorio Emanuele II al P.le Risorgimento, consta di 3 corsie tutte per il traffico promiscuo.

Per agevolare le linee urbane n.8 e 11 e altre linee extraurbane, si riserverà la corsia più esterna al trasporto pubblico (lunghezza 350 m) limitando a 2 corsie quelle per il trasporto privato.

 

Con questi interventi il totale chilometrico delle corsie riservate a Parma passerà dagli attuali 6,3 km ai futuri 7,8 km con un aumento di 1,5 km (+24%), come dettagliato nella planimetria allegata.

 

A questi interventi si aggiungeranno, entro la fine dell’anno, anche ulteriori interventi che riguarderanno gli impianti semaforici.

Più precisamente:

 

  1. Sarà ottimizzato l’impianto semaforico del Ponte di Mezzo unificando in una sola fase i movimenti, ora distinti, di viale Mariotti e viale Toscanini.

Dall’intervento si attende una velocizzazione delle linee che l’intersezione del Ponte di Mezzo che di fatto rappresentano la totalità della rete urbana di Parma.

 

  1. Si è registrato da diverso tempo che l’attraversamento pedonale alla spicciolata su viale Tanara all’altezza di P.le Vittorio Emanuele II produca un pesante accodamento su viale P.M. Rossi.

Per limitare tali accodamenti, entro la fine del 2014 sarà realizzato un nuovo impianto semaforico a chiamata pedonale in viale Tanara all’altezza di P.le Vittorio Emanuele II, in modo da formare “plotoni” di pedoni che, attraversando tutti insieme, ridurranno l’attuale fenomeno di “stop & go” degli autoveicoli.

L’intervento riguarderà le linee urbane 11, 21 e 23, ma migliorerà in generale tutta la scorrevolezza del nodo.

 

  1. In concomitanza dell’apertura al traffico della nuova viabilità della stazione ferroviaria previsto per fine 2013/inizio 2014, al fine di poter utilizzare via Alessandria per le linee 8 e 13 diretti/provenienti dalla stazione ferroviaria (viali Falcone e Borsellino), sarà realizzato un nuovo impianto semaforico asservito al bus per permettere la svolta a sinistra da via Alessandria a via Trento.

 

 

PISTA CICLABILE MONTANARA CAMPUS

 

Allegato: Planimetria

 

Il progetto rientra in quelli previsti nell’ambito del Piano generale del traffico urbano (PGTU) e tiene conto degli indirizzi presenti nel Biciplan “strumento di pianificazione strategico della mobilità ciclabile” che si pone l’obiettivo di incrementare gli spostamenti ciclabili e che contiene la previsione degli interventi mirati all’ampliamento ed alla “ricucitura” delle rete ciclabile esistente (120 chilometri di piste ciclabili con 14 itinerari strategici – l’itinerario in questione coincide con  l’itinerario n. 8 del Biciplan). 

Il progetto prevede la realizzazione di un percorso ciclabile che colleghi il centro città con il Campus, la Scuola Europea ed il parcheggio scambiatore Sud, attraverso la “ricucitura” di piste ciclabili esistenti sul territorio. 
I nuovi tratti di pista ciclabile, che hanno una lunghezza complessiva pari a 1 chilometro e 800 metri, verranno realizzati a partire dalla intersezione tra via Remo Polizzi e via Bramante fino a Strada Montanara in prossimità della rotatoria con Via Aleotti per una lunghezza di circa 300 metri. Un secondo nuovo tratto è su Strada Montanara dalla rotatoria con Via Aleotti fino a Via Mafalda di Savoia, con buona parte all’interno del parco “8 Ottobre 2011”, per una lunghezza di circa 510 metri.

Un terzo nuovo tratto prosegue in confine con gli orti sul lato opposto di Via Dall’Asta per una lunghezza di circa 40 metri.

Un quarto nuovo tratto va dalla nuova rotatoria sotto alla tangenziale del Ducato (tangenziale Sud), lungo via Montanara in direzione Campus , fino a raggiungere l’Area delle scienze per una lunghezza di circa 550 metri.

Sempre nella zona del Campus sono inoltre previsti nuovi collegamenti a partire da viale Usberti, all’altezza di via Mastroianni, fino alla rotatoria di via Langhirano e, sempre sulla rotatoria di via Langhirano fino a raggiungere il parcheggio scambiatore Sud, per lunghezza totale di circa 400 metri. 

