NOTIZIE / 21.02.15 / MOBILITÀ E TRASPORTI

Limitazione al traffico: perimetro e deroga

La prima chiusura potrebbe scattare materialmente mercoledì.

traffico_vigili slide

Nel periodo compreso tra il 09 febbraio e il 31 marzo, dalle ore 8:30 alle ore 18:30, al verificarsi di 4 giorni di superamento continuativi del valore limite giornaliero del PM10, fino al rientro nel valore limite, a Parma verrà istituito il divieto di circolazione per veicoli diesel pre euro 5 e benzina pre euro 4.

L'area individuata, riportata nella planimetria, è la stessa in funzione nelle chiusure programmate per le prime domeniche dei mesi invernali, nella sostanza all'interno delle tangenziali, ma con possibilità di accesso ai parcheggi scambiatori. La prima chiusura potrebbe scattare materialmente mercoledì.

Il provvedimento anticipa quello che verrà adottato in tutta la Regione dall'autunno prossimo e si è reso necessario per le pessime condizioni dell'aria a Parma: nel caso Arpa confermasse le quattro giornate consecutive di sforamento dei limiti nel periodo fra martedì e venerdì scorsi (la comunicazione sarà formalizzata lunedì prossimo), da mercoledì scatterà la limitazione della circolazione secondo la nuova normativa, e resterà in vigore fino alla prima giornata di rientro alla normalità delle polveri sottili, con revoca del provvedimento due giorni dopo. In sostanza, se nella giornata successiva (ad esempio sabato) il PM 10 sarà calato, Parma resterà comunque chiusa al traffico nella sola giornata di mercoledì; se gli sforamenti consecutivi continueranno la chiusura si protrarrà comunque fino al terzo giorno dopo il rientro alla normalità.

Nei giorni di limitazione potranno circolare tutti i veicoli autorizzati dalle precedenti ordinanze (alimentati a gas, elettrici, condotti da ultrasettantenni, auto con almeno tre persone a bordo, auto classificate da Euro 5 e oltre ecc.), anche i veicoli Euro 4 a benzina e diverse altre categorie espressamente indicate nella nuova ordinanza.

Secondo le previsioni del Comune, fatte salve le deroghe per le diverse categorie, con la limitazione sarà vietata in città la circolazione di oltre 50.000 veicoli immatricolati a Parma pre euro 5 diesel e pre euro 4 a benzina.


Chi potrà circolare con le nuove misure di limitazione del traffico


Con l'adozione delle nuove misure che anticipano il protocollo regionale e prevedono la limitazione del traffico entro le tangenziali dopo 4 giorni consecutivi di sforamento, il Comune ha introdotto una serie di deroghe aggiuntive rispetto a quelle previste nelle precedenti ordinanze relative ai blocchi programmati del traffico il giovedì e nelle prime domeniche dei mesi invernali.
Anche queste ordinanze sono state modificate per uniformare la normativa sui veicoli ammessi a circolare.
Se si dovesse limitare il traffico (cosa che potrebbe accadere da mercoledì prossimo), oltre ai veicoli previsti dalle ordinanze precedenti (fra cui ultrasettantenni, auto con tre persone a bordo, mezzi alimentati a gas o elettrici ecc., potranno circolare:

Veicoli alimentati a benzina omologati euro 4.
Veicoli di privati diretti presso l’abitazione di familiari che necessitino di assistenza domiciliare
Veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili ed indifferibili per la cura di malattie gravi e non o per visite o trattamenti sanitari programmati
Veicoli di venditori ambulanti accreditati, durante i giorni di mercato per i percorsi di entrata ed uscita dalle aree mercatali.
Veicoli per il trasporto dei bambini da/per gli asili nido, le scuole materne, le scuole elementari, mezz’ora prima e mezz’ora dopo l’orario di ingresso e di uscita degli alunni
Veicoli trasporto merci per operazioni di carico/scarico dalle 08:30 alle 10:30 e dalle 14:30 alle 16:30.

ALLEGATI |

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati

ordina per

|
A mio parere, non è possibile istituire il blocco mercoledì 25/2, in quanto oggi 23/2 l'Arpa ha fatto 2 comunicazioni al Comune: una relativa al superamento dei limiti di PM10 da martedì a venerdì scorsi; la seconda relativa al rientro nei limiti nella giornata di domenica 22/2. Le 2 comunicazioni si elidono a vicenda.
Secondo l'ordinanza sindacale, infatti, il blocco e la successiva revoca scattano il secondo giorno dalla comunicazione dell'Arpa. E' di tutta evidenza che nella giornata di mercoledì 25/2 dovrebbe paradossalmente scattare e, al tempo stesso, cessare il blocco straordinario, posto che le 2 comunicazioni dell'Arpa sono state effettuate lo stesso giorno (lunedì 23/2)
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014