NOTIZIE / 17.04.15 / FAMIGLIA E PERSONA

Albo Comunale Assistenti di Conciliazione

 Ci si può iscrivere fino al 5 maggio.

Famiglia

Fino al 5 maggio è possibile fare domanda per iscriversi all’Albo Comunale degli Assistenti alle iniziative di conciliazione dei tempi di lavoro e cura previsto nell’ambito del progetto “Una casa in più”, nato al fine di sostenere le famiglie che necessitano di aiuti nella cura dei figli in età prescolare, per esempio a causa di orari lavorativi disagevoli.

Possono iscriversi tutte le persone che, essendo in possesso dei requisiti previsti nel bando, scaricabile al link , intendono mettersi a disposizione delle famiglie che hanno bisogno di un posto dove lasciare i propri figli per qualche ora al giorno o qualche giorno alla settimana.

Questa iniziativa di conciliazione prevede appunto l’impegno di persone che sentono, per inclinazione personale e per esperienza, di poter svolgere alcune funzioni legate alla cura e all’accoglienza temporanea di bambini.

Il progetto “Una casa in più” si propone infatti di offrire spazi di accoglienza, al domicilio delle persone iscritte all’Albo, a favore delle famiglie che hanno l’esigenza di conciliare l’accudimento dei figli con impegni lavorativi “non ordinari” (orari disagevoli, forme contrattuali atipiche, turni festivi, ecc.), per qualche ora al giorno, per alcuni giorni della settimana o per periodi limitati di tempo nel corso dell’anno (alcune settimane o nei mesi estivi). 

Il progetto si rivolge anche ai genitori di bambini residenti nel Comune di Parma esclusi, per mancanza di posti disponibili, dall’offerta educativa dei Servizi per l’infanzia, ai genitori appena trasferitisi nel Comune di Parma che non possono accedere ai Servizi per l’Infanzia, ai genitori che hanno la necessità di  riprendere il lavoro già nei primi mesi di vita del bambino. Le Famiglie interessate si rivolgono con propria autonoma scelta ad una persona tra quelle iscritte all’Albo.

Tra i requisiti per partecipare al bando, quello di aver compiuto i 25 anni di età, essere in possesso di diploma di scuola media superiore o secondaria di secondo grado, essere cittadino italiano o di uno stato membro dell’Ue, oppure di essere in possesso di regolare permesso di soggiorno, idoneità al lavoro, non avere carichi pendenti, avere un’ottima conoscenza della lingua italiana, essere in possesso di specifiche competenze tecniche e relazionali (come minimo certificato di frequenza corso specifico di 250 ore).

I candidati dovranno garantire le generiche norme di sicurezza delle abitazioni messe a disposizione e la sicurezza delle attrezzature  e giochi presenti all’interno, oltre alla copertura assicurativa.

La domanda di partecipazione, da presentare entro le 12.00 del 5 maggio, deve essere indirizzata al Settore Welfare e Famiglia, Struttura Operativa Famiglia e Sviluppo comunità tramite: raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a Centro per le famiglie, borgo San Giuseppe 32/a, 43125 Parma; ovvero presentata con consegna diretta al Centro per le famiglie in B.go San Giuseppe 32/a, o tramite Posta elettronica certificata all’indirizzo: comunediparma@postemailcertificata.it .

Informazioni e moduli per la domanda su www.comune.parma.it o su www.famigliaparma.it 


Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014