NOTIZIE / 19.12.17 / PATRIMONIO

Beni confiscati alle mafie, il Comune prende in carico un appartamento

Approvata dalla Giunta la manifestazione di interesse per l'immobile di via Testi Laudedeo 14, sequestrato alla criminalità organizzata.

municipio w

Via libera della Giunta Comunale alla manifestazione di interesse per il trasferimento gratuito in capo al Comune di Parma dell'unità immobiliare sequestrata alla criminalità organizzata, posta all’interno del condominio di via Testi Laudedeo n. 14.

Il provvedimento nasce dalla conferenza dei servizi convocata, presso la Prefettura di Bologna, mercoledì scorso, dall’ANBSC (Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata) con lo scopo di esporre e assegnare i beni confiscati all’interno della Regione Emilia Romagna che possono essere trasferiti gratuitamente agli Enti Pubblici.

L'unità immobiliare (composta da un appartamento e un magazzino) di via Testi Laudedeo 14, sottratta alla criminalità organizzata e per la quale il Comune di Parma ha manifestato interesse, verrà quindi trasferita gratuitamente al Comune, libera da persone e cose, e sarà destinata a scopi sociali: per accogliere nuclei di persone in emergenza abitativa, ospitare gruppi famiglia, diventare oggetto di edilizia residenziale pubblica o per altri usi valutati dall'Amministrazione che possano riconvertire positivamente gli spazi all'interno del tessuto sociale ed economico della comunità cittadina.

Il commento di Pizzarotti: “Togliere risorse alla criminalità e consegnarle a persone o nuclei familiari in difficoltà, ridando loro speranza e futuro: questo fa il Comune di Parma, con un esempio tra i più limpidi di contrasto alla criminalità organizzata. Le istituzioni ci sono e si fanno sentire”.

Partecipano | Pizzarotti Federico

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014