NOTIZIE / 06.08.21 / PARI OPPORTUNITA E DIRITTI / Chiara Cabassi

RESISTER il primo Festival Femminista di Parma

Dal 17 al 19 Settembre Parco Primo Maggio.

resister

Dal 17 al 19 settembre la tettoria liberty del parco I maggio ospiterà RE/SISTER, il primo Festival femminista a Parma: una tre giorni dedicata al pensiero, alle azioni, alla resistenza e resilienza delle donne. Incontri, dibattiti, proiezioni cinematografiche, performance, mostre artistiche e fotografiche, con l’obiettivo di favorire il rispetto per una cultura plurale delle diversità e promuovere il tema della parità donna-uomo e le pari opportunità.

Organizzato e realizzato grazie alla co-progettazione del Comune di Parma e della Casa delle Donne di Parma, il Festival è stato presentato in conferenza stampa da Nicoletta Paci, assessora alle Pari Opportunità del Comune di Parma, Simona Colombo, dirigente del settore Cittadinanza Attiva e Pari opportunità del Comune di Parma, e da Elisabetta Salvini, presidente della Casa delle donne.

Le giornate sono realizzate anche con il sostegno di Regione Emilia Romagna, Comune di Parma, Chiesi farmaceutici Spa, Fondazione Cariparma, Proges e in collaborazione con Centro antiviolenza Parma (ACAV), Centro studi movimenti Parma, CHEAP street poster art, CIAC Parma– Centro immigrazione Asilo e cooperazione Internazionale, Maschi che si immischiano, Mind for Music, Festinalente Teatro, Teatro medico ipnotico, Vagamonde, W4W, ZonaFranca Teatro.

"Un'iniziativa posticipata per pandemia, ma che ha mantenuta tutta il suo potere di esprimere una dimensione femminile a 360 gradi" ha sottolineato Nicoletta Paci Assessora alle Pari Opportunità del Comune di Parma, cui si è unito l'intervento di Barbara Lori  Assessora Regionale con la stessa delega "Pur in un periodo difficile a Parma c'è stata la capacità di costruire e anche in una prospettiva molto più ampia della durata di questo primo festival".

"Abbiamo pensato a temi che venissero suscitati attraverso parole difficili, alcune coniate sull'onda di fenomeni sociali emersi di recente. La Casa delle Donne vuole creare iniziative, punti di riferimento, un'attività diffusa che possa farci tornare a sentirci parte di un tutto. C'è un'urgenza di questo, lo dimostra il successo immediato che ha avuto il nostro tesseramento iniziato nei primi mesi del 2021, lo dimostreranno tre giorni intensi a tutti invitiamo tutti i parmigiani e le parmigiane" Ha illustrato Elisabetta Salvini presidente della Casa delle Donne.  

La rassegna, che tratterà temi come il lavoro fra precarietà e cura, il razzismo e le donne, la capacità del femminismo di fare bene a tutta la società, il linguaggio di genere come elemento d’inclusivo, vuole mettere a fuoco problemi, tematiche, specificità che riguardano la presenza femminile nella società contemporanea, i ruoli esercitati, gli stereotipi che costringono in rigidi schemi prestabiliti.

Tutti gli incontri del Festival sono gratuiti, aperti alla cittadinanza e si svolgeranno nel rispetto delle normative anti-Covid vigenti.

"Un'iniziativa che abbiamo appoggiato con convinzione nell'ambito del percorso di creazione di valori condivisi all'interno di Chiesi, un'azienda dove il 53% dei dipendenti sono donne e che perseguito la certificazione B corp" ha commentato Silvia Tosini Global Communication di Chiesi Farmaceutici.

La vice Presidente di Proges, realtà con un'importante vocazione al femminile, Francesca Corotti ha sottolineato come diverse socie di Proges siano già partecipi delle attività della Casa delle Donne e come questo nuovo luogo di Parma possa creare opportunità culturali per una piena partecipazione delle donne alla vita sociale e Franco Magnani Presidente del Consiglio Generale di Fondazione ha parlato nello stesso senso di "Opportunità per rendere più civile il nostro vivere". 

