NOTIZIE / 21.09.15 / CULTURA

La Notte dei Ricercatori alla Casa della Musica

La Casa del Suono diventa sede di una innovativa ricerca sulla riproduzione sonora.

casa del suono w

Nell’àmbito della Notte dei Ricercatori che, nella serata di venerdì 25 settembre prossimo, coinvolgerà Università e Amministrazioni comunali di tutt’Italia, Parma vedrà riunite la sua Università e l’Assessorato alla Cultura in un originale esperimento che si svolgerà alla Casa del Suono.

Qui, dalle 17 alle 22, verranno presentate al pubblico e fatte ascoltare (ingresso gratuito) registrazioni della Forza del destino andata in scena lo scorso anno al Teatro Regio nel corso del Festival Verdi. Questa presentazione è inoltre la vetrina del nuovo Master in Music Technology organizzato in collaborazione da Università degli Studi di Parma e Comune di Parma, che si svolgerà nel prossimo anno accademico.

Questa dimostrazione è il primo, significativo traguardo di un progetto di valorizzazione della Casa del Suono, finanziato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che prevede la realizzazione di una riproduzione spazializzata di un’opera teatrale. Il progetto nella sua interezza sarà presentato il prossimo anno, e in quest’occasione sarà possibile conoscerne in anteprima gli aspetti innovativi.

Questo progetto ha i seguenti obiettivi:

1) esplorare le potenzialità delle nuove tecniche di registrazione mediante “schiere microfoniche”, sviluppate e brevettate grazie alla collaborazione fra il Gruppo di Acustica dell’Università di Parma (che ha sede presso la Casa della Musica) e il Centro Ricerche Rai di Torino, con particolare riferimento all'opera lirica.

2) sviluppare nuove tecnologie hardware e software per la riproduzione di "opere sonore" fruibili tramite gli avanzati ed esclusivi sistemi di riproduzione audio 3D della Casa del Suono.

In pratica, utilizzando diversi sistemi microfonici di diversa foggia (sferica, cilindrica, planare) collocati in diverse posizioni del Teatro Regio (sopra il palcoscenico, sopra la fossa, dietro al direttore, sul palco reale, in loggione), si sono operate numerose registrazioni multicanali. Spezzoni di tali registrazioni, accompagnati dalle corrispondenti riprese video, saranno riprodotti utilizzando diverse metodologie di "suono spaziale", come le già note Ambisonics e Wave Field Synthesis, ma anche con l'innovativa Spatial PCM Sampling inventata tre anni fa dall'Università di Parma e sinora utilizzata solo come metodica di analisi delle registrazioni, mentre in questo caso sarà usata come tecnica di riproduzione ad altissima fedeltà.

Nel corso della presentazione sarà possibile ascoltare in tempo reale questi nuovi sistemi di registrazione, e quindi sarà presentata una breve selezione di brani audio3D+video dell'opera La forza del destino.

Gli ascoltatori potranno così apprezzare le differenze fra le varie metodiche di registrazione e di riproduzione, e il cambio di prospettiva sonora al mutare del punto di ripresa.

Le dimostrazioni (della durata di circa 20 minuti) si svolgeranno presso la Sala bianca della Casa del Suono a partire dalle ore 17 e con ultimo ingresso alle ore 22. La Casa del Suono si chiuderà alle ore 23.

 

Nell’occasione della Notte dei Ricercatori, i Musei della Musica della Casa della Musica saranno aperti secondo il seguente orario:

Museo dell’Opera: 10/14 e 17/23

Casa del Suono: 10/14 e 17/23

Museo Casa natale Arturo Toscanini: 9/13; 14/23

L’ingresso sarà gratuito solo dalle 17 alle 23.

Altre informazioni sull’attività della Casa della Musica su www.lacasadellamusica.it


Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014