NOTIZIE / 27.11.14 / CULTURA

Parma Film Festival a Casa della Musica

Il programma delle prime tre, fitte giornate della rassegna.

 

vittorio-de-sica

Alla Casa della Musica la diciassettesima edizione del Parma Film Festival.

Si apre lunedì 1 dicembre la XVII edizione del Parma Film Festival, che presenta quest’anno un programma ricchissimo e articolato in diverse sezioni, con un’offerta complessiva di quasi 80 titoli. Apertura alla Casa della Musica, che è la sede principale delle proiezioni selezionate dalla rassegna: questo il programma delle prime tre giornate: 

Lunedì 1 dicembre

Apertura di Parma Film Festival con le proiezioni pomeridiane alla Casa della Musica. Alle ore 15, nella sezione Italia in corto: I film a episodi, due personaggi esemplari del '900 italiano quali Vittorio De Sica ed Eduardo De Filippo saranno i protagonisti dei tre film brevi che aprono il Festival.

I due artisti saranno interpreti, insieme, del primo film: “Don Corradino”, con la regia di Alessandro Blasetti, e il grande Eduardo, come attore, nei due film successivi, di cui firma anche la regia. I due film sono “La cova delle uova” e “L'avarizia e l'ira”.

A seguire, l'omaggio al regista francese Alain Resnais, con tre documentari brevi degli anni ‘40 dedicati al mondo dell'arte: “Van Gogh” “Gauguin” e “Guernica”.

Alle ore 17.30, la proiezione del film di Bernardo Bertolucci “Partner” chiuderà la sessione pomeridiana. “Partner”, girato nel 1968, è un film che, tra riferimenti letterari e cinematografici, trasmette in modo significativo il clima e la società degli anni sessanta a confronto con le prime proteste del movimento studentesco. Tra gli interpreti, Pierre Clementi e Tina Aumont.

Alle ore 21, sempre alla Casa della Musica, la grande apertura del Festival con l'omaggio a Charlie Chaplin e al personaggio di Charlot, che nel 2014 compie 100 anni. Nel corso della serata verranno proiettati 4 film realizzati da Chaplin tra il 1914 e il 1917. Due di essi, prodotti con la Keystone: “Kid auto races at Venice” e “His trysting places”. A seguire, due film (i celebri “due rulli”) prodotti per la Mutual, i famosi: “La strada della paura” e “L'emigrante”, due autentiche perle nella filmografia di Chaplin degli anni dieci. I quattro film saranno accompagnati dal vivo al pianoforte dal maestro bolognese Daniele Furlati, compositore di colonne sonore, docente di musica per film e uno degli interpreti di maggior talento nel campo della musica dal vivo per proiezioni di film muti. L'omaggio a Chaplin è reso possibile grazie alla collaborazione della Cineteca di Bologna.

Costo del biglietto d'ingresso, cinque euro.

 

Martedì 2 dicembre

Prosegue alla Casa della Musica la rassegna Parma Film Festival, con una programmazione particolarmente ricca e interessante. Nella sezione Italia in corto: I film a episodi, verrano proposti “Gennariello” di De Filippo, “Scena all'aperto” con De Sica e la regia di Blasetti e “Agenzia matrimoniale” di Federico Fellini, l’episodio tratto da “L'amore in città”.

Continua poi l'omaggio a Resnais documentarista, con la proiezione di “Les statues meurent aussi” realizzato dal cineasta francese nel 1953 in collaborazione con Chris Marker. Per la sezione Berlino e il cinema, alle ore 17.10 verrà proiettato uno dei capolavori della filmografia del grande Roberto Rossellini: “Germania anno zero”, girato nella Berlino distrutta dai bombardamenti nell'immediato dopoguerra, uno dei più alti esempi del movimento neorealista italiano di cui Rossellini fu uno degli esponenti più autorevoli.

Alla sera il Festival si trasferisce al Cinema Astra dove, con appuntamento alle ore 20.45, verranno proiettati due film documentari realizzati da uno dei più noti documentaristi italiani: Gianfranco Pannone. Il regista, che interverrà alla serata, presenterà in prima visione “Trid cme' la bula”, un documentario realizzato e prodotto a Parma sulle Barricate del 1922. Il film è interpretato da otto attori parmigiani, tra i quali Giancarlo Ilari e Roberto Abbati. A seguire, la proiezione del documentario “Sul vulcano”, che il regista Pannone ha presentato al Festival di Locarno, nel quale racconta la vita attorno al Vesuvio attraverso tre personaggi, le loro storie personali e la storia del territorio circostante in costante rapporto con la presenza del vulcano.

La serata è a pagamento, ingresso alle due proiezioni 5 euro.   

Mercoledì 3 dicembre

La terza giornata del Parma Film Festival si apre alle ore 15 sotto il segno di Ugo Tognazzi, del quale vedremo tre film a episodi interpretati negli anni ‘60. “Il pollo ruspante” di Ugo Gregoretti, tratto da “Rogopag”, e due episodi tratti da “I mostri” di Dino Risi, in cui l'attore cremonese fa coppia con un altro grande della commedia all'italiana, Vittorio Gassmann. I due film brevi sono “Testimone volontario” e “La nobile arte”.

Le proiezioni proseguono sempre alla Casa della Musica con l'omaggio a Bertolucci, del quale vedremo “Agonia”, tratto dal film a episodi “Amore e rabbia” e con l'interpretazione del Living Theatre e di Julian Beck. Del filmaker parmigiano Franco Guareschi è il filmato girato in super 8 “Sul set di Novecento” che chiude la sezione dedicata a Bertolucci.

Dalle 17.10 in avanti vedremo in rapida successione tre spot pubblicitari interpretati da Eduardo De Filippo e due film brevi sulla Prima guerra mondiale: “Charlot soldato” di Chaplin e “Guerra 1915-1918”, diretto da Pietro Germi. Il pomeriggio si chiuderà con una selezione di spot pubblicitari diretti da grandi cineasti, da Fellini a Ridley Scott.

Alla sera, con inizio alle ore 21, per la sezione Documentari in Italia, “In viaggio con Cecilia”, il film realizzato da Cecilia Mangini e Mariangela Barbanente. È un documentario sulla Puglia di oggi, tra bellezze naturali e disastri ambientali, che dà voce a giovani senza speranza e operai senza lavoro. Esso si confronta con il precedente lavoro effettuato in quegli stessi luoghi (Taranto e Brindisi), in un ben diverso clima economico e sociale pieno di speranze e aspettative, dalla stessa Cecilia Mangini quarant’anni prima.

La storica cineasta del documentario italiano, che all'età di 87 anni si rimette a fare cinema con la stessa forza e necessità di raccontare il mondo come tanti anni fa, sarà presente alla proiezione. L’ingresso è gratuito.  


Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014