Si tratta di un progetto significativo che ha visto il finanziamento, per 500mila euro, da parte della Regione che aveva a sua volta promosso un bando al quale il Comune di Parma aveva partecipato nell’ambito del “Decimo accordo di programma regionale 2012/2015 per la gestione della qualità dell’aria e per il progressivo allineamento ai valori fissati dall’Unione Europea”, accordo che, fra l’altro, promuove l’utilizzo di mezzi a basso impatto ambientale, come la bicicletta, nell’ottica della riduzione dell’inquinamento e della congestione del traffico. 

La realizzazione del progetto si pone in continuità con le misure adottate dal Comune per ridurre l’inquinamento atmosferico attraverso non solo i blocchi del traffico e le ordinanze di limitazione come previsto dall’accordo regionale sulla qualità dell’aria, ma anche attraverso la realizzazione di rotatorie, passaggi pedonali rialzati e illuminati e Zone 30. 

 

NUOVE POSTAZIONI BIKE SHARING

 

Allegato: Planimetria

 

Il Bike Sharing (bicicletta condivisa) offre l’opportunità di distribuire, in postazioni definite della città, una certa quantità di biciclette di proprietà pubblica a disposizione dei cittadini mediante una tessera contactless con la garanzia del monitoraggio, in tempo reale, del prelevamento e del deposito.

Il Bike Sharing è destinato a tutti:  cittadini,  lavoratori pendolari e  turisti che hanno la necessità di effettuare brevi spostamenti in città,  senza il problema dell’accesso alle Zone a Traffico Limitato e senza il problema del parcheggio.

 

La logica del servizio prevede l’utilizzo di una chip card. L’utente  deve munirsi della card rilasciata dal front office di Infomobility Spa, che registra la persona su apposito database, a fronte della presentazione di un documento di identità e di una minima cauzione. Ottenuta la chip card, l’utente si reca al punto di distribuzione e avvicinando la carta alla colonnina, viene sbloccata la bicicletta che da quel momento è assegnata all’utente.

A fine noleggio la bici potrà essere riposta nella stessa postazione di consegna oppure in un'altra postazione dislocata in città determinandosi così la flessibilità del servizio e l’integrazione con gli altri mezzi di trasporto (intermodalità).

Ogni postazione è un’unità intelligente in grado di dialogare con una stazione fissa ovvero un ufficio preposto al servizio, con sede presso Infomobility SpA (www.infomobility .pr.it). Ogni attività di ritiro/riconsegna viene registrata e associata al numero di serie della chip card  e di conseguenza all’identità dell’utente.

 

Le attività vengono trasmesse via GPRS alla postazione di controllo che le registra sul database. Il sistema consente un monitoraggio completo del parco bici, individuando eventuali furti o problemi.

Inoltre il sistema offre una serie di dati statistici di grande importanza come età, professione, tempo di utilizzo, giorni di maggior utilizzo, motivi, etc. La disponibilità dei dati in tempo reale consente di fare valutazioni in merito all’applicazione di correttivi al sistema, eventuali spostamenti, nuove installazioni o la realizzazione di campagne di comunicazione mirate su particolari target.

 

LOCALIZZAZIONE Nuove POstazioni

Gli interventi proposti rientrano nel  Programma  Operativo di Dettaglio – P.O.D denominato:

“Forme intermodali di promozione e sviluppo della mobilità ciclistica nella città di Parma” notificato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (M.A.T.T.)

 

  • approvato dal Comune di Parma con delibera di G.C. n. 903 del 6/10/2011 
  • dal Ministero dell’Ambiente con DECRETO DIRETTORIALE N. 150 DEL 29/2/2012.

 

 Tutte le postazioni verranno realizzate utilizzando una struttura autoportante che non necessita di fondazioni né per le colonnine né per il totem, in modo da rendere la struttura facilmente ricollocabile in altri punti della città a secondo delle specifiche esigenze.

L’intervento di che trattasi è finanziato dal Ministero dell’Ambiente.

