NOTIZIE / 19.05.16 / MOBILITÀ E TRASPORTI

Piano mobilità sostenibile, si chiude la fase due

Con il focus group dedicato al trasporto pubblico e ai servizi di sharing, si è chiusa la seconda fase di consultazione per la redazione del Piano Urbano di Mobilità Sostenibile,

Folli Pums w

Piano mobilità sostenibile, si chiude la fase due.Con il focus group dedicato al trasporto pubblico e ai servizi di sharing, si è chiusa la seconda fase di consultazione per la redazione del Piano Urbano di Mobilità Sostenibile, il cui documento preliminare è già stato predisposto ed è pubblicato sul sito del Comune di Parma.: lì si trovano i dati statistici sulla mobilità e l'esito del questionario al quale hanno risposto 1.300 cittadini.

"Le linee di indirizzo - ha ricordato l'assessore Gabriele Folli in apertura dell'incontro - sono legate a tre temi fondamentali: sicurezza, sostenibilità ambientale ed economica, e accessibilità per tutti. 

Il piano - ha ribadito l'assessore dovrebbe essere approvato entro fine anno, dopo i necessari passaggi in Commissione Consiliare e avrà la proiezione  di un decennio. In questo quadro generale si collocano anche i provvedimenti, quali quelli relativi alle limitazioni, applicate in maniera progressiva dalla Regione, alla circolazione dei veicoli inquinanti e l'estendimento di ztl e aree pedonali nel centro storico, da adottare in vista del 2020".

Entrando nel merito del tema oggetto specifico dell'incontro, Ivan Uccelli della società TRT Trasporti e Territorio, incaricata della redazione del piano, ha illustrato  punti di forza e di debolezza sulla situazione del trasporto pubblico a Parma e, con le stesse modalità applicate per gli altri 2 focus group che hanno preceduto quello odierno (Logistica e Spazio urbano), si sono organizzati i tavoli di lavoro con i portatori di interesse intervenuti nella serata, che hanno prodotto una discussione su aspettative, problemi e soluzioni che i diversi attori si attendono dal nuovo PUMS.

"In questi ultimi anni il trasporto pubblico e i servizi di sharing - ha sottolineato l'assessore Folli  - hanno visto importanti investimenti sul miglioramento dell’offerta anche grazie all'entrata in funzione della nuova stazione ferroviaria (con le linee urbane  collegate direttamente e l'hub dei bus extraurbani) e all'elevata qualità del servizio sull'asse della via Emilia, che ha visto un aumento degli utenti sulla linea 5 servita da filobus ad alta capacità". 

Folli ha anche ricordato che la rete di bike sharing di Parma è diventata la più estesa in Regione e presto sarà ancora più accessibile grazie alla nuova App, e ha ribadito che presto l'asse nord - sud sarà servito da una linea di forza con bus da 18 metri dal parcheggio scambiatore del'autostrada al Campus Universitario, passando attraverso la stazione ferroviaria  e il quartiere Oltretorrente.

Chiusa questa fase di consultazione, vi sarà un primo passaggio a giugno in commissione ambiente e mobilità, a cui seguirà nei prossimi mesi il lavoro vero e proprio di redazione del piano con le linee operative, da sottoporre all'attenzione del Consiglio Comunale per l'approvazione definitiva. 

Partecipano | Folli Gabriele

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014