 

Il PROGRAMMA

Gli Incontri

 

Venerdì 17 settembre 2021

 

Ore 18.00 – Saluti istituzionali e apertura festival

con Nicoletta Paci (Comune di Parma), Barbara Lori (Regione Emilia-Romagna), Tecla Sozzi e Casa delle donne Parma

 

Ore 18.30 - Feminology. Perché il femminismo ci fa bene

con Giulia Blasi, Lorenzo Gasparrini, Michela Murgia

modera Benedetta Pintus (pasionaria.it)

 

Sabato 18 settembre 2021

Ore 10.30 - Oltre la violenza

con Nicoletta Cosentino (Cuoche combattenti), Lella Palladino (coop. Eva), Barbara Tarantino (Lucha y Siesta)

moderano Samuela Frigeri (Centro Antiviolenza Parma) e Michela Cerocchi (Centro studi movimenti - Casa Donne Parma)

 

Ore 14.30 - Il razzismo nel nome delle donne

con Marta Panighel (Jacobin Italia), Marisa Iannucci (Life Onlus)

modera Chiara Marchetti (Ciac - Casa Donne Parma)

 

Ore 18.30 - Sex work is work?

con Emanuela Abbatecola (AG- AboutGender), Tina Marinari (Amnesty International), Giulia Zollino

modera Giorgia Serughetti

 

Domenica 19 settembre 2021

 Ore 10.30 - Shecession. Lavoro tra precarietà e cura

con Marcella Corsi (inGenere), Tania Toffanin (Università Ca’ Foscari)

modera Cristina Quintavalla (Casa Donne Parma)

 

 

Ore 14.30 - Lotte dal margine. Quale spazio per il femminismo migrante?

con Marie Moise (Jacobin Italia), Mackda Ghebremariam Tesfau (Fondazione UniverMantova), Rahel Sereke (Cambio Passo)

modera Silvia Vesco (Ciac - Casa Donne Parma)

 

 

Ore 17.00 - Il neutro è maschio. Per una critica del linguaggio

con Vera Gheno, Graziella Priulla

modera Ilaria La Fata (Centro studi movimenti - Casa Donne Parma)

 

 

Ore 18.30 - Liberə tuttə

con Ethan Bonali (Intersexioni), Majid Capovani (#metooqueer), Antonia Caruso (Edizioni Minoritarie)

modera Elisabetta Salvini (Casa Donne Parma)

 

 

Gli Spettacoli

 

Sabato 18 settembre 2021

Ore 12.30 – CELLula

di e con Elisa Cuppini e Yalica Jo

 

Ore 14.00 – Me… in tutte le salse. Magia di bolle di sapone

di e con Maui Antu

 

Ore 17.30 - Amor mio. L’ossimoro più pericoloso

a cura di Zonafranca, con Giulia Canali, Patrizia Mattioli e Franca Tragni

introduzione Maschi che si immischiano

 

Ore 21.00 - Monologhi della vagina

a cura di Collettivo Vday

 

Domenica 19 settembre 2021

Ore 12.00 – Safari

a cura di Teatro Medico Ipnotico, con Veronica Ambrosini e Patrizio Dall’Argine

Ore 16.30 – La nave di Penelope

a cura di Festina Lente Teatro e Vagamonde

 

La Musica

Venerdì 17 settembre 2021


Ore 20.00 - Vaches da cash

 

Ore 22.30 - Gianburrasta Roots Reggae Band

 

Sabato 18 settembre 2021

 

Ore 13.00 - Vaches da cash

 

Ore 20.00 - Mind for music

 

Ore 22.00 - Riciclette

 

 

Domenica 19 settembre 2021

Ore 13.00 - Mind for music

Ore 14.00 - Coro beMole Torino

Ore 20.00 - Mind for music

 

 

Le Proiezioni

 

Venerdì 17 settembre 2021

Ore 21.00 - Lunàdigas. Ovvero delle donne senza figli

regia di Marislisa Piga e Nicoletta Nesler

dialoga con le registe Benedetta Pintus (pasionaria.it)

 

Domenica 19 settembre 2021

Ore 21.00 - Butterfly in Berlin

regia di Monica Manganelli

dialogano con l’autrice Elisabetta Ferrari (Genderlens) e Elisabetta Salvini (Casa donne Parma)

 

 

 

Le Mostre

Street Poster Art by Cheap

a cura di Cheap Festival

Parco Primo Maggio, 17-19 settembre 2021

 

Vite vissute

 

Mostra artistica di Margherita Braga

10-12 /24-26 settembre 2021

 

A je Burrnesh

 

Mostra fotografica di Paola Favoino

 

Figl* di Shamba


Mostra fotografica di Laura Panizza

Via Bixio 5, 6-16 settembre 2021

 


Esposizione di Fogliazza

Parco Primo Maggio, 17-19 settembre 2021

ALLEGATI |

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014