NOTIZIE / 11.06.15 / MOBILITÀ E TRASPORTI

Abbonamento annuale per studenti universitari

Tra i 19 e 26 anni, a 220 euro per bus tratta urbana, Bike Sharing e Car Sharing, con uno sconto di 40 euro rispetto alla tariffa piena.

BUS

Nasce dalla sinergia di azione tra Comune, assessorato alla mobilità e ambiente, Università degli Studi di Parma, Tep Spa e Infomobility la nuova proposta, deliberata oggi in Giunta, di prevedere un nuovo abbonamento per studenti universitari di età compresa tra i 19 e 26 anni, al costo di 220 euro annui, che consente l'utilizzo delle linee urbane del bus, Bike Sharing e Car Sharing, con uno sconto, rispetto alle tariffe ordinarie che ammonterebbero a 260 Euro (cioè 185 euro per l'abbonamento Tep e 75 euro per gli abbonamenti Car Sharing più Bike Sharing).

I nuovi titoli saranno disponibili nelle biglietterie a partire dal 22 giugno.

Si tratta di una proposta innovativa che va nel senso di promuovere la mobilità sostenibile partendo proprio dai giovani.

La tariffa è stata definita con delibera di Giunta comunale secondo quanto previsto dalla normativa vigente, sentito il parere di Infomobility Spa e di Tep Spa. 

L'istituzione dell'abbonamento urbano annuale, secondo le nuove modalità, è riservato agli studenti che abbiano un'età compresa tra i 19 e 26 anni, in possesso della patente di guida almeno di tipo B da un anno, per motivi legati all'utilizzo del Car Sharing.

Per ottenere l'abbonamento gli studenti dovranno recarsi alle biglietterie Tep dove verrà loro rilasciata una card “Mi Muovo” e dove verrà caricato l'abbonamento annuale urbano per studenti alla tariffa di 185 euro, da saldare allo sportello.

La stessa Tep invierà la documentazione necessaria ad Infomobility per emettere gli abbonamenti per il Bike Sharing e per il Car Sharing. Infomobility, una volta conclusa l'istruttoria, chiamerà presso i suoi sportelli gli studenti ed emetterà gli abbonamenti annuali per il Bike Sharing ed il Car Sharing alla tariffa di 35 euro, da saldare allo sportello di Infomobility. 

L'assessore alla mobilità Gabriele Folli ha sottolineato come sia “importante agevolare l’integrazione di vari mezzi di trasporto di mobilità sostenibile e renderli più concorrenziali rispetto all’utilizzo dell’auto privata.

Con soli 35 Euro in più rispetto all’abbonamento annuale del bus gli studenti potranno usufruire della rete di stazioni bike sharing più estesa dell’Emilia Romagna ed servirsi delle auto o del furgone della flotta car sharing Infomobility pagando solo in base all’effettivo utilizzo”

Il Pro Rettore all’edilizia, infrastrutture e insediamento universitario dell'Università di Parma, Carlo Quintelli, ha rilevato che la collaborazione tra Comune ed Università risulta fondamentale rispetto ai temi della mobilità efficiente e dell’ambiente considerati gli oltre 25.000 studenti e 2.000 dipendenti che abitano o frequentano quotidianamente l’ambito urbano. Inoltre venire incontro ai bisogni primari degli studenti universitari rafforza i fattori di attrattività dell’Università e quindi dell’intera città.

Partecipano | Folli Gabriele

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014