 

Le nuove 6 postazioni del servizio Bike sharing, che sommate alle 15 postazioni esistenti già presenti contribuiscono al raggiungimento del n. totale di 21 postazioni, saranno così distribuite:

 

STAZIONI BIKE SHARING:

denominazione                                 indirizzo                                n. colonnine

 

Park Toschi                                      v.le Toschi                              corredato di  n.10 colonnine

v. Kennedy                                        v. Kennedy                            corredato di  n.10 colonnine

p.le Rondani                                     p.le Rondani                           corredato di  n.10 colonnine

p.le Boito                                           p.le Boito                               corredato di  n.10 colonnine

 

Si prevede l’installazione di 4 piastre autoportanti corredate in totale da 40 biciclette.

 

STAZIONI MULTIMODALI:

denominazione                                 indirizzo                                n. colonnine

 

v. Emilia Ovest/Crocetta                  v. Emilia Ovest                      corredato di  n.10 colonnine

v.le Piacenza/EFSA                          v.le Piacenza                          corredato di  n.10 colonnine

 

Si prevede di inserire 2 piastre autoportanti corredate in totale da 20 biciclette in una zona di interscambio modale bus – bici - car sharing. 

La città di Parma raggiungerà così con questo intervento, possibile grazie ai fondi messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente nell’ambito del progetto, un totale di 21 postazioni di Bike Sharing per complessive 220 colonnine e per un totale di biciclette di circa 150 da lasciare mediamente a disposizione nel circuito.

MOBILITA’ ELETTRICA

Allegato: Planimetria

E’ stato firmato nel mese di Marzo 2013 un Protocollo d’Intesa con la  Regione Emilia Romagna, Enel Distribuzione S.p.A e AEM Torino Distribuzione S.p.A. finalizzato alla programmazione di iniziative promozionali relative all’incentivazione  della mobilità elettrica.

Detto protocollo  prevede la realizzazione di 10 infrastrutture di ricarica auto su suolo pubblico, per dare attuazione alle intenzioni dell’Amministrazione Regionale e Comunale di avviare la diffusione di questa modalità di traffico sostenibile proprio incominciando dalle aree pubbliche.

 

Saranno pertanto installate le prime 5 colonnine nelle seguenti postazioni:

-         Piazza Garibaldi

-         Cittadella

-         P.le Rondani

-         EFSA

-         Stazione FS

STAZIONE – NUOVA VIABILITA’

Allegato: Planimetria situazione attuale

Come già annunciato, l’attuale fase del cantiere, che rimarrà invariata fino a fine anno, prevederà la chiusura al traffico dell’intero viale ovest (ovvero quello lato biglietteria TEP), per permettere la realizzazione della nuova pavimentazione anche in quella porzione del piazzale.

La chiusura del viale ovest comporta il doppio senso di marcia sul viale nord (quello di fronte al fabbricato storico della Stazione) che diventerà pertanto una strada chiusa con entrata e uscita su via Monte Altissimo.

 

Allegato: Planimetria situazione definitiva

Per fine anno è previsto il completamento dei due viali Falcone e Borsellino (viali che entreranno sotto l’area della nuova stazione) dove sarà instradato tutto il trasporto pubblico locale URBANO.

INFOMOBILITA’ – NUOVE APP

 


APP A SUPPORTO DEGLI UTILIZZATORI DELLE PISTE CICLABILI PEDALUP PER SMARTPHONE 

L’applicazione nasce per utilizzare al meglio la rilevante rete di piste ciclabili di Parma mostrandone in primis la collocazione geografica e rendendo disponibili diverse utilità e gadget che consentiranno di migliorare la fruibilità della stessa mostrandone una visualizzazione chiara ai propri utenti. L’applicativo sarà in grado di incentivare l’uso della bicicletta e dei comportamenti virtuosi ad essa collegati ( attività fisica, rispetto per l’ambiente ecc... )

Tramite l’applicazione sarà possibile anche geo localizzare punti di interesse specifici e servizi legati al mondo della bicicletta o risorse e servizi pubblici disponibili sul territorio e monitorare l’uso dell’infrastruttura pubblica, l’utilizzo delle piste ciclabili stesse e dei servizi ad esse connesse. Inoltre avrà la funzione di collegamento e informazione su eventi e iniziative coerenti col mondo delle due ruote sullo sfondo  espressione culturale di fruibilità sostenibile del territorio.

