NOTIZIE / 11.02.17 / CULTURA

Palazzo Cusani fra passato e futuro

L’affascinante storia architettonica e urbanistica di uno dei palazzi più belli di Parma: lunedì 13 febbraio all’Auditorium di Casa della Musica.

Casa-della-Musica w

Lunedì 13 febbraio alle ore 15.30 presso l’Auditorium di Casa della Musica si terrà l’incontro “Palazzo Cusani fra passato e futuro, a cura dell’architetto Tiziano Di Bernardo. L’appuntamento, ad ingresso libero per tutti sino ad esaurimento posti, è organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma.

Le vicende di Palazzo Cusani corrono in parallelo allo sviluppo urbanistico della nostra città e agli eventi che hanno caratterizzato la storia di Parma dal 1400 ad oggi: il palazzo fu costruito nella seconda metà del XV secolo dal ramo parmense della nobile famiglia dei Cusani e ceduto all'inizio del XVII secolo alla Comunità di Parma. Fu poi sede dell'Università, che vi rimase fino al 1768, Zecca dello Stato borbonico, e Tribunale Giudiziario durante il Ducato di Maria Luigia, a completamento del polo carcerario ricavato nel vicino complesso conventuale di San Francesco. 

Con il trasferimento del Tribunale nel 1924, Palazzo Cusani diventò scuola secondaria inferiore, con conseguenti partizioni delle grandi sale. La realizzazione di un rifugio antiaereo ne mutò poi radicalmente l'aspetto durante la seconda guerra mondiale.

Caduto in disuso a seguito della forte scossa sismica del 1983, Palazzo Cusani è stato riaperto al pubblico nel 2002, dopo un accurato intervento di restauro, coordinato dall’architetto Di Bernardo, che ne ha ripristinato l'antico splendore.

Grazie a documenti e immagini inedite per il pubblico, e con una visita agli spazi dell’edificio, l’arch. Di Bernardo, direttore del Servizio Edilizia Privata del Comune di Parma, ripercorrerà le tappe della storia urbanistica e architettonica del palazzo oggi sede della Casa della Musica, importante centro per la ricerca e la documentazione musicale.