NOTIZIE / 15.03.17 / SICUREZZA

Polizia Ambientale e Edilizia, attività 2016

In netto aumento i controlli edilizi e per una corretta raccolta differenziata. Tutti i dati dell'attività svolta dalla Polizia Municipale nel 2016.

2017 03 15 Casa PMEdiliziaambientale w

In tema di corretto uso del territorio, fattore imprescindibile di convivenza civile e sicurezza per la comunità, il Comando Polizia Municipale ha consolidato linee di intervento in materia di vigilanza con particolare attenzione alle sinergie e alle collaborazioni con i servizi tecnici dell’Amministrazione Comunale (edilizia privata, lavori pubblici, ambiente, sismica, protezione civile, ecc.), con altre Pubbliche Amministrazioni (Procura della Repubblica, ARPAE, AIPO, Forze dell’Ordine ) e società convenzionate (IREN ).

Ne hanno parlato, questa mattina, durante la conferenza stampa di presentazione dei dati l'assessore alla sicurezza Cristiano Casa; il comandante della Polizia Municipale, Gaetano Noè; il commissario Marco Longagnani e l'ispettore Deniela Perini.

“I controlli portati avanti dalla Polizia Municipale in tema di edilizia e di ambiente – ha spiegato l'assessore Cristiano Casa – rendo conto di un'attività molto importante e poco visibile alla cittadinanza. Si tratta di un'azione portata avanti dagli agenti in sinergia con vari settori del Comune, enti ed istituzioni come Arpae, Forze dell'Ordine e Iren.

Attraverso l'attività incrociata portata avanti dagli agenti della Polizia Municipale in collaborazione con altri soggetti, poi, è stato possibile scoprire situazioni come affitti in nero e altri casi particolarmente importanti in modo da intervenire su tematiche care all'Amministrazione. I risultati dell'attività svolta dimostrano l'impegno costante a tutela del cittadino”.

Il comandante, Gaetano Noè, ha elogiato l'attività svolto nel 2016 che ha permesso, a parità di risorse, un incremento dei risultati di circa il 20 %.

Il commissario Marco Longagnani si è soffermato sui dati ed ha parlato di “attività molto proficua”. L'ispettore Perini si è soffermata sulle varie attività svolte.

L’attività di vigilanza del nucleo di Polizia Edilizia ed Ambientale, per il 2016, si è articolata in cinque direttrici principali:

1) nell'ambito dell'edilizia ha svolto un'intensa attività di controllo sui cantieri. In casi di particolare complessità ha agito in collaborazione con il Servizio Controllo Abusi del Comune di Parma (per esempio per il monitoraggio dell'area golenale del Canale Naviglio);

2) nell'ambito ambientale si sono effettuate verifiche sulla raccolta differenziata, l'abbandono e la gestione dei rifiuti in stretta collaborazione con Iren Ambiente

3) nell'ambito della tutela del benessere animale in particolare sul fenomeno dei bocconi avvelenati

4) nell'ambito degli impianti pubblicitari

5) nell'ambito della lotta all’evasione erariale, in particolare per casi di evasione TARI, TASI, IMU, affitti in nero ed imposta di pubblicità (tali accertamenti scaturiscono dalle attività di cui sopra e fanno seguito segnalazioni agli uffici competenti per il recupero del credito e applicazione delle sanzioni relative).

I numeri relativi agli interventi sono eloquenti.

 

Polizia edilizia e urbanistica e vigilanza impianti pubblicitari

Nel corso del 2016 sono stati eseguite complessivamente 371 ispezioni in cantieri edili.

L’attività di controllo ha condotto all’accertamento di 451 violazioni amministrative, 70 segnalazioni all’Autorità Giudiziaria e 65 segnalazioni al servizio lotta evasione erariale.

Inoltre, nell’ambito di attività di monitoraggio dell’attività edilizia in fascia di rispetto fluviale sono stati eseguite 14 ispezioni sul torrente Baganza e 25 interventi sul corso del Canale Naviglio per il rilievo di manufatti abusivi e/o irregolari modifiche all’esistente.

A questa specifica attività svolta dal Comando Polizia municipale, si vanno ad aggiungere 166 interventi posti in essere dal Servizio di Protezione Civile che hanno portato a relative segnalazioni rivolte alla manutenzione, pulizia e rilievo criticità su canali e fossati.

Sia l’attività ispettiva che le conseguenze sanzionatorie accertate si pongono in continuità con i risultati conseguiti negli anni passati senza particolari scostamenti percentuali.

 

Polizia ambientale e tutela del benessere animale 

L’attività 2016 del comando ha visto l’implementazione della collaborazione con IREN per il controllo del rispetto delle norme sulla raccolta differenziata.

2803 sono stati gli interventi che hanno comportato l’accertamento di 481 violazioni per errati esposizione/conferimento rifiuti e 93 per omesso ritiro kit per la raccolta.

Sono state inoltre rilevate e segnalate ai competenti uffici per bonifica 37 siti caratterizzati da esteso abbandono di rifiuti.

Ai fini della tutela delle essenze vegetali di pregio sono stati eseguiti 25 interventi di monitoraggio potatura/abbattimento alberature.

Sono state accertate anche 33 violazioni al regolamento di polizia urbana e 33 violazioni al regolamento sul verde pubblico.

Nel merito all’attività di polizia giudiziaria in materia ambientale il Comando ha svolto un intensa attività segnalando all’autorità 31 reati e sequestrato su delega 3 discariche abusive per complessivi 80.000 metri quadrati di superficie, in aree a forte impatto per la salubrità del suolo e la salute pubblica.

Nel merito alla tutela del benessere animale sono stati eseguiti 28 interventi per la messa in sicurezza di aree contaminate da bocconi avvelenati, verificati 12 esposti, denunciati 7 reati di maltrattamento ed accertate 7 violazioni amministrative.

Partecipano | noè gaetano noè gaetano - Casa Cristiano
ALLEGATI |

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014