 

Funzionalità

Registrazione (non obbligatoria) e definizione del profilo utente

Durante la fase di registrazione e possibile connettersi all’applicazione mediante il proprio profilo facebook social network.

Vista mappa: la vista mappa permette di visualizzare i percorsi ciclabili e mediante lo strumento di ricerca di identificare specifici punti di interesse.

La vista dati: permette di visualizzare i dati relativi al percorso che si sta compiendo o allo storico e dà un feedback diretto agli utenti

Funzione social: mostra gli amici connessi e presenti sui percorsi ciclabili

Informazione: Visibilità di eventi, iniziative e servizi dedicati alla rete ciclabile.

Classica: mostra la propria distanza dagli obbiettivi

Navigazione: L’applicazione consente di visualizzare sulla mappa la posizione delle piste ciclabili, suddivise per varie tipologie

Poli Attrattori (POI) specifici presi in considerazione:

  • · Bike sharing
  • · Noleggio bici
  • · Parcheggi
  • · Stazioni FS
  • · Musei
  • · Scuole
  • · Siti turistici
  • · Parchi

Dati: L’applicazione sarà in grado di fornire all’utente una serie di dati in tempo reale, calcolati in base hai km percorsi ed al tragitto effettuato.

Incentivi: L’applicazione è in grado di misure il grado di utilizzo di ogni utente (Km percorsi, frequenza, tragitto etc.) La classificazione di questi dati permetterà di premiare gli utenti più virtuosi al raggiungimento di una serie di obbiettivi.

Social: Sarà possibile pubblicare i dati relativi all’uso dell’applicazione all’interno dei social network (Facebook )

News: L’applicazione permette di inviare agli utenti notifiche push e news

APP PER LA MOBILITÀ A PARMA

L’App per la mobilità generale a Parma nasce con l’intento di fornire uno strumento a supporto di cittadini e turisti che debbano, per vari motivi, spostarsi con i diversi mezzi nel territorio comunale.L’applicativo fornirà un accesso chiaro e completo alle informazioni legate alla mobilità utilizzando nativamente le piattaforme Smartphone IOS (iPhone) ed Android.

Le aree della mobilità per le quali saranno esposte informazioni e dati sono: Bus, Bike sharing, Car sharing,

Piste ciclabili, Parcheggi (strutture) , Parcheggi (scambiatori) , Punti vendita biglietti “righe blu”,

Taxi e Calcolo percorso multi-modale.

Funzionalità

  • Bus
    • Elenco linee
    • Per singola linea
      • Elenco fermate ed intero percorso delle linee e localizzazione su mappa di tutte le fermate
      • Scheda di dettaglio (elenco orari)
    • Visualizzazione delle fermate più vicine all’utente (localizzazione device)
  • Bike sharing e Car sharing
    • Elenco stazioni con stalli e localizzazione su mappa
    • Scheda di dettaglio (visualizzazione bici disponibili, impegnate, bloccate)
    • Visualizzazione degli stalli più vicini all’utente (localizzazione device)
  • Piste ciclabili
    • Elenco piste (itinerari consigliati) e visualizzazione delle piste su mappa
  • Parcheggi
    • Elenco parcheggi e localizzazione su mappa
    • Scheda di dettaglio (caratteristiche, posti totali, posti disponibili)
    • Visualizzazione del parcheggio più vicino all’utente (localizzazione device)
  • Punti vendita biglietti “righe blu”
    • Elenco punti e localizzazione su mappa
    • Visualizzazione dei punti più vicini all’utente (localizzazione device)
  • Taxi
    • Elenco stazioni (punti di chiamata) e localizzazione su mappa
    • Scheda di dettaglio (numero di telefono della centrale e contatto diretto)
    • Visualizzazione dei punti più vicini all’utente (localizzazione device)
  • Calcolo percorso multi-modale
    • Identificazione punto di partenza (su mappa o da indirizzo)
    • Identificazione punto di arrivo (su mappa o da indirizzo)
    • Scelta tipo percorso (bus, a piedi, in macchina)
    • Visualizzazione percorso su mappa e/o attraverso indicazioni testuali

 

Widget (solo in ambiente Android, in ambiente iPhone verranno utilizzate notifiche push) per la visualizzazione di informazioni orari/disponibilità su linee autobus, bike sharing e parcheggi sul “desktop” dei device Android

Partecipano | Folli Gabriele

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014